mercoledì 24 dicembre 2014

A voi tutti Buon Natale!!!!


Sia per tutti un Natale colmo di gioia e serenità

con tanto affetto...



Senza panettone... che Natale è? 
La ricetta è di Paoletta, correte da lei per gli ingredienti e i preziosi consigli. 
Quest'anno ho usato solo lievito madre, tanta bontà e grande soddisfazione !!!!!
A presto e ancora Tanti Auguri!!


Se vi è piaciuta la ricetta cliccate qui..

Follow on Bloglovin Follow Me on Pinterest

mercoledì 17 dicembre 2014

Biscottini natalizi


Posso offrirvi un dolcetto natalizio?
Alberelli alla vaniglia e biscottini alle mandorle e pistacchi, 
semplici bontà da condividere in questi giorni di festa!!

Sempre con me:


INGREDIENTI PER GLI ALBERELLI ALLA VANIGLIA:
  • 100 g di burro morbido
  • 40 g di zucchero semolato
  • 1 bacca di vaniglia
  • 100 g di farina "00"
  • 1 pizzico di lievito per dolci
  • 50 g di cioccolato fondente
  • zucchero in granella
Preriscaldate il forno a 160° e preparate una teglia da forno (senza carta forno).
In una terrina mettete il burro morbido, lo zucchero, i semini di una bacca di vaniglia e mescolate fino ad ottenere una crema morbida.
Aggiungete poco per volta la farina setacciata con il lievito e mescolate fino ad ottenere un composto omogeneo e molto morbido.
A questo punto inserite l'impasto in una sparabiscotti e con delicatezza create i biscotti con la trafila desiderata, non ungete e non usate carta forno.
Cuocete i biscotti per 15 minuti. A cottura ultimata estraete la teglia dal forno e lasciate raffreddare completamente i biscotti prima di staccarli con delicatezza, magari aiutandovi con una spatolina. 
Fate sciogliere il cioccolato fondente a bagnomaria e con delicatezza, intingetevi la punta del biscotto, decorate con lo zucchero in granella e servite.
Con queste dosi si ottengono 16 biscottini.


INGREDIENTI PER I BISCOTTINI ALLE MANDORLE E PISTACCHI:
  • 1 bianco d'uovo
  • 60 g di mandorle tritate finemente
  • 30 g di pistacchi tritati finemente
  • 90 g di zucchero semolato
  • 1/2 cucchiaino di estratto di mandorla
  • 50 g di farina di riso
  • qualche mandorla intera
  • zucchero a velo

Preriscaldate il forno a 170° e coprite una teglia con un foglio di carta forno.
In una terrina, sbattete il bianco d'uovo, fino a renderlo schiumoso, unite poi le mandorle e i pistacchi tritati finemente, lo zucchero e l'estratto di mandorla. Mischiate gli ingredienti ed aggiungete poi la farina di riso.
Passate le mani umide nello zucchero semolato e create con il composto tante palline che adagerete sul foglio di carta forno. Inserite la mandorla e il pistacchio nel centro di ciascuna pallina.
Cuocete per circa 15 minuti. Fate raffreddare e servite con una spolverata di zucchero a velo.
Con queste dosi si ottengono 14 biscottini.


Se vi è piaciuta la ricetta cliccate qui..

Follow on Bloglovin Follow Me on Pinterest

lunedì 15 dicembre 2014

Involtini di Verza


Assente da tanto troppo tempo, 
cercherò di rimediare in questi ultimi giorni frenetici che ci separano dal Natale, 
inizio oggi con un secondo piatto amatissimo qui in Piemonte, 
gli involtini di verza chiamati anche capunet o pes coj. 
Buon pranzo e... a prestissimo con una dolce idea :)


INGREDIENTI:
  • 1 cavolo verza
  • 300 g di carne di vitello macinata
  • 150 g di mortadella
  • 100 g di toma piemontese + una manciata di dadini per servire
  • 1 uovo
  • sale pepe
  • qualche cucchiaio di olio extravergine di oliva

Pulite la verza, staccate le foglie, lavatele accuratamente e con un coltellino eliminate la parte centrale più dura. Portate a bollore abbondante acqua salata ed immergete le foglie per pochi minuti, finchè le foglie diventano morbide e non si rompono piegandole.
Scolatele e fatele asciugare su un canovaccio.
Preparate il ripieno. In una terrina amalgamate la carne che avrete precedentemente passato in padella con un filo d'olio extravergine di oliva. Aggiungete la mortadella tritata grossolanamente, l'uovo, la toma ridotta a dadini, sale e pepe.
Mescolate bene.
Suddividete il ripieno a mucchietti sulle foglie e arrotolate con delicatezza. Legate gli involtini con filo da cucina.
In un grosso tegame scaldate qualche cucchiaio d'olio, adagiatevi gli involtini, coprite e cuocete per circa 20 minuti a fuoco dolce.
A cottura quasi ultimata, eliminate delicatamente il filo da cucina, distribuite una manciata di dadini di toma, fate fondere il formaggio e servite subito.


