giovedì 26 settembre 2013

Crostatine con composta di Mele e confettura di Pesche


Farina, burro, zucchero e uova, ingredienti sani e nutrienti che mi riportano indietro nel tempo, ricordi nitidi di  mani veloci ed impasti perfetti che prendevano vita... fino ad arrivare al dolce posto a raffreddare sul davanzale della piccola finestra. Profumo indelebile di casa e tradizione.
Ancora oggi prediligo i dolci semplici e genuini.
Buona colazione :)


Sempre con me:
Farina Molino Rossetto
Stampini per crostatine Guardini Linea Selenia
Fiordifrutta Pesche Rigoni di Asiago

INGREDIENTI:



Sbucciate le mele e tagliatele a dadini. 
Scaldate una padella adagiate i pezzettini di mela spolverate con due cucchiai di zucchero di canna, aggiungete una noce di burro e portate a cottura. Circa 15 minuti, le mele non devono sfaldarsi completamente. Lasciate intiepidire.
Versate la farina sulla spianatoia, aggiungete la scorza di limone grattugiata, le goccine di vaniglia e un pizzico di sale.
Versate al centro i tuorli, (tenete l'albume, potrebbe servirvi, nel caso l'impasto risultasse troppo asciutto) unite la punta di un cucchiaino di lievito per dolci setacciato, lo zucchero e il burro freddo tagliato a piccoli pezzettini. Amalgamate velocemente tutti gli ingredienti fino a ottenere un impasto omogeneo.
Formate un panetto, avvolgetelo con la pellicola e lasciate riposare in frigo per 30 minuti.
Trascorso il tempo, estraete la pasta dal frigo e con un mattarello stendetela su una spianatoia infarinata, ad uno spessore di circa 4-5 mm.
Imburrate e infarinate gli stampini per le crostatine.
Avvolgete la pasta frolla stesa, sul mattarello abbondantemente infarinato e srotolatela delicatamente sugli stampini affiancati gli uni agli altri.
Premete leggermente con le dita per fare aderire la pasta ai bordi, poi eliminate gli scarti e forate la pasta alla base per evitare che gonfi in cottura.
Spennellate la base della frolla con la confettura di pesche, adagiate una cucchiaiata abbondante di composta di mele e coprite con un cucchiaino di confettura di pesche ben distribuito in superficie .
Con gli scarti della frolla, create delle striscioline per guarnire le crostatine.
Infornate a 180° (forno preriscaldato) per circa 35-40 minuti (controllate però la cottura dopo 30 minuti).
Ottime anche tiepide.

martedì 17 settembre 2013

Pardulas


Particolarmente colpita dalla bontà di questi dolcetti assaggiati a luglio in Sardegna, ho deciso di prepararli con le mie mani. 
Felicissima per il risultato, ho commesso però un grande errore, per paura che la farcia colasse in cottura, ne ho messa poca, la prossima volta abbonderò sicuramente :)
Ricetta presa qui, ho aggiunto solo una spolverata di zucchero a velo ed un cucchiaino di miele.



Sempre con me:
Farine Molino Rossetto
Miele di acacia Rigoni di Asiago
Teglie da forno rettangolari Linea Keramia Guardini

INGREDIENTI:
  • 200 g di semola finissima
  • 200 g di Farina "00" Molino Rossetto
  • 50 g di strutto
  • 1 pizzico di sale
  • acqua tiepida q.b.
  • 500 g di ricotta fresca
  • 150 g di zucchero
  • 3 uova
  • buccia grattugiata di 1 limone
  • buccia grattugiata di 1 arancia
  • un pizzico di zafferano
  • miele di acacia per servire
  • zucchero a velo

Su una spianatoia, setacciate la farina di semola e la farina "00", unite un pizzico di sale e lo strutto, iniziate ad impastare, aiutandovi con acqua tiepida. Lavorate energicamente gli ingredienti fino ad ottenere un panetto liscio ed omogeneo. Coprite e lasciate riposare l'impasto per circa trenta minuti.
Nel frattempo, preparate la farcia.
In una terrina mescolate la ricotta fresca, le uova, lo zucchero, lo zafferano e la buccia grattugiata del limone e dell'arancia.
Con un mattarello, stendere la pasta sottile e con un coppapasta infarinato, ritagliate i dischi di circa 8-10 cm di diametro.
Distribuite al centro di ogni dischetto 1 cucchiaio di ripieno. Sollevate il bordo della pasta intorno al ripieno e pizzicatela in più punti, in modo da formare un cestino.
Disponete le pardulas, non troppo vicine, su più teglie foderate con carta forno.
Cuocete per circa 25-30 minuti a 170° (forno preriscaldato).
Ottime servite tiepide cosparse di zucchero a velo e ingolosite con un cucchiaio di miele.

mercoledì 4 settembre 2013

Torta morbida Cioccolato, Pere e Cannella di Omar Busi


Oggi ricetta d'autore, una golosa torta di Omar Busi, per dare il benvenuto a settembre.
Cioccolato, pere, cannella e un generoso pizzico di sale, mix di sapori che amo particolarmente.
Seguite attentamente tutti i passaggi e la grammatura degli ingredienti e mi raccomando, montate alla perfezione uova e zucchero, pena un impasto troppo liquido che fatica a cuocere.
Per queste dose, consiglio l'uso di uno stampo da plumcake da 30 cm.
A presto :)


Sempre con me:
Farina Molino Rossetto
Stampo da plumcake cm 30 Guardini Linea Keramia

INGREDIENTI:
  • 125 g di uova
  • 50 g di tuorli
  • 100 g di zucchero semolato
  • 2 g di sale
  • 5 g di cannella in polvere
  • 125 g di zucchero a velo
  • 200 g di burro
  • 150 g di cioccolato fondente al 64%
  • 40 g di fecola di patate
  • 150 g di Farina "00" Molino Rossetto
  • 10 g di lievito in polvere
  • 250 g di pere a cubetti
  • zucchero a velo per lo spolvero e qualche fettina di pera per la decorazione


Miscelare il sale e la cannella con lo zucchero semolato, quindi montare il tutto nella planetaria con le uova e i tuorli.
A parte fondere il burro con il cioccolato tritato grossolanamente a bagnomaria.
Setacciare lo zucchero a velo con la farina, la fecola e il lievito.
Unire le polveri al composto di uova montate, aggiungere quindi il cioccolato fuso con il burro e per ultimo i cubetti di pera, leggermente infarinati.
Versare il composto in uno stampo da plumcake imburrato e infarinato, riempiendolo fino a 2/3 di altezza e cuocere in forno preriscaldato a 180° per circa 50 minuti. Fate la prova stecchino.
Sformate, lasciate raffreddare, cospargete di zucchero a velo e decorate con qualche fettina di pera.
Ottima anche fredda.