mercoledì 28 dicembre 2011

Rotolini Gustosi


Buongiorno!!!!!!!!
Lory B. Bistrot chiude l'anno con una ricetta salata!! Stranissimo per una golosa come me!!!
Mi piaceva l'idea di sbocconcellare in Vostra compagnia uno stuzzichino semplice, ma gustoso e festoso!
Con questa ricetta partecipo al contest di Nany e Lolly.

.. sia per Tutti un Anno Sereno e di Pace!!!
Felicità in Abbondanza!!!!
INGREDIENTI:
Mettete nell'impastatrice le farine setacciate con il sale e lo zucchero. Aggiungete il lievito, l'olio ed impastate il tutto con l'acqua fino a ottenere un impasto liscio e omogeneo. Trasferite poi l'impasto sulla spianatoia infarinata, copritelo con un canovaccio umido e ponetelo a lievitare in luogo tiepido per circa 2 ore o fino al raddoppio del volume.
Dividete la pasta in due porzioni.
Adagiate il primo impasto sulla spianatoia e stendete con il mattarello. Fate lievitare una mezz'oretta. Cospargete con la mozzarella tagliata a cubetti.
Adagiate il secondo impasto sulla spianatoia, stendete anch'esso con il mattarello. Fate lievitare una mezz'oretta .
Cospargete con la salsa di pomodoro, mesacolata a due cucchiai di olio e un pizzico abbondante di sale.
Spolverate con dell'origano.
Scaldate il forno a 200° C. Avvolgete i rotoli di pasta ottenendo così due rotoli compatti. Spennellateli con un filo d'olio.
Tagliate in tranci di circa 1,5 cm e adagiateli su due teglie unte d'olio o su carta forno.
Cuocete per una ventina di minuti.
Servite i rotolini ben caldi.



Se vi è piaciuta la ricetta cliccate qui..

Follow on Bloglovin Follow Me on Pinterest

mercoledì 21 dicembre 2011

Biscotti alla Paprika


Dopo tanti dolci..
oggi offro.. deliziosi biscottini salati, adatti per accompagnare l'aperitivo, o come faccio io da sgranocchiare in qualsiasi momento della giornata.
E con questa semplice ricetta..

.. Auguro a tutti Voi un sereno Natale!!!!!

INGREDIENTI:
  • 100 gr di burro
  • 120 gr di farina "00" Molino Rossetto
  • 1 cucchiaino di sale
  • 2 cucchiaini di paprika
  • 100 gr di toma piemontese grattugiata o altro formaggio
  • 100 gr di grana grattugiato
Setacciate la farina e il sale in una terrina. Unitevi la paprika e i formaggi grattugiati.
Amalgamatevi il burro con le dita e lavorate con le mani fino a ottenere un composto soffice.
Su un piano di lavoro infarinato, stendete l'impasto in una sfoglia. 
Con un tagliabiscotti ritagliate e disponete i biscotti su due teglie coperte con carta da forno.
Preriscaldate il forno a 180° C e cuocete per 10-13 minuti, finchè non saranno dorati.
Lasciateli intiepidire nelle teglie, quindi trasferiteli su una gratella e fateli raffreddare completamente prima di servire.


Se vi è piaciuta la ricetta cliccate qui..

Follow on Bloglovin Follow Me on Pinterest

lunedì 19 dicembre 2011

Semifreddo al Panettone


.. ieri il panettone l'abbiamo mangiato così!!!
Un modo insolito per servire il classico dolce delle feste. Versione fresca e golosissima.
Perfetto per chiudere i ricchi banchetti dei prossimi giorni.
A noi l'idea è piaciuta molto. Ho accompagnato il semifreddo con del toffee, la prossima volta proverò con una salsa al cioccolato fondente.
Felice lunedì!!!!!

Sempre con me..

