mercoledì 27 ottobre 2010

Budinetti alla crema di marroni



Dolcetto o scherzetto?
Dolcetto grazie!!!!
Oggi vi propongo una delizia!!!! Ho trovato questa ricetta su Più Dolci di novembre ed è fantastica. Velocissima ma molto raffinata, io l'ho vestita da Halloween, ma è adatta per ogni occasione.
Colori e sapori d'autunno........provatela!!!!!!!!!!

INGREDIENTI:
  • 200 gr. di crema di marroni
  • 50 gr. di cioccolato fondente
  • 250 gr. di panna fresca
  • 1 cucchiaio di zucchero a velo
  • 4 gr. di gelatina in fogli
INGREDIENTI PER LA DECORAZIONE:
  • olio di mandorle per gli stampini
  • cioccolato fuso
  • nocciole tritate
In una casseruola versate 50 gr. di panna, scaldatela ed unitevi il cioccolato fondente tritato.
Fate sciogliere bene, poi aggiungete i fogli di gelatina ammorbidita per 10 minuti in acqua fredda e ben strizzata.
Incorporate la crema di marroni e infine la panna rimasta, montata con un cucchiaio di zucchero a velo.
Versate il composto negli stampini pennellati con un velo di olio di mandorle ( io non lo avevo ed ho unto gli stampini con del burro, però in alcuni punti sono rimasti bianchi).
Ponete in frigo per 4-5 ore.
Sformate i budinetti sui piattini e guarnite con una colata di cioccolato fuso e qualche nocciola tritata.
La dose è per 6 stampini da budino.

Se vi è piaciuta la ricetta cliccate qui..

Follow on Bloglovin Follow Me on Pinterest

lunedì 25 ottobre 2010

Le dita della strega


Ho deciso....per questa settimana  il blog sarà spaventoso!!!
Sono peggio dei bambini,  ma che volete farci...mi diverto troppo!!!
Cominciamo con un classico dolce di Halloween...ovvero "le dita della strega"!!! Diciamo che questa streghetta buona, avrebbe bisogno di un trattamento di manicure e... qualche massaggio!!
Per l'occasione, non badiamo al particolare!!!!
La ricetta l'ho presa da Giallo Zafferano ed ho apportato solo una piccola modifica.
Chiudete gli occhi...e buon appetito!!

INGREDIENTI:
  • 280 gr. di farina "00"
  • 100 gr. di burro
  • 100 gr. di zucchero a velo
  • 1 uovo
  • 1 cucchiaino di lievito per dolci
  • 4 gocce di essenza di limone
  • 1 pizzico di sale
  • mandorle pelate
  • marmellata chiara
In una ciotola, mettete la farina, il burro a pezzettini, lo zucchero, l'uovo, il lievito, l'essenza di limone ed il pizzichino di sale ed amalgamate gli ingredienti. Trasferite il composto su una spianatoia e continuate ad impastare finchè non otterrete un filoncino di pasta  liscia ed omogenea.
Suddividete l'impasto in palline da 25 gr. ciascuna.
Formate dei bastoncini lunghi circa 10 cm.
Sagomate le nocche delle dita. Rigatele poi leggermente con un coltellino e posizionate una mandorla sulla sommità del dito, pressandola leggermente.
Trasferite le dita su una placca coperta di carta da forno e cuocete per 20 minuti a 180°.
Se al termine della cottura si fosse staccata qualche mandorla "unghia", intingetela nella marmellata chiara e riposizionatela.

Se vi è piaciuta la ricetta cliccate qui..

Follow on Bloglovin Follow Me on Pinterest

venerdì 22 ottobre 2010

Cornetti salati


Oggi ho deciso di presentarvi le mie amiche elfine. Queste donnine piccine piccine abitano ed animano la mia cucina ed ogni tanto mi aiutano.....perlomeno moralmente nella preparazione di qualche piatto!!!
Ieri mattina dopo un rapido consulto, abbiamo deciso di realizzare questi cornetti salati, morbidissimi e con un ripieno colorato e molto gustoso.
Si possono fare anche vuoti, per poi tagliarli e riempirli a piacere!!
Ottimi per l'aperitivo o al posto del pane.

