lunedì 5 dicembre 2016

Eclair al caffé


L'éclaire è un pasticcino di origine francese, 
preparato con pasta choux,
riempito di crema e ricoperto solitamente 
con una glassa dello stesso tipo del ripieno.
Con questa squisitezza ho chiuso in dolcezza il pranzo domenicale.
La ricetta super perfetta per preparare gli éclairs è di Imma,
il suo blog "Dolci a gogo" è per me da sempre 
fonte di golosa ispirazione!
Per praticità ho usato però un'altra farcitura, sempre al caffè...
non resta che provare le due versioni!
Felice settimana!!!!!


INGREDIENTI la pasta choux:
  • 80 g di latte
  • 80 g di acqua
  • 70 g di burro
  • 2 g di sale
  • 10 g di zucchero
  • 100 g di farina
  • 2 uova
Versare l'acqua ,il latte, il sale, lo zucchero e il burro a pezzetti in una pentola e portare
 il tutto a ebollizione. Fuori dal fuoco unire la farina tutta in un colpo e mescolare
 con una frusta. Rimettere sul fuoco fino a quando non si formerà una palla 
e il composto non sfrigolerà. Far intiepidire spalmando il composto ai lati della pentola 
 poi unire, una alla volta, le uova mescolando. Mettere il composto ottenuto in un sac-à-poche
 e formare,  gli éclairs su una placca foderata con carta forno. 
Cuocere in forno ventilato a 200° per 15-20 minuti ( a me sono bastati 15 minuti)


INGREDIENTI per la crema al caffé:
  • 450 g di latte
  • 50 g di caffè preparato con la moka
  • 160 g di zucchero
  • 3 tuorli
  • 70 g di farina
  • 1 bacca di vaniglia
  • 1 pizzico di sale
Portate a ebollizione il latte con la bacca di vaniglia incisa, metà dello zucchero e il pizzico di sale. Aggiungete ora il caffè preparato con la moka ed eliminate il baccello di vaniglia.
In un altro tegame, lavorate bene i tuorli d'uovo con il restante zucchero e la farina.
Unite ora il latte/caffé bollente al composto con le uova e cuocete mescolando continuamente facendo attenzione che non si formino grumi.
Togliete dal fuoco e lasciate raffreddare.


INGREDIENTI per la copertura:
  • 70 g di cioccolato al caffè
  • 1 noce di burro
  • polvere di caffè
  • poco zucchero a velo
  • codette bianche
Tagliate a metà gli éclairs farcite la parte inferiore (con una sac à poche)  con la crema al caffé, appoggiate poi delicatamente la parte superiore alla crema. 
Nel frattempo fate fondere a bagnomaria il cioccolato al caffè con una piccola noce di burro.
Con un cucchiaino, spalmate ora il cioccolato sulla superficie dei vostri éclairs. 
Spolverate con un pizzico di caffè in polvere e se volete decorate con poche codette bianche e zucchero a velo.
Mettete in frigo.


Se vi è piaciuta la ricetta cliccate qui..

Follow on Bloglovin Follow Me on Pinterest

giovedì 1 dicembre 2016

Girelle sfiziose


Benvenuto Dicembre!!!
Le feste ricche di pranzi sontuosi si avvicinano,
 ne approfitto
e vi lascio un'idea per un ghiotto antipastino :)

Se avete voglia di fare un regalo particolarmente gustoso,
consiglio di dare un'occhiata qui.


Per preparare le girelle, 
ho utilizzato il formaggio fresco "Nello" Carozzi,
leggero, cremoso, spalmabile,
con un sapore delicato e leggermente acidulo!!
Buonissimo!!