Se vi è piaciuta la ricetta cliccate qui..

Follow on Bloglovin Follow Me on Pinterest

mercoledì 19 novembre 2014

Biscotti speziati con cristalli di Zucchero


Pausa caffè con biscottini speziati, vi aspetto...

Sempre con me:
Teglia da forno rettangolare Guardini, Linea Voglia di...DolceSalato


INGREDIENTI:
  • 180 g di farina "00"
  • 40 g di farina di riso 
  • 50 g di cacao in polvere amaro
  • 150 g di burro
  • 100 g di zucchero di canna
  • 1 uovo
  • 1 cucchiaio di Cointreau
  • 1 cucchiaino di estratto di vaniglia
  • 1/2 cucchiaino di zenzero in polvere
  • 1/2 cucchiaino di cannella in polvere
  • 1/2 cucchiaino di caffè solubile
  • un pizzico di sale
  • zucchero in cristalli

Ricetta presa e parzialmente modificata da VERO cucina Novembre 2014

In una terrina, setacciate le farine con il cacao amaro, aggiungete lo zenzero, la cannella, un pizzico di sale, il caffè solubile e mescolate bene.
In un'altra terrina, montate il burro a temperatura ambiente con lo zucchero fino a renderlo cremoso, poi aggiungete l'uovo, il cucchiaio di Cointreau e l'estratto di vaniglia. Mescolate velocemente ed incorporate il mix di farina.
Distribuite il composto ottenuto su un foglio di carta forno e dategli una forma cilindrica, poi avvolgetelo con la carta forno stessa.
Mettete il rotolo in frigo per un'ora e mezza.
Estraete il cilindro dal frigo. Cospargete la carta forno con i cristalli di zucchero, quindi fatevi rotolare sopra il cilindro di pasta pressando con le mani in modo che vi aderiscano.
Tagliate il cilindro a fette spesse circa 1 cm, che poserete su una placca foderata con un foglio di carta forno.
Cuocete in forno preriscaldato a 180° per circa 15/18 minuti.
Prima di servire i biscotti, fateli raffreddare.


Se vi è piaciuta la ricetta cliccate qui..

Follow on Bloglovin Follow Me on Pinterest

giovedì 6 novembre 2014

Vellutata di Carote Nere e Cardi


Vi lascio un'idea sana e gustosa per pranzo... una gradevolissima vellutata di carote nere e cardi.
Le creme di verdura, hanno il vantaggio di poter essere preparate in anticipo, come ho fatto io oggi e scaldate la sera a fuoco dolce!! Una gran comodità!!!!
Scappo via... felice giornata!!

INGREDIENTI:

  • 5 carote nere
  • il cuore tenerissimo di un cardo
  • 2 patate
  • 1 scalogno
  • 3 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • qualche fogliolina di salvia fresca
  • 1 litro di brodo vegetale
  • sale e pepe
  • semi di sesamo




In una pentola, scaldate l'olio extravergine di oliva, unite lo scalogno mondato e tritato e fate prendere colore a fuoco basso, evitando che bruci.
Unite quindi le carote a rondelle, le patate tagliate a piccoli pezzi e il cuore del cardo tagliato a pezzettini ed eventualmente privato dei filamenti, fate appassire per circa 5 minuti.
Unite il brodo e lasciate cuocere a fuoco moderato fino a che le verdure non saranno cotte, circa 25 minuti.
A cottura ultimata, spegnete il fuoco, frullate bene il tutto con un mixer a immersione, regolate di sale e pepe.
Servite la vellutata calda con qualche fogliolina di salvia e una spolverata di semi di sesamo.


Se vi è piaciuta la ricetta cliccate qui..

Follow on Bloglovin Follow Me on Pinterest

martedì 21 ottobre 2014

Quadratini di torta soffice Pere e Alkekengi


Chi mi segue da tempo, conosce la mia predilezione per i dolci semplici, quelli che ricordano le ricette trovate tra i fogli ingialliti dei vecchi quaderni di cucina delle nonne... quelli che profumano di casa e di tradizione insomma.
Questa torta ne è un esempio, rustica, profumata, soffice e dal sapore autunnale, proprio come piace a me.
Ve ne offro un quadratino, buona colazione!!