INGREDIENTI:
  • 150 gr di ricotta
  • 2 tuorli
  • 100 ml di latte
  • 60 ml di panna fresca
  • 60 gr di panettone
  • 20 gr di zucchero
  • 1 foglio di gelatina
  • 2 cucchiai di amaretto
  • qualche goccia di essenza di vaniglia
PER LA SALSA AL TOFFEE:
  • 30 ml di panna fresca
  • 100 gr di zucchero
  • 3 cucchiai di acqua
Versate i tuorli e lo zucchero nel bicchiere del mixer, unite il panettone ammollato nel latte fresco e l'essenza di vaniglia.
Frullate il tutto a crema, aggiungete la ricotta e infine la gelatina precedentemente ammollata in acqua fredda e sciolta nell'amaretto.
Montate la panna, incorporatela alla massa precedentemente ottenuta e riempite gli stampini.
Fate rapprendere in frigorifero per due ore.
Per il caramello, sciogliete a fiamma bassa lo zucchero, finchè non inizierà a caramellare.
Toglietelo dal fuoco.
Versate il caramello ottenuto su una ciotola e unite la panna. Mescolate accuratamente.
Servite il semifreddo, guarnendolo con un filo di salsa toffee.


Se vi è piaciuta la ricetta cliccate qui..

Follow on Bloglovin Follow Me on Pinterest

giovedì 15 dicembre 2011

La Torta di Babbo Natale

Mai più!!!!! O meglio devo dimenticare prima di cimentarmi un'altra volta in una torta super decorata come questa!! E quando provo a fare questi pasticci.. capisco che son molto più portata nella preparazione di crostate e biscotti piuttosto che.. nella creazione con il fondente di zucchero!!!
Se volete evitare la fase preparazione, acquistate il fantastico fondente Molino Rossetto, bello e pronto!!!
Però il Babbo è carino, non vi sembra????!!!!! La torta su cui siede babbino è un classico pan di spagna farcito con crema e cioccolato!!!!!!!!!!!!!!
Questa super torta la dedico a Silvia del bellissimo blog gattofilo "Rumore di Fusa", sapete perchè????????
Perchè ho vinto il suo contest!!!!!!!!!!!! Grazie infinitamente a te e un grazie speciale alla LIPU, per il bellissimo premio e per il grande impegno a favore degli animali!!!!!
Un bacio a tutti!!!!

INGREDIENTI PER IL FONDENTE DI ZUCCHERO:
  • 450 gr. di zucchero a velo
  • 30 ml di acqua
  • 50 gr. di glucosio liquido
  • 5 gr. di gelatina in fogli
  • coloranti in polvere
INGREDIENTI PER IL PAN DI SPAGNA:
INGREDIENTI PER LA CREMA PASTICCERA:
INGREDIENTI PER LA CREMA AL CIOCCOLATO:
INGREDIENTI PER LA BAGNA DA PASTICCERIA:
  • 100 ml di acqua
  • 50 gr. di zucchero
  • 50 gr. di liquore amaretto (facoltativo)
Per il fondente di zucchero: prendete 30 ml di acqua fredda e fatevi ammorbidire i fogli di gelatina, unite il glucosio e fate liquefare a fiamma bassa. Non fate bollire, il composto deve solo sciogliersi ed amalgamarsi.
Setacciate lo zucchero a velo e versatelo nel recipiente del robot da cucina, azionate e versate a filo il liquido caldo. In pochi secondi, si amalgamerà il tutto. Togliete dal robot e continuate ad impastare a mano, unendo ancora dello zucchero a velo setacciato. Se volete colorare la pasta, aggiungete ora i coloranti io consiglio in polvere, facilissimi da utilizzare.  A questo punto il fondente di zucchero è pronto per essere lavorato o se volete potete conservare la pasta avvolta nella pellicola e chiusa in un contenitore ermetico.