Formaggi acquistabili in tutta Italia su:
http://www.laformaggeria.eu/

INGREDIENTI:
  • 4 uova
  • 30 g di fecola di patate
  • sale pepe
  • 1 cucchiaio di olio
  • 200 g di formaggio fresco "Nello" Carozzi
  • 1 mazzetto di rucola
  • 1 cuore di radicchio rosso
  • sale pepe
  • olio extravergine di oliva
Sbattete i tuorli in una ciotola con una presa di sale, una spolverata di pepe e un cucchiaio di olio.
Incorporate quindi la fecola di patate setacciata e per ultimi gli albumi montati a neve con un pizzico di sale.
Stendete il composto su una placca rivestita di carta forno e infornate per 6 -7 minuti a 180° (forno preriscaldato).
A fine cottura, coprite la sfoglia di uova con un altro foglio di carta da forno, arrotolatela su se stessa e lasciatela raffreddare.
Mondate e lavate la rucola e il cuore di radicchio rosso, tagliate quest'ultimo finemente.
Mettete in una terrina rucola e radicchio e condite con olio extravergine di oliva, sale e pepe.
Lavorate 100 g di formaggio fresco "Nello" Carozzi con un cucchiaio di olio extravergine di oliva.
Spalmate la crema ottenuta sulla sfoglia di uova, aggiungete le verdurine condite ed il restante formaggio a pezzettini (distribuito uniformemente).
Riavvolgete la foglia, in modo da formare un rotolo e chiudete con la pellicola.
Ponete in frigo per almeno un'ora, poi affettate il rotolo e servitelo a piacere con un filo d'olio e una spolverata di pepe.


Se vi è piaciuta la ricetta cliccate qui..

Follow on Bloglovin Follow Me on Pinterest

martedì 29 novembre 2016

Polenta con spinaci al pomodoro


Piatto unico salutare, povero di grassi e ricco di fibre,
 preparato con farina di mais piemontese macinato a pietra
e tanta buona verdura.
Con questo semplice e rustico pasto a Km 0 (farina compresa) ,
condivido nuovamente il progetto Pink is Good...

Ogni anno, in Italia, 48.000 donne si ammalano di tumore al seno. La ricerca scientifica ha compiuto passi da gigante: oggi, infatti, guarisce oltre il 90% delle donne a cui il tumore è stato diagnosticato in fase iniziale.
Dall’impegno decennale di Fondazione Veronesi nasce il progetto Pink is GOOD, che si pone come obiettivo quello di battere definitivamente il tumore al seno.
Pink is GOOD per la Fondazione significa promuovere la prevenzione, indispensabile per individuare la malattia nelle primissime fasi, e fare informazione sul tema in modo serio, accurato, aggiornato.
Pink is GOOD per la Fondazione è anche sostegno  alla Ricerca, grazie al finanziamento di borse e progetti di ricerca  per medici e scienziati che hanno deciso di dedicare la loro vita allo studio e alla cura del tumore al seno
La Ricerca ha cambiato la vita di migliaia di donne. Per questo è importante che la Ricerca continui a lavorare per individuare soluzioni innovative per anticipare il più possibile la diagnosi, trovare nuove terapie, nuovi farmaci, in grado di sconfiggere definitivamente il tumore al seno.
Con Pink is GOOD la Fondazione Veronesi dal 2013 sostiene il lavoro di una serie di ricercatori specializzati nella ricerca contro il tumore al seno.

Guardini da sempre vicina e attenta all’universo in rosa nella creazione dei suo stampi ed accessori per il forno, sceglie di sostenere “Pink is Good”.
Nasce così una collezione di stampi in edizione limitata, rigorosamente rosa, dedicata a tutte le donne, con un pensiero particolare verso quelle impegnate in questa battaglia così difficile.
Perché la prevenzione parte anche dalla cucina e ognuno di noi, con un piccolo gesto, può fare molto per contribuire a questa importante causa,  per questo parte del ricavato della vendita di questi stampi sarà devoluto alla Fondazione Umberto Veronesi.

INGREDIENTI per la polenta:
  • 250 g di Farina di mais Pignoletto Rosso
  • 1 l di acqua
  • 1 cucchiaio di olio extravergine di oliva 
  • sale
INGREDIENTI per la farcitura:
  • 200 g di salsa di pomodoro (io utilizzo la mia preparata in estate)
  • 1 piccola cipolla rossa
  • 300 g di spinaci ripassati con uno spicchio d'aglio
  • sale, noce moscata
  • 2 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • peperoncino

Preparate la polenta.
Portate a bollore un litro di acqua salata, aggiungete un cucchiaio di olio extravergine di oliva, versate a pioggia la farina, mescolate con una frusta affinché non si formino grumi.
Portate a cottura mescolando energicamente per almeno 40-50 minuti.

Versate la polenta calda su una tortiera da crostata e lasciate raffreddare.

Nel frattempo, cuocete gli spinaci in una padella con uno spicchio d'aglio, un pizzico di sale e un cucchiaio d'olio.
A parte in un'altra padella cuocete per qualche minuto la salsa di pomodoro con una piccola cipolla rossa tagliata a fettine sottilissime ( io utilizzo la mandolina), un pezzettino di peperoncino piccante e un pizzico di sale.