Sempre con me:
Coppapasta quadrato con stantuffo Guardini
Fiordifrutta alle Pere Rigoni di Asiago

INGREDIENTI:
  • 150 g di burro a temperatura ambiente
  • 180 g di zucchero semolato
  • 3 uova leggermente battute
  • 1 cucchiaino di estratto di vaniglia
  • zeste di 1/2 limone
  • 220 g di Farina "00"
  • 1/2 bustina di lievito per dolci
  • 3 cucchiai di latte
  • 3 piccole pere
  • 15 alkekengi
  • 4 cucchiai di confettura di pere (io, Fiordifrutta di Pere Rigoni di Asiago)


Preriscaldate il forno a 180°.
Prendete una tortiera rettangolare e rivestitela con un foglio di carta da forno.
Lavate, pelate e tagliate a fettine sottili le tre pere. Lavate e tagliate a metà gli alkekengi, mettete da parte.
In una capiente terrina, mettete il burro a temperatura ambiente, lo zucchero semolato, il cucchiaino di estratto di vaniglia, le zeste di mezzo limone e con l'aiuto delle frustine elettriche, sbattete fino ad ottenere un composto cremoso ed omogeneo.
Aggiungete gradatamente le uova leggermente battute, la farina ed il lievito setacciati e i 3 cucchiai di latte. Sbattete il composto accuratamente.
Versate la mistura nella teglia e con una spatola livellate la superficie. Sistemate ordinatamente le fettine di pera e gli alkekengi e premete delicatamente. Cospargete la superficie con la confettura di pere e infornate per circa 45 minuti, fate sempre la prova stecchino.
A cottura ultimata, sfornate, lasciate raffreddare per una ventina di minuti, poi sformate il dolce, tagliatelo a quadretti (io ho utilizzato un coppapasta quadrato) e servite.


Se vi è piaciuta la ricetta cliccate qui..

Follow on Bloglovin Follow Me on Pinterest

mercoledì 8 ottobre 2014

Cannelloni Ricotta e Spinaci


Non proprio veloce come preparazione, ma volete mettere che soddisfazione??
Con un po' di pazienza, e un pizzico di organizzazione servirete un piatto di straordinaria bontà!!
A tavola e... Buon Appetito!!


Sempre con me:
Lasagnera Guardini Linea Arianna

INGREDIENTI:

per la sfoglia:
  • 200 g di farina "00"
  • 100 g di farina di grano duro
  • 3 uova
  • sale
Per il ripieno:
  • 500 g di ricotta fresca
  • 600 g di spinaci lessati, strizzati e tritati
  • una noce di burro
  • 1 spicchio d'aglio
  • 80 g di grana grattugiato
  • sale, noce moscata
Per la besciamella:
  • 25 g di burro
  • 25 g di farina
  • 1/2 l di latte
  • sale e pepe
Per la copertura:
  • ragù vegetale (pomodori, carota, cipolla, zucchina sedano)
  • formaggio grana
  • noce moscata
Pulite, lavate, lessate, strizzate e tritate gli spinaci. 
Saltateli in padella con una noce di burro, uno spicchio d'aglio che eliminerete al termine della cottura ed una presa di sale. Fate raffreddare.
Nel frattempo, preparate un ragù vegetale con pomodori, carota, cipolla,sedano e zucchina.
Pulite e lavate tutte le verdure, tagliatele a piccoli cubetti. In una casseruola, scaldate un cucchiaio d'olio, unite le verdure e rosolatele per un minuto mescolandole spesso. Aggiungete il pomodoro, regolate di sale e cuocete finché le verdure non saranno tenere. Mettete da parte.

Versate sulla spianatoia le due farine, formate una montagna con un incavo.
Rompete al centro le uova e impastate il tutto, unendo all'occorrenza un goccio d'acqua tiepida, alla fine otterrete un impasto liscio e sodo.
Con il mattarello o con la macchinetta sfogliatrice stendete la pasta e ricavate tanti rettangoli larghi circa 7 cm e lunghi circa 12 cm. Fateli asciugare su un vassoio infarinato.

Lessate le lasagne una per volta in abbondante acqua salata, man mano che le togliete, mettetele ad asciugare su un canovaccio da cucina pulito.