INGREDIENTI:
  • 300 gr. di farina manitoba
  • 150 ml. di latte
  • 1 bustina di lievito secco attivo
  • 7 gr. di zucchero
  • poca passata di pomodoro condita
  • 50 gr. di pancetta affumicata a cubetti
  • semi di papavero
In una padellina, fate cuocere a fiamma dolce la pancetta con il sughetto, lasciate raffreddare.
Setacciate la farina a fontana sulla spianatoia con il sale e lo zucchero.
Versate il latte poco alla volta, dove avrete precedentemente sciolto il lievito.
Lavorate fino ad avere un impasto omogeneo ed elastico.
Mettete in un recipiente,coprite e fate lievitare in un posto caldo per un'ora e mezza.
Prendete l'impasto, stendetelo con il mattarello e formate un rettangolo spesso 2-3 mm.
Tagliate il rettangolo in tanti triangoli. Disponete una piccola quantità di sughetto con la pancetta, sulla base dei triangoli, arrotolate, partendo dalla base per arrivare alla punta in modo da formare tanti cornetti.
Curvate leggermente le estremità e premete leggermente per non fare uscire la farcitura.
Disponete i cornetti su una placca foderata con carta da forno e lasciate lievitare ancora un'oretta.
Pennellate i cornetti con del latte e cospargeteli con dei semi di papavero.
Preriscaldate il forno a 200° e cuocete per 20 minuti.

Se vi è piaciuta la ricetta cliccate qui..

Follow on Bloglovin Follow Me on Pinterest

martedì 19 ottobre 2010

Torta violette e cocco


Ciao!!! Con grande stupore domenica, nonostante il clima decisamente autunnale, nel mio giardino sono sbocciate le violette!!!
Con la piccolina di casa abbiamo deciso di fare questa torta dai colori più primaverili che autunnali, ma perfettamente a tema con il nostro.....bizzarro giardino!!!!
Un dolce semplicissimo ma dal gusto intenso e molto molto particolare!!!

INGREDIENTI:
  • 250 gr. di farina di cocco
  • 130 gr. di zucchero
  • 3 uova
  • 30 gr. di farina "00"
  • 250 ml. di panna
  • 3/4 di bustina di lievito
  • 1 manciata di caramelle alla violetta
  • pochissimo colorante verde
In una ciotola mescolate le uova con lo zucchero, aggiungete il cocco serbandone una piccola quantità che ci servirà per fare il prato, la farina, la panna, il lievito e le caramelle alla violetta (senza esagerare con la quantità) tritate grossolanamente. Mescolate energicamente.
Imburrate e infarinate uno stampo a cerniera, versate il composto e livellate.
Prendete una ciotolina e mischiate la farina di cocco rimasta con due gocce di colorante alimentare verde.
Spolverate la torta con il cocco verde e infornate per 20 minuti a 170°.
Togliete la torta dal forno e ancora calda disponete le violette decorative.

Se vi è piaciuta la ricetta cliccate qui..

Follow on Bloglovin Follow Me on Pinterest

venerdì 15 ottobre 2010

Torta delle rose con dulce de leche


Eccomi qua con un dolce che non delude. Non delude per la graziosa forma ma soprattutto per il gusto impareggiabile. La pasta di questa torta è accarezzata da un velo di dulce de leche.
Questa crema di latte zuccherato dal sapore caramellato ha origini argentine e viene utilizzata per farcire dolci o molto semplicemente spalmata sul pane. Se amate i dolci quanto me, vi innamorerete all'istante di questo gusto paradisiaco.
Naturalmente la torta delle rose può essere farcita a piacere, burro e zucchero, nutella, marmellata.......e tanta fantasia!!!
Provatela!!!!
Da qualche giorno mi trovate anche su Smilla, un magazine che offre una rassegna stampa quotidiana degli articoli pubblicati su siti di informazione e blog dedicati al mondo della cucina.

