giovedì 20 ottobre 2011

Alchechengi glassati in crema di Pere alla Cannella

 
Ho ricevuto in dono gli alchechengi!!
Mi sono immediatamete attivata per scovare una ricetta che potesse piacermi!! Trovata!!!
Fine pasto o merenda estremamente salutare e golosa. Ho trovato l'idea su Cucina Naturale di ottobre.
Gli alchechengi sono frutti bellissimi, dal sapore dolce acidulo che ben si adattano sia a preparazioni salate che dolci. Bacche autunnali giallo arancio.. avvolte da un involucro simile a lanterne dalla consistenza cartacea. Vantano molteplici proprietà terapeutiche, fonte di vitamina C, tannini e carotenoidi, tutte sostanze antiossidanti.
Oggi propongo.. alchechengi glassati con cioccolato bianco e granella di nocciole, immersi in una crema di pere caramellate con zucchero di canna!!! Matrimonio d'amore!!!

Grazie Luca!!! A buon rendere!!!!!!!

INGREDIENTI:
  • 3 pere Decana
  • 2 cucchiai di zucchero di canna
  • cannella in polvere
  • alchechengi
  • 50 gr di cioccolato bianco
  • granella di nocciole
Sbucciate tre pere Decana, tagliatele a fette e cuocetele a fiamma moderata con due cucchiai di zucchero di canna per 5 minuti.
Fatele raffreddare e aromatizzate con un pizzico di cannella in polvere.
Aprite gli alchechengi raggruppando le foglie dell'involucro intorno al picciolo.
Immergeteli per i 2/3 in 50 gr di cioccolato bianco fuso a bagnomaria.
Passateli in poca granella di nocciole e metteteli in frigo per 15 minuti.
Servite in 4 coppette la crema fredda e immergete gli alchechengi glassati.

31 commenti:

  1. Loriiiii che belli questi frutti!!!sei stata fortunata ad averli trovati..regalati hihihihi..anche solo come decorazione di un piatto fanno la loro figura..bellissima idea della glassa..bravissima come sempre!buona giornata un bacione

    RispondiElimina
  2. Non li ho mai assaggiati ma sempre guardati con grande stupore e ammirazione. Ora forse cederò alla tentazione sotto le feste di Natale, l’unico periodo dell’anno in cui mi capita di trovarli. Sono deliziosi i tuoi “bon bon”. Un bacione, buona giornata

    RispondiElimina
  3. Ciao tesoro, che sfizio questo dolcino ! Mai assaggiati ... mi passi un po' del tuo dolce ?

    Un bacione buona giornata

    RispondiElimina
  4. Li ho visto tanti volte ma mai mangiate , sembrano cosi buoni!

    RispondiElimina
  5. ma sai che io non li ho mai trovati???? che signora ricetta mia cara davvero! baciiii

    RispondiElimina
  6. ho dovuto fare una ricerca....ehehhe non sapevo cosa fossero gli "alchechengi"...scusa la mia ignoranza..:))una chicca golosa ed originale!!bravissisma,Lory!!bacioni,cara

    RispondiElimina
  7. E' un frutto che non si trova facilmente, l'ho assaggiato una volta ed è buonissimo! Penso che questa tua ricetta sia deliziosa! Ciao

    RispondiElimina
  8. Pere e cannella ed alchechengi wow che meraviglia di sapori e poi questi alchechengi sono un sogno per me, dalle mie parti non riesco proprio a trovarli!!baci,imma

    RispondiElimina
  9. Che delizia!E che foto stupende!Complimenti!

    RispondiElimina
  10. complimenti, preparazione deliziosa!! io non riesco mai a trovare gli alchechengi in vendita purtroppo. un bacione

    RispondiElimina
  11. Una preparazione deliziosa! Vorrei tanto provarli gli alchechengi intinti nel cioccolato bianco e cosparsi da granella di nocciole...fantastico!
    Se riesco a trovarli sicuramente li provo come suggerisci tu.
    Un bacione! ciao

    RispondiElimina
  12. gli alchenigi mi piacciono molto ma non so mai come portarli a tavola con gli ospiti, cosi mi hai dato più spunti

    RispondiElimina
  13. che presentazione e foto stupende.. fa una voglia! ma sai che non conoscevo gli alchenigi..mai assaggiati! si impara sempre.. ;-) baci

    RispondiElimina
  14. che meraviglia tesoro mio, complimenti... la assaggerei volentieri...

    RispondiElimina
  15. Tesoro devono essere una meraviglia da come li hai presentati , ma non li conosco :( passami una coppetta grazieeeee!
    Sempre brava bacioni!
    ^_^

    RispondiElimina
  16. non li ho mai assaggiati, però come li hai preparati sarei disponibile per l'assaggio!:-) baci!

    RispondiElimina
  17. Non li ho mai assaggiati ma secondo me mi piacerebbero, poi se accompagnati come tuoi, come potrebbero non essere di mio gradimento?!Baciii!

    RispondiElimina
  18. bellissima ricetta... che però non farò mai che io qui gli alchechengi non li trovo o costano un botto ;)))) Non conoscevo la rivista cucina naturale, la cercherò, grazie!

    RispondiElimina
  19. mmmm che delizia deve essere. Mi conosco, so che se provo a fare questi alchechengi glassati poi finisce che me li mangio tutti uno dietro l'altro :)

    RispondiElimina
  20. Beautiful pear sauce...and the passsion fruit garnishes are just stunning! Lovely photos, Lory~

    RispondiElimina
  21. Intinti nel cioccolato bianco,sono già irresistibili..poi me li hai adagiati in quella crema di pere.ecco che allora diventi addirittura sadica oltre che tentatrice!!Graziosi frutti,utilizzati al meglio...brava la mia bellissima Lory!!

    RispondiElimina
  22. che bella ricetta. Devo trovare anch'io gli alchechengi, ma tra un pò non sarà difficile.....aspetto un pò ma poi la provo. Un bacione

    RispondiElimina
  23. Penso siano davvero buoni, a me piacciono. Molto chic anche la presentazione. Ciao.

    RispondiElimina
  24. Buongiorno tesoruccia buon w.e. un bacione!

    RispondiElimina
  25. Questi fruttini i hanno sempre incuriosito ma non li ho mai assaggiati, qui non si trovano. Ho anche pensato di mettere una piantina in giardino.
    Glassati così sono una favola!
    Buon fine settimana, carissima!

    RispondiElimina
  26. non conoscevo l'esistenza di questi frutti,ottima ricetta e bella presentazione,bacio di fine settimana

    RispondiElimina
  27. Ciaoo tesoro buongiorno e buon sabato..un bacione

    RispondiElimina
  28. Qualche giorno fa entrando in una fioreria ho notato una confezione assai particolare,con i colori autunnali e una zucchetta per ricordare Hallowen, pendevano dai rami di quella pianta, deliziosi fiori che sembravano lanternine...gli Alchechengi.Li ho assaggiati a casa di mia mamma e devo dire che mi son piaciuti tanto anche così, al naturale. Interessante la tua ricetta! Proverò a copiarla. Magu. L'ago fatato di Magu.blogspot.com

    RispondiElimina
  29. mai mangiati e non saprei nemmeno dove trovarli, peccato però che si stiano perdendo molti sapori..

    RispondiElimina
  30. che sciccheria questa ricetta!!!!
    bravissima!!!!
    ciaoo

    RispondiElimina
  31. Confermo e approvo il commento di Dario: WOW che schiccheria questa ricetta, complimenti. Ciao Daniela.

    RispondiElimina