Preparate la besciamella. In un piccolo pentolino fate sciogliere il burro, aggiungete la farina e fatela tostare mescolando con un cucchiaio di legno. Versate a filo il latte caldo e cuocete a fiamma bassissima per qualche minuto, rimestando sempre con una frusta.
Salate, pepate, coprite e mettete da parte.

Preparate la farcia per i cannelloni, mescolate la ricotta fresca con gli spinaci, aggiungete il grana grattugiato, regolate di sale ed insaporite con la noce moscata.

Con questo preparato farcite, aiutandovi con una tasca da pasticceria, i fogli di pasta lessati. Arrotolate su se stessi i cannelloni e sistemateli con ordine su una teglia velata da uno strato di besciamella.
Procedete fino ad esaurimento dei fogli di pasta e della farcia, poi coprite il tutto con la besciamella e qualche cucchiaio di ragù vegetale (tenetene da parte un po'), spolverate con grana grattugiato e passate in forno a 200° per circa 20 minuti. 
Io amo servire i cannelloni con qualche cucchiaio di sugo tenuto da parte, abbondante grana grattugiato e una grattatina di noce moscata.


A presto!!!




Se vi è piaciuta la ricetta cliccate qui..

Follow on Bloglovin Follow Me on Pinterest

martedì 16 settembre 2014

Iced Madeira Cake


Ecco un dolce "old style" perfetto per l'ora del tè.
Questa torta non ha alcuna relazione con l'omonima isola, 
la ricetta risale all'epoca vittoriana, 
quando le fette di dolce venivano servite con un bicchierino di Madeira, 
poiché il gusto delicato del limone e la consistenza della pasta 
legavano perfettamente con questo vino liquoroso.
Da qui il nome "Madeira Cake"
Buona giornata!!


Sempre con me:
Stampo Plumcake Guardini Linea "Voglia di... Dolcesalato"

INGREDIENTI:
  • 250 g di Farina "00"
  • 170 g di burro
  • 170 g di zucchero
  • la buccia grattugiata di 1 limone bio
  • 3 uova
  • 2 cucchiai di latte
  • 1 cucchiaio di succo di limone
  • 1 bustina di lievito per dolci
per la glassa:
  • 170 g di zucchero a velo
  • 2-3 cucchiai di succo di limone
  • 2 cucchiai di marmellata di limoni
  • zucchero in cristalli

Scaldate il forno a 160° e foderate una tortiera da plumcake con un foglio di carta forno.
Mettete il burro a temperatura ambiente e lo zucchero in una grande ciotola e battete insieme fino ad ottenere un composto cremoso. Aggiungete la scorza di limone grattugiata e le uova leggermente battute.
Setacciate farina e lievito e incorporatela poco per volta al composto, aggiungete ora il latte e il succo di limone. Con l'aiuto delle fruste elettriche, battete il composto e versatelo nello stampo.
Cuocete fino a doratura per circa un'ora, trascorsi 45 minuti, fate la prova stecchino.
Fate raffreddare sullo stampo per circa 15 minuti, poi sformate e lasciate raffreddare completamente.
Per la glassa invece, setacciate lo zucchero a velo in una ciotola, aggiungete il succo di limone e mescolate fino ad ottenere una glassa liscia e densa.
Versate la glassa sulla torta, aggiungete qualche cucchiaino di marmellata di limoni e con l'aiuto di uno spiedino, fate dei piccoli cerchi.
Cospargete con abbondante zucchero in cristalli.


Se vi è piaciuta la ricetta cliccate qui..

Follow on Bloglovin Follow Me on Pinterest

lunedì 15 settembre 2014

Concorsi a base di Like ? NO, GRAZIE!!