INGREDIENTI:
  • 350 gr. di farina manitoba
  • 150 ml di latte
  • 40 gr. di burro fuso
  • 3 tuorli d'uovo
  • 3 cucchiai di zucchero
  • qualche goccia di essenza di limone
  • 1 bustina di lievito secco attivo
  • 400 gr. di dulce de leche
Per realizzare questo impasto ho utilizzato la macchina del pane. Potete farlo anche a mano, vi divertirete ancora di più.
Inserite tutti gli ingredienti, partendo da quelli liquidi nel cestello della macchina, avviate il programma impasto e lievitazione. Il mio dura circa un'ora e mezza.
Trascorso questo tempo, infarinate la spianatoia, stendete la pasta dando una forma rettangolare.
Spalmate il dulce de leche in modo uniforme (io l'ho passato qualche secondo al microonde per rendere la crema più morbida).
Arrotolate il lato più lungo della pasta su se stesso.
Tagliate il rotolo con lo spago da cucina, strozzando la pasta incrociando i due lembi di spago, in questo modo le rose verranno meglio e non si attaccherà il ripieno al coltello. Ciascuna rosa deve avere un'altezza di 4-5 cm.
Foderate uno stampo a cerniera con della carta da forno, posizionate le rose all'interno, senza preoccuparvi se rimangono spazi liberi, poichè dovrà lievitare ancora una mezz'oretta.
Dopo la seconda lievitazione le vostre rose avranno occupato tutto lo spazio!!
Infornate a 180° per 30 minuti, se vedete che le rose prendono troppo colore, coprite la tortiera durante la cottura con dell'alluminio.
Se vi piace a fine cottura... aggiungete lo zucchero a velo.

Se vi è piaciuta la ricetta cliccate qui..

Follow on Bloglovin Follow Me on Pinterest

martedì 12 ottobre 2010

Strudel di pere, mele, uvetta e nocciole



Ciao a tutti!
Il tempo per dare vita a qualcosa di elaborato a volte proprio non c'è!
A me è capitato domenica. Ma..... domenica senza dolce.......mai!!!!!
Allora? Strudel!!! Piace a tutti ed è perfetto per utilizzare la frutta che i nostri alberelli quest'anno ci hanno regalato in abbondanza!!!
Generalmente la sfoglia per lo strudel la faccio io, ma......quando proprio non si può...!!!
Il risultato ottenuto usando la pasta sfoglia acquistata è stato ottimo ed..........
.......................in pochi minuti  lo strudel è servito!!!!

INGREDIENTI:
  • 1 rotolo di pasta sfoglia
  • 2 pere
  • 2 mele
  • 50 gr. di uvetta
  • 50 gr. di nocciole
  • 5 cucchiai di zucchero di canna
  • biscotti secchi q.b.
  • poco latte
Sbucciate le pere e le mele e tagliatele a cubetti. Mettete l'uvetta a bagno nell'acqua tiepida, strizzatela e asciugatela con della carta da cucina.
In una ciotola versate la frutta, l'uvetta, le nocciole tritate grossolanamente e i biscotti sbriciolati.
Incorporate due cucchiai di zucchero e mescolate con cura. A questo punto bisognerebbe lasciare riposare il composto per un'ora, mescolando di tanto in tanto, io non l'ho fatto.
Allargate la pasta sfoglia e mettete al centro la frutta disponendola a forma di rettangolo.
Ripiegate la pasta sul ripieno e sigillate bene i lati per evitare di far fuoriuscire la farcitura.
Se volete potete decorare la superficie dello strudel con delle strisce di pasta. Con un pennello cospargete del latte ed infornate a 180° per 25 minuti circa. Io ho utilizzato il forno a microonde, usando il piatto e la funzione crisp e cotto il dolce per 10 minuti.