Ora non vi resta che comporre il piatto. 
Sformate la polenta su un piatto da portata resistente al calore, adagiate gli spinaci alternati da qualche cucchiaio di sugo con la cipolla, spolverate con un pizzico di noce moscata e terminate con un cucchiaio di olio extravergine di oliva.
Passate in forno per 15 minuti a 180° e servite subito.


Se vi è piaciuta la ricetta cliccate qui..

Follow on Bloglovin Follow Me on Pinterest

lunedì 7 novembre 2016

Risotto con Taleggio e Pere


Formaggio e pere...
antico e raffinato accostamento...
  vero matrimonio d'amore.
Per il pranzo domenicale ho preparato questo squisito risotto di stagione,
 ho usato un eccellente Taleggio D.O.P. Carozzi
e una vellutata pera Williams.
Da provare!!
Formaggi acquistabili in tutta Italia su:
http://www.laformaggeria.eu/


INGREDIENTI:
  • 350 g di riso Carnaroli
  • 150 g di Taleggio D.O.P. Carozzi
  • 1 piccola cipolla rossa
  • 1 pera Williams
  • brodo vegetale
  • burro
  • sale e pepe

Preparate il brodo vegetale con sedano, carota, cipolla, insaporitelo con sale e pepe, portatelo a cottura, filtratelo e mettetelo da parte.
Sbucciate la cipolla rossa e tritatela.
Lavate, sbucciate e tagliate a dadini una pera.
Tagliate il taleggio a pezzettini e mettete da parte. 
In una casseruola, fate appassire la cipolla con 20 g di burro, aggiungete ora la pera tagliata a dadini e lasciate insaporire per qualche minuto.
Togliete dal fuoco e mettete da parte.
Fate fondere un cucchiaio di burro in un'altra casseruola , unitevi il riso e fatelo tostare per un paio di minuti, mescolando con un cucchiaio di legno.
Bagnate con un mestolo di brodo bollente e proseguite la cottura del risotto aggiungendo brodo man mano che viene assorbito.
A metà cottura unite le pere cotte con il trito di cipolla e continuate a mescolare.
Terminata la cottura unite il Taleggio a pezzettini, mantecate, pepate e servite subito.


Formaggi acquistabili in tutta Italia su:


A presto!!



Se vi è piaciuta la ricetta cliccate qui..

Follow on Bloglovin Follow Me on Pinterest

martedì 18 ottobre 2016

Plumcake con yogurt greco e scaglie di cioccolato fondente


Golosissimo plumcake dalla consistenza morbida arricchito da scaglie di cioccolato fondente,
 ideale per una piacevolissima colazione o una gustosa merenda.
Ho preso la ricetta qui, ho solo apportato qualche piccola modifica.
Buona giornata!!


INGREDIENTI:
  • 180 g di farina "00"
  • 60 g di fecola di patate
  • 140 g di zucchero 
  • 3 uova
  • 100 ml di olio di semi di mais
  • 200 g di yogurt greco
  • 1 bacca di vaniglia
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • 1 pizzico di sale
  • 100 g di cioccolato fondente a scaglie

Preriscaldate il forno a 170°.
Tritate grossolanamente il cioccolato fondente (usate un coltello e non il mixer).
Aiutandovi con uno sbattitore elettrico, montate a lungo le uova con lo zucchero, i semini di una bacca di vaniglia e un pizzico di sale, fino ad ottenere un composto spumoso.
Aggiungete lo yogurt greco poco per volta, mescolando ora con una frusta a mano.
A questo punto versate l'olio a filo e continuate a mescolare.
In una terrina a parte setacciate la farina, la fecola di patate e il lievito, dopodiché aggiungete le polveri un cucchiaio alla volta all'impasto di uova e yogurt,  mescolando con una spatola dall'alto verso il basso, fino a terminare le polveri ed ottenere un impasto liscio e omogeneo.
Aggiungete le scaglie di cioccolato fondente e mescolate.
Imburrate e infarinate uno stampo da plumcake.
Versate l'impasto, livellatelo e mettetelo in forno statico per 55 minuti (170° forno preriscaldato).
A cottura terminata, sfornatelo e lasciatelo raffreddare nello stampo.
A dolce freddo sformate e servite.


A presto!!