"Chi mi conosce lo sa. Non partecipo ai concorsi a base di LIKE, chiunque sia ad organizzarli, perché sono una mortificazione della bravura personale dei partecipanti: non vince chi è più bravo – e lo meriterebbe, quindi – ma solo chi ha la faccia tosta di rompere le scatole ad amici e contatti vari con la richiesta di voto.
In certi momenti, poi, non se ne può davvero più: è un susseguirsi a raffica persino da parte di perfetti sconosciuti che, come se niente fosse, ti arrivano in mail privata per invitarti a cliccare sul like alla loro foto – o ricetta o qualunque altra cosa – in concorso. Senza cogliere la mortificazione di sè che compiono attraverso quella richiesta.
Solo questo conta, la faccia tosta. E se non si possiede questa dote, meglio abbandonare ogni speranza: nei concorsi a base di like si può anche essere un genio nella materia oggetto del contendere ma non servirà a nulla. Ci sarà sempre una foto sovraesposta, con la linea storta dell’orizzonte di chi non ha mai sentito parlare del bilanciamento del bianco che avrà più like di voi.
Idem per le ricette: avete cucinato il piatto dell’anno? Bene, non potrete nulla contro le pennette alla vodka e salmone miracolosamente riemerse per l’occasione dall’oblio post anni ottanta cui erano state – giustamente – relegate. Non cercate di capire le loro centinaia di like, non ci riuscireste. Ma fidatevi: cosi’ è e così sarà. Anche se non vi pare.
Per non parlare poi del ritorno di immagine delle aziende che puntano su questo criterio per farsi followers a buon mercato. Bene, ogni produttore un po’ lungimirante, secondo me, è in grado di capire che l’ondata di spam che inevitabilmente salta fuori da questi eventi alla fine ha più effetti negativi che positivi. Insomma, non se ne può più di questi meccanismi. E pare proprio che siamo in molti a pensarla allo stesso modo. E’ stata sufficiente la sola provocazione su facebook per far sì che nel giro di poche ore saltassero fuori decine e decine di blogger che hanno voglia di dire basta. Ci siamo confrontati e abbiamo coordinato la nostra protesta. Oggi vengono postati centinaia di messaggi unificati e con lo stesso logo nella speranza che, insieme, riusciremo a convincere i produttori che esistono altre vie, molto più efficienti ma soprattutto meno mortificanti della caccia al like."



Se vi è piaciuta la ricetta cliccate qui..

Follow on Bloglovin Follow Me on Pinterest

giovedì 11 settembre 2014

Pangoccioli di Paoletta


Mia figlia non ama le brioches industriali, le trova nauseanti e tutte uguali, per i pangoccioli però ha sempre avuto un debole, forse perché poco dolci e più simili al pane.
Invece di acquistarli perché non proviamo a prepararli in casa, io ho fatto così!!
Con la ricetta della mia meravigliosa e super paziente insegnante Paoletta è stato un gioco da ragazzi!! Vi lascio gli ingredienti, poi correte da lei, vi spiegherà con meticolosità il procedimento...


INGREDIENTI:
  • 500 g di farina 00 W330 (oppure 250g di farina "00" e 250g di farina manitoba del super)
  • (facoltativo: 50 g di farina di riso* da sostituire al totale)
  • 10 gr di lievito di birra fresco
  • 1 cucchiaino di miele
  • 1 tuorlo
  • 1 uovo
  • 75/85 gr di zucchero
  • 10 gr di sale
  • 50 gr burro
  • 25 gr di strutto
  • 75 gr di gocce di cioccolato (tenute in freezer)
  • buccia d'arancia grattugiata
  • 1 cucchiaino di estratto di vaniglia
  • 150 gr di acqua
  • 115 gr di latte intero 
  • * se non si ha la farina di riso, è sufficiente poverizzare del riso.
  • 1 tuorlo e poco latte per la pennellatura


...ed ora tutti da Paoletta!!!!


Se vi è piaciuta la ricetta cliccate qui..

Follow on Bloglovin Follow Me on Pinterest

giovedì 4 settembre 2014

Pesche grigliate aromatizzate al Rum con Yogurt e Fiordifrutta al Ribes Nero


Pesche tante pesche... questa strana estate ha regalato un abbondante raccolto di rara bontà!!
Dopo averle gustate in tutti i modi e conservate per l'inverno ho provato a grigliarle e servirle in modo insolito... almeno per me :)




INGREDIENTI:
  • 3 pesche
  • qualche cucchiaio di Rum bianco
  • 1 cucchiaio di zucchero di canna
  • 150 g di yogurt greco magro
  • 100 g di Fiordifrutta Ribes Nero Rigoni di Asiago
  • qualche mandorla tritata grossolanamente
  • foglioline di menta fresca

Tagliate ogni pesca in quattro, posizionate gli spicchi su un piatto e cospargetele con una spolverata di zucchero di canna. Trasferite le pesche su una griglia calda e cuocetele per circa due minuti, quindi girate le fettine e continuate per altri due minuti. Spostate le pesche su un piatto e cospargetele di rum bianco.
Scaldate leggermente la confettura Fiordifrutta.
Distribuite le pesche grigliate nei piatti, distribuitevi lo yogurt greco e completate con Fiordifrutta al Ribes Nero.
Adagiate qualche pezzettino di mandorla e guarnite con foglioline di menta fresca.



