lunedì 30 aprile 2012

Rotolo con Nocciolata e Confetti


Sonooo tornataaa!!!! Mi siete mancati tantissimo!!! Ora passo a salutarvi così mi aggiorno su tutto quello che ho perso!!

Rientro con un dolce che dedico a tutte le persone che in questi giorni hanno condiviso con me tanta felicità e che, con estrema pazienza mi hanno so/upportata. Grazie, Vi Voglio Bene!!!

Felice settimana a tutti.. da trascorrere insieme con tante gustosissime ricette!!
Con questa ricetta partecipo al contest di Arte in Cucina

Sempre con me:

Farina con Lievito Molino Rossetto
Teglia Rettangolare Guardini
Nocciolata Rigoni di Asiago

INGREDIENTI:

Per la pasta biscotto, sbattete a nastro le uova con lo zucchero di canna, poi incorporate gradualmente la farina setacciata.
Foderate una teglia con carta forno. Versate il composto e livellatelo.
Infornate a 220° per 10 minuti.
Sfornate e capovolgete la pasta biscotto su un canovaccio, cosparso di zucchero. Lasciate intiepidire.
Spalmate la Nocciolata Rigoni di Asiago eventualmente scaldata a bagnomaria. Cospargete con qualche confetto sminuzzato a piccoli pezzetti. Arrotolate aiutandovi con il canovaccio.
Posizionate il rotolo su un piatto, bagnatelo uniformemente con qualche cucchiaio di liquore amaretto (aiutatevi con un pennello).
Fate fondere a bagnomaria il cioccolato fondente e versatelo sul rotolo. Decorate con i restanti confetti sminuzzati grossolanamente.


Se vi è piaciuta la ricetta cliccate qui..

Follow on Bloglovin Follow Me on Pinterest

venerdì 20 aprile 2012

Risotto Fragole e Rosmarino


Sedotti e abbandonati dalla primavera. Sole caldo e cielo terso solo per pochi giorni, ora pioggia insistente e cielo grigio.
Per questo motivo mi è venuta una gran voglia di portare la primavera nel piatto.
.. ho scelto un buon risottino con le fragole, frutto che ben sposa il gusto del rosmarino fresco. Non cotto mi raccomando!!!!
Piatto raffinato e piacevolissimo. Da provare!!!
Vi lascio per una decina di giorni in compagnia di questa ricetta.
Un bacio a tutti!!!! ^__^

INGREDIENTI PER 4 PERSONE:

  • 360 g di riso Carnaroli
  • 350 g di fragole
  • 1 cipollotto piccolo
  • 3 cucchiai di panna
  • 60 g di burro
  • 1 rametto di rosmarino
  • brodo vegetale
  • olio extravergine di oliva
  • sale e pepe
In una casseruola, versate un filo d'olio extravergine di oliva e appassitevi il cipollotto tagliato a rondelle.
Unite il riso e fate tostare qualche minuto.
Cuocete bagnando con il brodo via via che il riso lo assorbe.
Tenete da parte qualche fragola intera, le altre schiacciatele e unitele al risotto a metà cottura.
A pochi minuti dalla fine, aggiungete la panna e un cucchiaino colmo di  rosmarino, tagliato finemente, aggiustate di sale e pepe.
Mantecate con il burro e servite guarnendo il piatto con qualche pezzettino di fragola fresca.
Idea presa e modificata da: "Il grande libro dei menù".


Se vi è piaciuta la ricetta cliccate qui..

Follow on Bloglovin Follow Me on Pinterest

lunedì 16 aprile 2012

Torta con Farcia alla Ricotta e Fragole


Cena con amici!! ..che dolce portare?? Dilemma del sabato mattina!!
Guardo fuori dalla finestra.. tempo grigio, freddo e umido. Immediato il desiderio di preparare qualcosa di cioccolatoso!!
E' poi però prevalsa la voglia di primavera, quindi ho scelto un dolce colorato e fresco.
La base è un semplice pan di spagna. Per la farcia e le decorazioni invece ho preso spunto da una ricetta pubblicata su "Più Dolci" di Aprile 2012.
Felice lunedì a tutti!!!