Se vi è piaciuta la ricetta cliccate qui..

Follow on Bloglovin Follow Me on Pinterest

mercoledì 12 ottobre 2016

Biscotti integrali


"E se facessimo un biscotto con solo farina integrale, zucchero di canna e miele".
Grazie Banderas, m'hai dato un ottimo spunto... 
certo i miei biscotti non sono belli come i tuoi 
ma che importa sono buonissimi però :)
Per renderli ancora più rustici, 
ho aggiunto una manciata di farina di mais fumetto 
e pochi altri semplici ingredienti.
Vi lascio la ricetta.


INGREDIENTI:
  • 250 g di farina integrale
  • 50 g di farina di mais fumetto
  • 60 g di zucchero di canna
  • 90 g di miele
  • 80 ml di olio di mais
  • acqua q.b.
  • 1 uovo
  • 1/2 cucchiaino di lievito per dolci
  • 1 pizzico di sale

In una terrina miscelate le due farine con un pizzico di sale, lo zucchero di canna e mezzo cucchiaino di lievito in polvere.
Versate le polveri su una spianatoia e create un cratere centrale, mettete ora al centro un uovo leggermente sbattuto, l'olio, il miele e aiutandovi con una spatola iniziate ad impastare aggiungendo tanta acqua quanta ne serve per creare un impasto compatto.
Infarinate ora la spianatoia pulita e stendete l'impasto non troppo sottile.
Con uno stampino ritagliate i biscotti adagiateli in una teglia coperta con un foglio di carta forno  ed infornate per circa 15 minuti a 180° (forno preriscaldato).
Lasciate raffreddare completamente e riponete i biscotti in una scatola di latta ben chiusa.


A presto!


Se vi è piaciuta la ricetta cliccate qui..

Follow on Bloglovin Follow Me on Pinterest

sabato 8 ottobre 2016

Fiori di Zucca ripieni



Ottobre mese importante per la prevenzione femminile... 
per la lotta al tumore al seno.

Ogni anno, in Italia, 48.000 donne si ammalano di tumore al seno. La ricerca scientifica ha compiuto passi da gigante: oggi, infatti, guarisce oltre il 90% delle donne a cui il tumore è stato diagnosticato in fase iniziale.
Dall’impegno decennale di Fondazione Veronesi nasce il progetto Pink is GOOD, che si pone come obiettivo quello di battere definitivamente il tumore al seno.
Pink is GOOD per la Fondazione significa promuovere la prevenzione, indispensabile per individuare la malattia nelle primissime fasi, e fare informazione sul tema in modo serio, accurato, aggiornato.
Pink is GOOD per la Fondazione è anche sostegno  alla Ricerca, grazie al finanziamento di borse e progetti di ricerca  per medici e scienziati che hanno deciso di dedicare la loro vita allo studio e alla cura del tumore al seno
La Ricerca ha cambiato la vita di migliaia di donne. Per questo è importante che la Ricerca continui a lavorare per individuare soluzioni innovative per anticipare il più possibile la diagnosi, trovare nuove terapie, nuovi farmaci, in grado di sconfiggere definitivamente il tumore al seno.
Con Pink is GOOD la Fondazione Veronesi dal 2013 sostiene il lavoro di una serie di ricercatori specializzati nella ricerca contro il tumore al seno.


Guardini da sempre vicina e attenta all’universo in rosa nella creazione dei suo stampi ed accessori per il forno, sceglie di sostenere “Pink is Good”.
Nasce così una collezione di stampi in edizione limitata, rigorosamente rosa, dedicata a tutte le donne, con un pensiero particolare verso quelle impegnate in questa battaglia così difficile.
Perché la prevenzione parte anche dalla cucina e ognuno di noi, con un piccolo gesto, può fare molto per contribuire a questa importante causa,  per questo parte del ricavato della vendita di questi stampi sarà devoluto alla Fondazione Umberto Veronesi.


L'orto di mio suocero continua a regalare preziose verdure estive,
 ne approfitto e sfrutto al massimo tutto ciò che la natura offre!
Vi lascio un'idea sana
e ricca di gusto!!