Se vi è piaciuta la ricetta cliccate qui..

Follow on Bloglovin Follow Me on Pinterest

giovedì 28 agosto 2014

Plum Crumble Slices


Con una fettina di questo delizioso e rustico dolce inglese
auguro a tutti buon pomeriggio.


INGREDIENTI:
  • 115 g di burro morbido
  • 115 g di zucchero di canna
  • 1/2 cucchiaino di estratto di mandorle
  • 2 uova grandi
  • 115 g di farina con lievito
  • 30 g di mandorle tritate grossolanamente
  • 450 g di prugne tagliate a fettine
per il crumble:
  • 70 g di farina con lievito
  • 40 g di burro morbido 
  • 30 g di zucchero di canna
  • zucchero a velo 


Rivestite con carta forno una tortiera quadrata di 28cm x 18cm e preriscaldate il forno a 180°.
Lavate, asciugate e tagliate le prugne a fettine non troppo piccole.
In una grande terrina, mettete il burro morbido, lo zucchero e l'estratto di mandorle e con l'aiuto di una frusta elettrica rendete il composto chiaro e cremoso.
Aggiungete gradatamente le due uova leggermente battute ed amalgamate.
Setacciate sopra la farina, le mandorle tritate grossolanamente e mescolate.
Versate nella tortiera preparata l'impasto ottenuto, cercando di stenderlo in uno strato uniforme.
Disponete le fettine di prugna con il lato tagliato rivolto verso l'alto, premendo delicatamente verso il basso.
Preparate il crumble.
In una piccola terrina, versate la farina, il burro e lo zucchero, strofinate gli ingredienti con le mani fino ad ottenere delle briciole grossolane.
Spargete uniformemente le briciole sopra le prugne.
Cuocete in forno preriscaldato per 45-50 minuti, fate sempre la prova stecchino.
Se volete dopo 35 minuti di cottura, potete coprire il dolce con un foglio di carta argentata, per impedire che la superficie brunisca troppo.
Lasciate raffreddare la torta nella teglia per 20 minuti, poi trasferitela su una gratella.
Servite il dolce freddo tagliato a fette e spolverato di zucchero a velo.


Se vi è piaciuta la ricetta cliccate qui..

Follow on Bloglovin Follow Me on Pinterest

giovedì 21 agosto 2014

Salsa Barbecue


La salsa BBQ è sempre presente a casa mia,  
così, come tutti gli anni in questo periodo, ho fatto scorta per l'autunno. 
Le ricette per preparare la salsa barbecue sono tantissime, 
vi lascio la versione che in famiglia preferiamo.


INGREDIENTI:
  • 800 g di pomodori maturi
  • 1 cipolla rossa
  • 3 spicchi d'aglio
  • 1 peperoncino fresco piccante
  • 80 ml di aceto di mele
  • 50 g di zucchero di canna
  • 1 cucchiaio di miele
  • 1 cucchiaio di senape
  • 1 cucchiaino di sale
  • 1 cucchiaino di pepe
  • 1 pizzico di cumino


Pelate i pomodori, eliminate i semi e tagliateli a cubetti.
Sbucciate la cipolla, gli spicchi d'aglio e tritateli finemente.
Tritate anche il peperoncino.
Prendete una pentola, mettete pomodori, cipolla, aglio, peperoncino, aceto e portate a bollore.
Aggiungete lo zucchero di canna, il miele, la senape, il sale, il pepe, il pizzico di cumino e fate sobbollire per circa trenta minuti, continuando a mescolare.
A cottura ultimata, passate la salsa al setaccio, trasferitela in un tegame pulito e proseguite la cottura fino a ottenere la consistenza desiderata.
Servite la salsa barbecue fredda.
Se volete conservarla, versatela ancora bollente in vasetti sterili e riponetela in frigorifero.
In questo modo si conserva per diverse settimane.


A presto!!


Se vi è piaciuta la ricetta cliccate qui..

Follow on Bloglovin Follow Me on Pinterest

lunedì 21 luglio 2014

Ciocco biscotti al profumo di Lavanda


Avete mai usato la lavanda per aromatizzare i vostri dolci? 
Questo è il momento giusto, i fiori infatti si raccolgono da luglio fino a settembre. 
Due gli accorgimenti però... 
la lavanda va dosata con molta attenzione e parsimonia, 
il suo aroma intenso può infastidire e prevalere su tutto, per questo meglio iniziare mettendo una piccolissima dose e poi, caso mai aumentare assecondando i propri gusti, 
ma soprattutto non deve essere trattata, mi raccomando!!!!
Con Sukrin poi, ho dato anche un taglio alle calorie, 
se avete voglia, date un'occhiata al sito o alla pagina fb.
Felice settimana!!!