Per il pan di spagna; montate le uova con lo zucchero per 15 minuti, fino ad ottenere un composto chiaro e "che scriva". Usando un setaccio, per evitare grumi, aggiungete la farina. Mescolate bene il tutto dal basso verso l'alto per non smontare il composto.
Versate su una tortiera, precedentemente imburrata e infarinata e cuocete a forno preriscaldato per 30 minuti a 180°. Sformate e fate raffreddare. Se possibile lasciate riposare il pan di spagna una notte intera.

Per la crema pasticcera: portate a ebollizione il latte con la scorza del limone e metà dello zucchero.
A parte lavorate i tuorli con lo zucchero rimanente ed unite la farina setacciata.
Togliete il latte dal fuoco e versate poco per volta sul composto d'uovo. Mescolate.
Rimettete sul fuoco ancora per qualche minuto, continuando a mescolare. Lasciate raffreddare.

Per la bagna da pasticceria fate bollire l'acqua con lo zucchero. Fate raffreddare e unite il liquore.

Assemblaggio della torta: dopo aver tagliato il pan di spagna in tre strati, inumidite il primo disco con la bagna, versatevi sopra la crema pasticcera. Disponete il secondo disco, inumiditelo con la bagna e versatevi la crema al cioccolato. Coprite con l'ultimo disco. Pressate leggermente.
Se coprite la torta con il fondente di zucchero, ricoprite la torta con della panna montata, questo impedirà al fondente di muoversi.
Decorate a piacere.

Se vi è piaciuta la ricetta cliccate qui..

Follow on Bloglovin Follow Me on Pinterest

martedì 13 dicembre 2011

I Biscotti della Piccola.. per i Bimbi della "Fondazione Santa Lucia"


Martedì 13 Dicembre 2011  S. Lucia

Gli imprevisti della vita!! Due anni e mezzo fa come un fulmine a ciel sereno ci colse una notizia!!!  
..una doccia fredda per tutti noi, che ci ha portato a vivere un periodo frenetico e intenso in  una struttura ospedaliera lombarda a carattere scientifico, come il Santa Lucia. Un fiore all'occhiello della sanità, poco nominato a dir la verità!! 
Prima della nostra esperienza, mai ne avevo sentito parlare!!! Tutto sembra sempre così lontano...
Chirurghi, medici, personale ospedaliero unici e incredibilmente vicini.. non solo ai  pazienti, ma soprattutto ai  famigliari che catapultati il più delle volte velocemente in una dimensione sconosciuta, rimangono impigliati in una fitta rete di paure, sentimenti contrastanti e disagi.. tanti tanti. Questo è quello che è successo a me.
Con il loro aiuto, siamo tutti a casa e anche se.. gli strascichi psicologici sono indelebili, noi dobbiamo dire.. Grazie!!!!
Ecco perchè quando sento parlare di probabile chiusura della Fondazione Santa Lucia, un Istituto di Ricovero e Riabilitazione a carattere scientifico, provo sgomento e incredulità.
In questi giorni sembra che un accordo ci sia stato..  bisognerà vedere però. Mi auguro sia così, lo spero con tutto il cuore!!
Non credo sia progresso tagliare fondi e non finanziare strutture sanitarie di rilievo!! ..soprattutto per ciò che funziona e che per qualcuno è assolutamente necessario!! Quello che abbiamo  manteniamolo!! ..altrimenti veramente il futuro sarà sempre più triste.
.. ho fatto preparare e decorare i biscotti natalizi dalla cuochina di casa e simbolicamente.. tutti noi li offriamo ai bimbi del "Santa Lucia".


INGREDIENTI:
  • 100 gr di burro
  • 100 gr di zucchero
  • la scorza di un'arancia
  • 1 uovo
  • 200 gr di farina 00
  • 1 pizzichino di sale
PER LA GHIACCIA:
  • 280 gr di zucchero a velo
  • 15 gr di succo di limone
  • 15 gr di albumi
  • coloranti alimentari
Impastate tutti gli ingredienti senza lavorare troppo la pasta per non scaldarla.
Avvolgetela nella pellicola e ponetela in frigo per un'oretta.
Trascorso il tempo, stendete la pasta e aiutandovi con gli stampini, modellate i biscotti.
Infornate a forno caldo per 10 minuti. Temp. 180°C.
Per la ghiaccia, lavorate lo zucchero a velo con l'albume e il limone fino a ottenere una massa gonfia e corposa.
Dividete la ghiaccia in varie ciotoline e coloratela.
Decorate i biscotti con una tasca da pasticceria.