Sempre con me:
Farina "00" Molino Rossetto
Tortiera con cerchio apribile Guardini, linea Keramia

INGREDIENTI PER IL PAN DI SPAGNA:
  • 6 uova
  • 180 g di farina "00" Molino Rossetto
  • 180 g di zucchero
INGREDIENTI PER LA BAGNA:
  • 50 g di zucchero
  • 70 g di acqua
  • 50 g di liquore alla vaniglia
INGREDIENTI PER LA FARCIA:
  • 250 g di ricotta
  • 100 g di latte condensato
  • 100 g di fragole a pezzettini
INGREDIENTI PER LA COPERTURA:
  • granella di nocciole
  • panna
  • 1 kiwi
  • pesche sciroppate
  • fragole 
  • gelatina di albicocche
Preparazione della bagna. Fate bollire per 5 minuti acqua e zucchero, poi fuori dal calore unite il liquore e lasciate raffreddare.

Per il pan di spagna; montate le uova con lo zucchero per 15 minuti, fino ad ottenere un composto chiaro e "che scriva". Usando un setaccio, per evitare grumi, aggiungete la farina. Mescolate bene il tutto dal basso verso l'alto per non smontare il composto.
Versate su una tortiera, precedentemente imburrata e infarinata e cuocete a forno preriscaldato per 30 minuti a 180°. Sformate e fate raffreddare. 
Per la farcia. Sbattete con le frustine elettriche la ricotta con il latte condensato, poi dividete la torta a metà, pennellatela con la bagna fredda e farcitela con la crema alla ricotta.
Spargete le fragole a pezzettini.
Ricomponete la torta e pennellatela con la gelatina di albicocche.
Fate aderire al bordo la granella di nocciole e spalmate la superficie con la panna.
Introducete la panna rimasta in un sac à poche con bocchetta a stella e fate grossi ciuffi lungo il perimetro del dolce.
Decorate la torta con fettine di frutta.


Se vi è piaciuta la ricetta cliccate qui..

Follow on Bloglovin Follow Me on Pinterest

giovedì 12 aprile 2012

Brioche con Uvetta


Questa è una ricetta della bravissima Paoletta. Studiata, letta e copiata minuziosamente.
Una brioche morbidissima, molto profumata, dolce al punto giusto e leggerissima.
Devo dire che il mio lievito mi sta dando tante soddisfazioni.
In due mesi circa è diventato "invadente" ed "esuberante", io però purtroppo  in questo periodo ho  pochissimo tempo da dedicare a lui.
Qualche giorno fa.. 
complice una giornata quasi autunnale, la mia voglia di "dolce" e soprattutto lui (il lievito Jack :)) che, con prepotenza bussava impaziente al vetro della sua casetta!!! ^_^ 
..mi sono immersa  in questa preparazione, non proprio veloce ma molto gratificante.
Vi riporto pari pari la ricetta di Paoletta. Sacrilegio metterci mano.. è perfetta!!
Unica manomissione, all'ultimo minuto mi sono accorta di non avere pinoli in casa quindi.. ho deciso di sostituirli con una spolverata abbondante di zucchero muscovado.
Se non avete il lievito madre, nessun problema, trovate anche la versione preparata con la biga.
A tutti.. Buona Colazione!!!


Sempre con me:
Farine Molino Rossetto
Stampo da Plumcake Guardini linea KeraMia

Ingredienti:

  • 150 gr di lievito madre (in sostituzione fate una biga 12 ore prima con 100 gr di manitoba, 50 gr di acqua e 1,5 gr di lievito di birra fresco, lasciata fermentare a 18°)
  • 380 gr di farina W330/350 (in alternativa manitoba del supermercato)
  • 125 gr di latte
  • 65 gr di acqua
  • 120 gr di zucchero
  • 100 gr di burro
  • 1 uovo
  • 1 tuorlo
  • 8 gr di lievo di birra fresco
  • 5 gr di sale
  • 1 cucchiaio di rhum
  • 1 cucchiaino di estratto di vaniglia home-made (in alternativa i semini di una baccala buccia di un'arancia grattugiata
  • 200 gr di uvetta
  • pinoli (io zucchero muscovado)
  • 1 albume
Procedimento:

Mettere in ammollo l'uvetta in acqua tiepida con qualche cucchiaio di rhum.
Sciogliere nella planetaria il lievito madre (rinfrescato due volte) o la biga a pezzettini, nell'acqua e latte, usando la foglia.
Aggiungere il lievito di birra sbriciolato, e tanta farina, presa dal totale, quanto basta per ottenere un impasto morbido, amalgamare. Unire un tuorlo, 30 gr di zucchero e subito dopo un po' di farina quanta ne serve per ridare all'impasto una consistenza morbida.
Ad assorbimento di uovo e zucchero, proseguire con l'altro tuorlo, 40 gr di zucchero e ancora un po' di farina.
Continuare con l'albume rimasto, 50 gr di zucchero, il sale aggiungendo poca alla volta tutta la farina riservandone un cucchiaio.
Incordare l'impasto con la foglia.
Dividere il burro in tre parti e aggiungerlo in tre riprese, la seconda ad assorbimento della prima parte e così via.
Unire il rhum poco alla volta, la buccia grattugiata dell'arancia e la vaniglia. Ad assorbimento unire la farina rimasta ed incordare l'impasto.
Togliere la foglia e usare il gancio per inserire l'uvetta ben strizzata e asciugata. Quando questa sarà ben distribuita, avrete due strade:
1. formare una palla con l'impasto, metterlo in un contenitore, coprirlo con pellicola e lasciarlo in frigo circa 8 ore. In questo caso tirarlo fuori al mattino, e lasciarlo a temperatura ambiente circa 1 ora e mezza prima di proseguire.
2. lasciar puntare l'impasto 1 ora in un contenitore coperto da pellicola, poi spezzare in due pezzi uguali (pesarli!) avvolgerli (una sola volta) con i pollici senza serrare troppo, il Maestro spiega qui, attendere 10' allungare i due pezzi, avvolgerli tra loro a formare un treccione.
Imburrare uno stampo antiaderente da plumcake da 30 x 10,5 cm. adagiarvi il treccione e coprire con pellicola. Attendere che superi il bordo di due dita circa, spennellare con un albume, decorare con pinoli (io con zucchero muscovado) e infornare a 200° per i primi 15', coprire con un foglio di alluminio se la superficie si è ben dorata e proseguire la cottura a 170° per altri 35'/40'.
Fare la prova stecchino al centro, deve uscire asciutto e non deve trovare resistenza quando si infila.


Se vi è piaciuta la ricetta cliccate qui..

Follow on Bloglovin Follow Me on Pinterest

giovedì 5 aprile 2012

Focaccia con Lievito Madre Primo Esperimento


Metto le mani avanti e parto dal presupposto che.. "ogni scarrafone è bello a mamma sua"!!
Voglio solo dividere con voi la felicità del primo esperimento ottenuto con il mio Lievito Madre, che per ora non ha un nome, ma provvederò!!
Molta strada fatta, visti i numerosi falliti tentativi, ma ancora tantissima da percorrere per ottenere buoni risultati.
Devo ringraziare l'amico Mauro per la pazienza. Estenuato dalle mie continue richieste di informazioni, dosi e tempi. Lui, amante del buon pane, quello fatto come una volta, con farine di un certo tipo e cotto su forno a legna acquista il pane in Val di Susa e la ricetta del mio lievito arriva proprio da li. La ricetta ehh!! Non il lievito!
Il secondo ringraziamento lo devo ad Elisabetta, per i preziosi consigli, il suo incoraggiamento e la sua gentilezza.
Un bacino e un grazie anche al maritino, perchè entrare in cucina e trovare la moglie che parla con un vasetto.. può far riflettere ^__^!!! .. ma le regole sono chiare.. coccolare il nuovo arrivato!!
Scherzi a parte, la focaccia mi è piaciuta e sono molto soddisfatta!! Per niente acida,  leggerissima, ma ahimè ancora con pochissimi alveoli!!! C'è ancora da lavorare, quindi..
..diamo il via agli esperimenti!!!!
A tutti Voi Auguro una Serena Pasqua e una Gioiosa Pasquetta!!!!!!

INGREDIENTI:

  • 100 g di Lievito Madre
  • 200 g di semola rimacinata
  • 100 g di farina "00"
  • 1 cucchiaino di sale
  • olio extravergine di oliva
  • acqua q.b.
  • pomodorini
  • basilico fresco 
  • sale
Mettete nel recipiente dell'impastatrice il lievito madre, versate le farine e un cucchiaio di olio extravergine di oliva. Aggiungete l'acqua, circa 200 ml, dove avrete sciolto un cucchiaino abbondante di sale.
Impastate a bassa velocità fino a ottenere un panetto liscio.
Ponetelo su una capiente terrina, coprite con pellicola e lasciate lievitare per una notte.
Al mattino, prendete l'impasto, stendetelo su una teglia e lasciate lievitare ancora per qualche ora.
Preriscaldate il forno a 230° C. Disponete i pomodorini tagliati a metà, salate e versate un filo d'olio.
Infornate per una ventina di minuti.
Cospargete con basilico fresco e servite.