INGREDIENTI:
  • 100 g di cioccolato fondente
  • 20 g di cacao amaro in polvere
  • 60 g di burro
  • 80 g di Sukrin Gold o zucchero di canna
  • 1 uovo
  • 1/2 cucchiaino di essenza di vaniglia
  • 130 g di Farina "00" 
  • 1 pizzico di lievito in polvere
  • 60 g di SukrinMelis o zucchero a velo
  • 1/2 piccola spiga di lavanda non trattata

Nel mixer, frullate lo zucchero di canna, (io Sukrin Gold) con la lavanda e mettete da parte.
Spezzettate il cioccolato e fatelo sciogliere a bagnomaria con il burro, mescolando bene.
Togliete dal fuoco, unite lo zucchero di canna con la lavanda e continuate a lavorare per qualche minuto.
Aggiungete l'uovo e l'essenza di vaniglia.
A parte setacciate la farina, con il cacao amaro, il lievito e il sale.
Versate questo composto nel cioccolato fuso e amalgamate.
Trasferite in frigorifero per una mezz'ora.
Preriscaldate il forno a 160°.
Coprite una placca da forno con carta forno.
Preparate delle piccole palline e disponete i biscottini ben distanziati l'uno dall'altro.
Cuocete per circa 20 minuti.
Quando la superficie risulterà appena solida al tatto, sfornate e fate riposare per qualche minuto, poi rotolate i biscotti nello zucchero a velo (io SukrinMelis).
Prima di servire lasciate raffreddare completamente.


A presto!!!


Se vi è piaciuta la ricetta cliccate qui..

Follow on Bloglovin Follow Me on Pinterest

venerdì 18 luglio 2014

Clafoutis di Albicocche


Dolce popolarissimo in Francia, molto versatile e facile da preparare. 
Liberi di scegliere la frutta che preferite... ciliegie, mele, pesche, albicocche e prugne.
Al posto dell'estratto di mandorle,
potete utilizzare anche la cannella, speciale ad esempio con le mele.
Unico accorgimento, la frutta deve essere abbastanza soda,
altrimenti in cottura potrebbe disfarsi.
Adoro questa ricetta per la particolare consistenza cremosa,
facile da porzionare e piacevolissima al palato.
A presto e felice fine settimana :)


Sempre con me:
Coppapasta quadrato con stantuffo Guardini
Farina Molino Rossetto

INGREDIENTI:
  • 450 g di albicocche fresche snocciolate
  • 1 bicchierino di limoncello
  • 125 ml di latte
  • 150 ml di panna
  • 1/2 cucchiaino di estratto di vaniglia
  • 3 uova
  • 130 g di zucchero più il necessario per spolverizzare
  • 40 g di farina di riso Molino Rossetto
Lavate, tagliate a metà e snocciolate le albicocche. Mettetele in una terrina e cospargetele con il bicchierino di limoncello. Mettetele da parte mentre preparate l'impasto.
In una pentola scaldate il latte e la panna, non appena comincia a bollire, spegnete il fuoco e incorporate l'estratto di vaniglia.
In una terrina battete le uova con lo zucchero, poi, sempre lavorando con la frusta, unite il latte e la panna.
Incorporate infine la farina.
Preriscaldate il forno a 190°.
Imburrate una pirofila (lo faccio per abitudine, ma non è necessario), sistemate le albicocche nella pirofila con la parte tagliata rivolta verso il basso.
Versate l'impasto sulla frutta e infornate per 50 minuti circa, finché la pasta sarà dorata e al tatto solida, ma ancora leggermente molle nel centro.
Togliete dal forno e fate raffreddare per qualche minuto prima di spolverizzare con il resto dello zucchero.
Servite il dolce tiepido.




Se vi è piaciuta la ricetta cliccate qui..

Follow on Bloglovin Follow Me on Pinterest

mercoledì 16 luglio 2014

Spaghetti allo scoglio


Colori, profumi e sapori dell'estate... finalmente arrivata :)

Buon pranzo a tutti!!