INGREDIENTI:
  • 2 pomodori grandi maturi
  • 12 fiori di zucca
  • 4 patate 
  • qualche cucchiaio di acqua di cottura delle patate
  • 1 spicchio d'aglio
  • 1 mazzetto di basilico fresco
  • 8 mandorle
  • sale pepe
  • 2 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • 2 cucchiai di pangrattato

Pulite e lavate delicatamente i fiori di zucca, eliminate il pistillo interno ma non apriteli completamente, adagiateli con cura su uno strofinaccio.
Spazzolate lavate e cuocete a vapore le patate con la loro buccia, io utilizzo la pentola a pressione ed in quindici minuti ottengo patate perfettamente cotte.
Nel frattempo lavate i pomodori, sbucciateli, tagliateli a pezzettini e versateli in una padella con 1/2 spicchietto d'aglio e qualche foglia di basilico fresco. Salateli e cuocete per qualche minuto a fuoco alto. 
A questo punto con l'aiuto di un frullatore ad immersione frullateli per pochi secondi, aggiustate di sale e mettete da parte.
Tritate un mazzetto di foglioline di basilico, il restante 1/2 spicchietto d'aglio e le mandorle e mettete da parte.
Sbucciate ora le patate calde, schiacciatele con cura con una forchetta, raccogliete la purea ottenuta in una ciotola e aggiungete il trito di basilico, le mandorle, il sale e il pepe aiutandovi se necessita con qualche cucchiaio di acqua di cottura delle patate.
Ungiamo ora la teglia da forno Guardini con 1/2 cucchiaino d'olio extravergine di oliva.
Con l'aiuto di una sac à poche riempiamo delicatamente i fiori di zucca, adagiandoli nella teglia lasciando spazio tra l'uno e l'altro.
Terminati gli ingredienti (fiori e purea), coprite gli spazi che avete lasciato tra i fiori
con la salsina di pomodoro, senza sporcare la superficie.
Spolverate ora con due cucchiai di pangrattato, salate, pepate e versate delicatamente a filo l'olio extravergine di oliva restante.
Passate i fiori in forno per circa 10/12 minuti a 180° (forno preriscaldato).
Servite caldi.


Se vi è piaciuta la ricetta cliccate qui..

Follow on Bloglovin Follow Me on Pinterest

lunedì 3 ottobre 2016

"Soldini" ai cinque cereali con sugo di branzino


A casa nostra li chiamiamo "soldini", 
nome di fantasia per una pasta che vuole imitare i ben più pregiati Corzetti
Io li preparo seguendo una mia ricetta
e con uno stampino artigianale...
 meno nobili ma ottimi lo stesso :)


INGREDIENTI PER LA PASTA:
  • 150 g di farina ai cinque cereali
  • 150 g di farina "00"
  • 1 uovo
  • 1 pizzico di sale
  • acqua q.b.

INGREDIENTI PER IL SUGO:
  • 200 g di filetti di branzino senza lische
  • 300 g di polpa di pomodoro
  • 2 filetti di acciuga sott'olio
  • 1 spicchio d'aglio
  • 1 ciuffo di prezzemolo
  • 2 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • sale e pepe

Per il sugo.
In un tegame scaldate l'olio con l'aglio e i filetti di acciuga sott'olio spezzettati.
Aggiungete la polpa di pomodoro, sale e pepe, abbassate la fiamma e cuocete per una decina di minuti.
Eliminate l'aglio, adagiate nel tegame i filetti di branzino e cuocete per cinque minuti.
Terminata la cottura sminuzzatelo con una forchetta e aggiungete una manciata di prezzemolo fresco tritato.
Mescolate delicatamente.
Il sugo è pronto.

Per la pasta.
In una terrina miscelate le due farine con un pizzico di sale.
Versate ora le farine su una spianatoia, mettete al centro l'uovo e iniziate a impastare unendo tanta acqua quanto basta per ottenere un impasto omogeneo, sodo e liscio.
Stendete con il mattarello la pasta in una sfoglia spessa circa 3 mm poi tagliate con l'apposito stampino.
Lasciate asciugare la pasta su un vassoio leggermente infarinato per una mezz'oretta.
Infine lessate la pasta in abbondante acqua salata.
Mescolateli spesso per evitare che attacchino e cuoceteli (i miei cuociono in 12 minuti, ma dipende dalle farine utilizzate).
Scolateli, conditeli e serviteli subito.


A presto!


Se vi è piaciuta la ricetta cliccate qui..

Follow on Bloglovin Follow Me on Pinterest

mercoledì 28 settembre 2016

Ciambellone classico


Una genuina ciambella da colazione che profuma di ricordi d'infanzia
non solo per i semplici ingredienti usati ma anche per la cottura 
con il buon vecchio fornetto di campagna,
perché io amo le vecchie tradizioni!