Se vi è piaciuta la ricetta cliccate qui..

Follow on Bloglovin Follow Me on Pinterest

venerdì 8 ottobre 2010

Cappellacci di zucca con ragù ricco

 
 

Oggi vi propongo un primo naturalmente di stagione.
Ho fatto i cappellacci di zucca, conditi con un ragù campagnolo salsiccia e funghi chiodini.
La preparazione dei cappellacci è lunga e laboriosa, ma sarete ripagati della fatica.... quando vi siederete a tavola!!!
Zucche ne ho a volontà, ed i funghi chiodini gli ho trovati in un boschetto poco lontano da casa!!
Ricapitolando, zucca, funghi, salsiccia, rosmarino. Mi è sembrato un buon abbinamento..... consono alla stagione!!

INGREDIENTI CAPPELLACCI:
  • 300 gr. di farina
  • 3 uova
  • 1 kg di zucca
  • 80 gr. di parmigiano reggiano grattugiato
  • 80 gr. di caciocavallo grattugiato
  • noce moscata
  • sale e pepe
INGREDIENTI RAGU':
  • 300 gr. di salsiccia
  • 1/2 kg. di funghi chiodini
  • 1 scalogno
  • 1 carotina
  • 3-4 pomodori maturi o pelati
  • rosmarino
  • olio extra vergine di oliva
  • sale e pepe
Togliete la scorza e i semi alla zucca, tagliatela a cubi e disponeteli in una placca rivestita di carta da forno.Cuocete in forno a 180° per 20 minuti.
Togliete dal forno e disfate la zucca con una forchetta, unite il parmiggiano e il caciocavallo ed una grattatina di noce moscata.
Salate e pepate. Fate riposare il composto per un'ora .
Disponete la farina a fontana sulla spianatoia, sgusciate le uova al centro e impastate fino a formare un composto liscio, copritelo con della pellicola e lasciatelo riposare per una mezz'oretta.
Stendete la pasta in una sfoglia sottile, tagliatela a quadrati e ponete un cucchiaino di ripieno al centro.
Chiudete la pasta a triangolo cercando di sigillare bene i bordi e unite le due punte. E' difficile da spiegare, ma quando avrete in mano il triangolo verrà automatico.

Cominciate pulendo e lavando i funghi chiodini, tagliateli e metteteli su una padellina con un filo d'olio ed uno spicchietto d'aglio, fateli cuocere per una decina di minuti, salate e pepate.  Io preferisco cucinare questo tipo di fungo a parte, poichè rilascia molta acqua ed unirlo al sugo pochi minuti prima di ultimare la cottura.
Per il ragù in una casseruola, mettete l'olio, lo scalogno e la carotina tritati. Fate rosolare.
Aggiungete a questo punto la salsiccia tagliata a piccoli pezzi, lasciate cuocere qualche minuto poi unite la polpa di pomodoro. Salate pepate ed a fine cottura unite i funghi sgocciolati ed un rametto di rosmarino.

Lessate i cappellacci in abbondante acqua salata, scolateli con una schiumarola pochi per volta, disponeteli sul piatto e condite con il ragù.

Se vi è piaciuta la ricetta cliccate qui..

Follow on Bloglovin Follow Me on Pinterest

martedì 5 ottobre 2010

Dolce Autunno!



Rieccomi con una torta festaiola!!!!!!! Permettete due parole al festeggiato!!!!!!
Con questo dolce fresco, ma dai caldi colori autunnali, voglio augurare un..................................... ........Felicissimo Compleanno ad un amico speciale!!!!!
La torta di frutta è il dolce che più ti rappresenta, tanti colori, tanti sapori e consistenze. Con la tua "sensibilità" saprai sicuramente interpretare i miei pensieri!!!!!! 
Professore,..............Tanti Auguri!!!!!!!!!!!!!!!!!