INGREDIENTI PER 4 PERSONE:
  • 1 kg di cozze
  • 500 g di vongole
  • 400 g di mazzancolle
  • 280 g di spaghetti
  • 400 g di pomodorini
  • 3 spicchi d'aglio
  • 1 cucchiaino di zucchero
  • olio extravergine di oliva
  • sale pepe
  • prezzemolo
Tagliate i pomodorini a metà, adagiateli su una teglia foderata con carta forno leggermente oliata, conditeli con un filo d'olio extravergine di oliva, un pizzico di sale e un cucchiaino di zucchero sparso uniformemente.
Tagliate a lamelle uno spicchio d'aglio e cospargetelo sopra i pomodorini.
Cuocete in forno caldo a 150° per circa un'ora. 
Lavate con cura e raschiate le cozze, mettetele in una casseruola con quattro cucchiai di olio extravergine, uno spicchio d'aglio e una macinata di pepe, coprite e fate cuocere a fuoco medio fino a quando i gusci si saranno aperti. Scolate le cozze con un mestolo forato, conservando il fondo di cottura e tenete da parte.
Lavate le vongole. Qualche ora prima del loro utilizzo, fatele spurgare così: in una terrina trasparente mettete le vongole, copritele con acqua fresca e un cucchiaino di sale, ripetete l'operazione più volte, scuotendole ogni tanto, finché nel fondo non vedrete più sabbia.
Sciacquate le vongole e fatele aprire, coperte, in una padella con 2 cucchiai d'olio extravergine (come per le cozze).
Cuocete gli spaghetti al dente in abbondante acqua salata.
Lavate le mazzancolle ed incidetele sul dorso per eliminare il filo nero. Mettetele in una capiente padella con olio extravergine di oliva e uno spicchio d'aglio, fate cuocere qualche minuto, poi aggiungete le cozze, le vongole e i pomodorini cotti al forno. Unite quindi gli spaghetti, fateli saltare per qualche minuto, aggiungendo se serve, un mestolo di liquido di cottura delle cozze, filtrato. Spolverate con prezzemolo tritato e servite.



A presto!!


Se vi è piaciuta la ricetta cliccate qui..

Follow on Bloglovin Follow Me on Pinterest

mercoledì 9 luglio 2014

Foresta Nera


La Foresta Nera è una torta fastosa, tutta cioccolato e panna, originaria della Germania. 
Un vero trionfo di gusto, al quale i commensali più golosi, non sapranno resistere.
Felicissima della riuscita, voglio condividere con voi la ricetta trovata su Più Dolci di giugno 2014.
A presto :)


INGREDIENTI:
pan di spagna al cacao
  • 300 g di uova
  • 220 g di zucchero
  • 130 g di farina
  • 30 g di cacao
  • 40 g d'acqua bollente
  • 40 g di amido di frumento
  • 2 cucchiaini di lievito
  • 2 pizzichi di sale
farcia e sciroppo di ciliegie
  • 500 g di ciliegie snocciolate
  • 50 g di zucchero a velo
  • 50 g di maraschino
  • 560 g di panna
  • 50 g di zucchero a velo
  • 1 puntina di semi di vaniglia
decorazione
  • gelatina di albicocche 
  • cioccolato fondente grattugiato 
  • ciliegie 
PREPARAZIONE:
Pan di spagna: 
montate a nastro le uova con lo zucchero unendo a filo l'acqua bollente.
Incorporate la farina, l'amido di frumento, il cacao, il lievito e il sale setacciati.
Mescolate delicatamente dal basso verso l'alto.
Versate l'impasto in uno stampo imburrato e infarinato e cuocetelo in forno caldo a 170° per 37 minuti.
Raffreddate la torta sulla gratella.
Farcia e sciroppo: 
versate in un tegame lo zucchero, le ciliegie snocciolate e il liquore, cuoceteli per 5 minuti, poi raffreddateli e sgocciolate il succo.
Montate la panna con lo zucchero a velo e i semi della vaniglia.
Pareggiate la torta e dividetela in tre dischi.
Bagnate il primo disco di pan di spagna con la metà del succo, distribuite circa la metà delle ciliegie e ricopritelo con 200 g di panna montata.
Sovrapponete il secondo disco e ripetete l'operazione col succo, le ciliegie e ancora 200 g di panna circa.
Assestate l'ultimo disco di torta e pennellatela interamente con la gelatina di albicocche.
Spalmate attorno alla torta uno strato sottile di panna e fatevi aderire il cioccolato grattugiato.
Distribuite in superficie la panna rimasta e "muovetela" con una spatola.
Completate la decorazione con le ciliegie.
Rassodate la torta in frigo per alcune ore, prima di servirla. 




Se vi è piaciuta la ricetta cliccate qui..

Follow on Bloglovin Follow Me on Pinterest