Se vi è piaciuta la ricetta cliccate qui..

Follow on Bloglovin Follow Me on Pinterest

lunedì 2 aprile 2012

Margherite con Zucchero Muscovado e Crema alla Nocciola


Devo ringraziare Federica  per avermi fatto conoscere lo Zucchero Muscovado. Ho faticato un pochino a trovarlo, ma decisamente ne è valsa la pena.
Solitamente uso..  perchè mi piace la sua nota insolita, lo zucchero di canna rapadura, vediamo in breve le differenze. (secondo me ^_^)
Il rapadura rispetto al muscovado ha un colore più chiaro, una consistenza asciutta ed il suo gusto è di.. liquirizia. Il muscovado invece come potete vedere dai biscotti ha granelli irregolari, un colore ambrato piuttosto scuro, apparentemente "umido" e un piacevolissimo gusto di.. caramello.
Provatelo ve ne innamorerete, come è successo a me!!!
Tutti e due questi zuccheri non devono essere confusi o paragonati allo zucchero di canna grezzo che seppur buono, è raffinato quasi quanto lo zucchero di barbabietola.
Sono molto istintiva e all'assaggio dello zucchero in purezza, la mente è corsa all'immagine di una margheritina golosa e zuccherosa. Niente di complicato o strano, semplici biscotti il cui ospite d'onore è lo zucchero muscovado.
Buonissimi rosicchiati semplici così o ingolositi con una cremina di nocciole anch'essa zuccherata con lo stesso prezioso zucchero.
Con questa ricetta partecipo al contest di Federica di "Note di Cioccolato".


Any, a te invece dico grazie di cuore!!! Accompagnate da un cielo terso e da un meraviglioso sole caldo,ci siamo ritagliate una bellissima e serena giornata tutta per noi!! Da rifare prestissimo!!!! Ancora grazie!!

INGREDIENTI PER I BISCOTTI:
  • 200 g di farina "00" Molino Rossetto
  • 1 uovo
  • 70 g di burro
  • 30 g di burro leggermente salato
  • 60 g di zucchero muscovado
  • 40 g di zucchero a velo
  • 1 cucchiaio e mezzo di agar agar in fiocchi per coprire e lucidare la crema
  • zucchero muscovado per lo spolvero
INGREDIENTI PER LA CREMA ALLE NOCCIOLE:
Su una spianatoia setacciate la farina, nel centro ponete l'uovo, il burro a pezzettini, lo zucchero muscovado e lo zucchero a velo.
Lavorate velocemente l'impasto e ponetelo in frigorifero per un'oretta.
Nel frattempo preparate la crema. Frullate nel mixer le nocciole con un cucchiaio di zucchero fino a ottenere una consistenza farinosa. Portate a ebollizione il latte.
A parte in un'altra pentola, mettete il tuorlo, lo zucchero e amalgamate. Unite successivamente la farina e mescolate ancora molto bene. Dovete ottenere una cremina omogenea.
A questo punto versate il latte caldissimo poco per volta e mescolate con cura. Mettete la pentola sul fuoco e fate addensare mescolando continuamente con un cucchiaio di legno, fate attenzione a non farla bollire. Per ultimo unite la farina di nocciole e amalgamate bene il tutto. Fate raffreddare bene la crema.
Riprendete l'impasto, stendetelo con il mattarello su una spianatoia leggermente infarinata e ricavate dei dischi con il coppa pasta. A metà dischi praticate il foro centrale (sarà la parte superiore).
Spolverizzate con zucchero muscovado e infornate a forno preriscaldato a 180° per 20 minuti circa.
Lasciate raffreddare.
A questo punto potete farcire i biscotti. Ponete un cucchiaino di crema al centro del biscotto e coprite con l'altro biscotto forato. Se volete potete porre un velo di gelatina sopra la crema, i vostri biscotti saranno ancora più belli. Io uso l'agar agar procedendo così: in una pentola ponete 250 ml di acqua, versate l'agar agar in fiocchi. Portate lentamente a ebollizione a fuoco medio senza mescolare.
Fate bollire per 5 minuti, mescolando di tanto in tanto, fino al completo scioglimento dei fiocchi. Versate sopra la crema alle nocciole e lasciate raffreddare.


Se vi è piaciuta la ricetta cliccate qui..

Follow on Bloglovin Follow Me on Pinterest