Quanto mi piace l'autunno!!! E' vero, piove spesso, fa buio presto la sera.... è umido.......ma cosa ci regala la natura!!
Zucche, funghi, castagne, melograni, uva, sapori decisi e unici!!!!!!!!!
Le foglie coloratissime che svolazzano per i viali.....eeeh a me tutte queste cose piacciono da impazzire!!!
Cosa ci posso fare?

INGREDIENTI PER LA PASTA FROLLA:
  • 100 gr. di burro
  • 100 gr. di zucchero
  • la scorza di un limone
  • 1 uovo
  • 200 gr. di farina "00" bio
Lavorate tutti gli ingredienti, formate una palla avvolgetela nella pellicola e fatela riposare in frigo per circa mezz'ora.
Trascorso questo tempo, stendete la pasta su una tortiera imburrata e infarinata e fate cuocere per una ventina di minuti a 180°.

INGREDIENTI PER LA CREMA PASTICCERA:
  • 1/2 l di latte
  • la scorza di un limone
  • 150 gr. di zucchero
  • 4 tuorli
  • 80 gr. di farina "00" bio
  • vanillina o liquore facoltativo
Portate a ebollizione il latte con la scorza del limone e metà dello zucchero.
A parte lavorate i tuorli con lo zucchero rimanente ed unite la farina setacciata.
Togliete il latte dal fuoco e versate poco per volta sul composto d'uovo. Mescolate.
Rimettete sul fuoco ancora per qualche minuto, continuando a mescolare.
Se volete a questo punto potete aggiungere la vanillina o il liquore.

INGREDIENTI PER LA DECORAZIONE:
  • frutta di stagione
  • gelatina per dolci
  • qualche canestrello tagliato a metà
Assemblate la torta, disponendo la base di pasta frolla dentro una tortiera di ceramica, versate tutta la crema pasticcera e livellate.
Mettete lungo il bordo della tortiera i canestrelli tagliati a metà.
Disponete la frutta a vostro piacimento e lucidate il dolce con della gelatina per dolci.

Se vi è piaciuta la ricetta cliccate qui..

Follow on Bloglovin Follow Me on Pinterest

lunedì 4 ottobre 2010

Grissini alla zucca



Felice lunedì!!!!!!!!
Un post mordi e fuggi, della durata di un solo giorno, perchè domani festeggeremo un compleanno con una torta dai toni decisamente autunnali!!!
Approposito d'autunno, avendo una quantità industriale di zucche, vedi foto......... in questo periodo le utilizzo per tutto!!!!!!!!!!!!!!!!!!
Ho fatto i grissini alla zucca!!!!! Essendo questo frutto ricchissimo d'acqua, l'impasto non è stato dei più semplici!!.............ma chi la dura la vince!!!!!!!!!!!!
Non sarà l'unica ricetta con la zucca!!!!
Non dimenticatevi di venirmi a trovare anche domani!!!!!!!!!!!!!

INGREDIENTI:
  • 160 gr. di acqua
  • 200 gr. di zucca cotta al forno e schiacciata
  • una grattatina di noce moscata
  • una manciata di farina di mais
  • 1 cucchiaino di sale
  • 1 cucchiaino di malto
  • 1 bustina di lievito secco attivo
  • 400 gr. di farina "00" più o meno, dipende dal tipo di zucca
Disponete la farina a fontana sulla spianatoia, al centro mettete la zucca cotta al forno e schiacciata, il sale, il malto, il lievito, una grattatina di noce moscata e l'acqua tiepida quanto basta.
Essendo la zucca ricca di acqua, dovrete andare un pò ad occhio con le dosi della farina.
Impastate energicamente per una mezz'oretta.
Ungete della pellicola avvolgete la pasta dando una forma allungata e lasciate lievitare per un'ora e mezza.
Riprendete l'impasto, tagliatelo a bastoncini e con le mani tirate l'impasto formando i grissini.
Disponeteli su una placca foderata di carta da forno e spolverizzateli con la farina di mais.

Se vi è piaciuta la ricetta cliccate qui..

Follow on Bloglovin Follow Me on Pinterest