Se vi è piaciuta la ricetta cliccate qui..

Follow on Bloglovin Follow Me on Pinterest

mercoledì 7 dicembre 2011

Simil Ricciarelli

Tra i ricordi del Natale spiccano..
.. i Ricciarelli!!! .. non so il perchè, non ho origini toscane eppure..  questi biscotti sono sempre stati presenti in casa mia e lo sono ancora. Il dolce che profuma di Natale come il Pandoro e il Panettone.
Ho cercando la ricetta tra libri, riviste e in rete, alla fine tutte si assomigliavano!! .. non vogliatemene se sono ben  lontana dall'originale.
Ho provato e sono contenta di averlo fatto. Non ho trovato le ostie, quindi ho semplicemente usato zucchero a velo.
Buoni, buoni, buoni!!!!

Sempre con me..
Carta forno Cuki
Teglia rettangolare linea Keramia Guardini

INGREDIENTI:
  • 400 gr di mandorle sgusciate
  • 250 gr di zucchero semolato
  • 400 gr di zucchero a velo
  • qualche mandorla amara
  • qualche goccia di essenza di vaniglia
  • 2 albumi
  • 40 gr di canditi all'arancia
  • ostie o zucchero a velo
Riducete a farina le mandorle.
Inserite nel mixer la farina di mandorle, lo zucchero a velo e azionate aggiungendo gli albumi sbattuti leggermente precedentemente con l'essenza di vaniglia e i canditi all'arancia ridotti a piccoli pezzi.
Versate il composto in una ciotola, unite lo zucchero semolato e impastate.
Otterrete una pasta compatta . Copritela e lasciatela riposare a temperatura ambiente per una notte.
Spolverate la spianatoia con lo zucchero a velo e stendete poca pasta alla volta ad uno spessore di 7-8 mm.
Incidetela con il taglia biscotti ovale e schiacciate leggermente le due estremità.
Disponete i ricciarelli distanziati sulla placca protetta con carta da forno, spolverateli con zucchero a velo e infornateli a 160 °C per 14 minuti.

Se vi è piaciuta la ricetta cliccate qui..

Follow on Bloglovin Follow Me on Pinterest

lunedì 5 dicembre 2011

Plum Cake Espresso

Questo è il dolce giusto per accompagnare..
..due chiacchiere con un'amica e una buona tazza di caffè.
Morbidissimo, goloso, servito con una colata di salsa.. al caffè.
..inoltre domani con enorme piacere sarò ospite per tutto il giorno di una grande azienda italiana produttrice di caffè tostato che ha sede nella mia città, quindi preparandomi all'assaggio e all'inebriante profumo che mi circonderà, ho deciso di condividere con tutti voi una fetta di plum cake espresso.
Avete sfogliato "Più Dolci" di dicembre?.. tante idee una più bella dell'altra. Questo dolce arriva da li.
Ho seguito la ricetta alla lettera ed il risultato è stato ottimo.

Sempre con me..

-Farina "00" Molino Rossetto
-Stampo plum cake linea KeraMia Guardini

INGREDIENTI:
  • 170 gr di burro morbido
  • 80 gr di tuorli
  • 2 uova
  • 50 gr di nocciole polverizzate
  • 80 gr di riccioli di cioccolato al latte
  • 190 gr di farina "00" Molino Rossetto 
  • 200 gr di zucchero
  • 5 cucchiai di caffè ristretto
  • 20 gr di cacao
  • 3 cucchiaini di lievito
  • 3 pizzichini di sale
INGREDIENTI SALSA AL CAFFE':
  • 100 gr di panna
  • 1 cucchiaino di caffè liofilizzato
  • 100 gr di cioccolato al latte tritato
  • granella di nocciole
Montate il burro con lo zucchero, poi aggiungete il caffè e, senza smettere di sbattere, unite le uova sbattute con i tuorli.
Incorporate la farina setacciata con il cacao, il lievito e il sale.
Arricchite il composto con le nocciole polverizzate e i riccioli di cioccolato.
Versate la massa nello stampo unto e infarinato (stampo plum cake KeraMia di Guardini) e infornate
a 175° per 60 minuti.
Sfornate il plum cake e, trascorsi 5 minuti, sformatelo e ponetelo a raffreddare.
Per la salsa, scaldate la panna e unite il caffè liofilizzato.
Mescolate e versate sul cioccolato.
Miscelate con cura e lasciate raffreddare.
Tagliate il plum cake a fette e servitele irrorate con la salsa.
Guarnite con la granella di nocciole.

Se vi è piaciuta la ricetta cliccate qui..

Follow on Bloglovin Follow Me on Pinterest

giovedì 1 dicembre 2011

Crema di Zucca e Lenticchie al Timo con Gamberetti

Oggi ricetta salutare e colorata!!!!!!!
Causa festività.. dalla prossima settimana il blog diventerà una "golosa galleria"!!
Che bello, non vedo l'ora!!!! Amo i dolci più di qualsiasi altra cosa!!!
Con questo sano piatto, partecipo al contest indetto da Silvia del blog "Rumore di fusa".
Amo moltissimo gli animali per questo ho deciso di appoggiare nel mio piccolo la causa della LIPU.
La Lipu ogni anno nel mese di Dicembre vende le sue buonissime lenticchie in tutta Italia (e tutto l'anno tramite Emporio-Lipu).
A Torino Sabato 3 Dicembre e Domenica 4 Dicembre dalle ore 10 alle ore 18:30 
Via Roma 4 angolo Piazza Castello
Guardate qui e scoprite le Piazze a Voi più vicine.
Di ottima qualità, piccole, di montagna, gustose. Totalmente biologiche e provenienti da aziende agricole italiane. Vendute in pacchetti da 500 gr che conservano il prodotto per 2 anni.
La LIPU si impegna nella difesa della natura selvatica e di tutte le creature che vi abitano.
Detto questo..
..Buon Appetito e Buone Lenticchie!!!
..tra l'altro.. portano anche fortuna....
INGREDIENTI:
  • 350 gr di lenticchie cotte
  • 500 gr di zucca
  • 1 patata media
  • 40 gr di burro
  • 1 piccola cipolla
  • gamberetti
  • olio extravergine di oliva
  • 2 spicchio d'aglio
  • timo 
  • sale e pepe
Cuocete le lenticchie con un filo d'olio, uno spicchietto d'aglio e qualche cucchiaio di acqua. 
Portatele a cottura e mettetele da parte.
Pelate la cipolla, tagliatela finemente in modo da ottenere un trito, stufatela in casseruola con il burro.
Pulite la zucca, pelatela e tagliatela a tocchetti. Lavate la patata, pelatela e tagliatela a lamelle.
Aggiungete le verdure preparate al fondo di cipolla, fatele rosolare 5 minuti e coprite il tutto con acqua calda.
Cuocete a fuoco medio e frullate appena le verdure saranno cotte. Otterrete una crema densa.
Profumate con timo e aggiustate di sale e pepe.
Saltate i gamberetti con un filo d'olio extravergine di oliva e lo spicchio d'aglio.
A questo punto, frullate le lenticchie (tenetene 2 cucchiai da parte) con un filo d'olio.
Servite la crema di zucca, al centro di ogni piatto dividete la crema di lenticchie.
Terminate con i gamberetti, qualche fogliolina di timo fresco e qualche lenticchia intera.


Se vi è piaciuta la ricetta cliccate qui..

Follow on Bloglovin Follow Me on Pinterest