INGREDIENTI:
  • 350 g di farina "00"
  • 150 g di zucchero di canna
  • 3 uova
  • 50 ml di latte
  • 50 ml di rum
  • 70 ml di olio di mais
  • 1 pizzico di sale
  • 1 bustina di lievito
  • semini di 1 bacca di vaniglia
  • 1 mela + 1 cucchiaio di rum
  • zucchero di canna e zucchero a velo per lo spolvero


Pelate una mela, tagliatela a fettine sottili e cospargetela con un cucchiaio di rum.
Sgusciate le uova in una terrina, aggiungete lo zucchero di canna e montate con le fruste elettriche fino ad ottenere un composto gonfio.
A  questo punto unite l'olio, il latte, il rum, i semini di una bacca di vaniglia e un pizzico di sale.
Mescolatee tutto con un cucchiaio di legno poi incorporate poco per volta la farina setacciata con il lievito. Amalgamate il tutto con cura e versate il composto in uno stampo per ciambella da 24 cm imburrato e infarinato.
Inserite ora ordinatamente le fettine di mela e cospargete la superficie con zucchero di canna.
Io in questo caso ho usato il fornetto di campagna per dolci ben imburrato e infarinato.
Se cuocete il dolce in forno basteranno 45 minuti a 170° (forno preriscaldato).
Se invece cuocete il dolce nel fornetto di campagna i tempi si allungano, 1 ora circa, ma controllate con uno stecchino e se necessita proseguite la cottura ancora per una decina di minuti.
A fine cottura sfornate il dolce, lasciate intiepidire e cospargetelo con zucchero a velo.


A presto!!!




Se vi è piaciuta la ricetta cliccate qui..

Follow on Bloglovin Follow Me on Pinterest

mercoledì 21 settembre 2016

Crema di zucchine con yogurt e pomodori secchi


Ortaggi freschi, 
erbe aromatiche e un filo d'olio extravergine buono... 
 semplici ingredienti, pochi passaggi et voilà il mio pasto preferito!
Vi lascio la ricetta, provatela anche voi :)


INGREDIENTI:
  • 500 g di zucchine
  • 1 cipolla
  • 1 spicchio d'aglio
  • 2 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • 600 ml di brodo vegetale
  • sale, pepe
  • 150 g di yogurt bianco intero
  • foglie di basilico
  • qualche falda di pomodoro secco sott'olio
Lavate le zucchine e tagliatele a pezzettini.
Sbucciate lo spicchio d'aglio e la cipolla e tritateli.
Prendete una pentola, scaldate i due cucchiai d'olio e fate imbiondire la cipolla, quindi aggiungete l'aglio, le zucchine e fate cuocere per qualche minuto mescolando di tanto in tanto.
Aggiungete il brodo vegetale fino a coprire le zucchine e insaporite con sale e pepe.
Fate sobbollire coperto per circa 20 minuti, poi unite lo yogurt e proseguite per un minuto la cottura.
Frullate brevemente e riducete in crema.
Lavate e asciugate le foglie di basilico, spezzetatele.
Tagliate a listarelle anche qualche falda di pomodoro secco sott'olio.
Distribuite la crema nei piatti, guarnite con il basilico, i pezzettini di pomodoro e una grattugiata di pepe.
Un filo d'olio se volete.
Servite.


A presto!


Se vi è piaciuta la ricetta cliccate qui..

Follow on Bloglovin Follow Me on Pinterest

sabato 17 settembre 2016

Torta morbida di fichi


Semplice dolce da colazione preparato con gli ultimissimi fichi del mio alberello.
Torta morbidissima e versatile che ben si adatta a molti tipi di frutta, io la preparo spesso anche con le mele, le pere, le pesche e l'ananas.
Buon fine settimana e un abbraccio a tutti!!


INGREDIENTI:
  • 150 g di farina "00"
  • 50 g di fecola di patate
  • 100 g di zucchero
  • 80 g di burro morbido
  • 1 uovo
  • 1 bicchierino di limoncello
  • 1/2 bustina di lievito
  • scorza di 1 limone non trattato
  • 7 fichi
  • zucchero a velo
Lavorate il burro morbido con lo zucchero (mettetene da parte un cucchiaio) fino ad ottenere una crema, aggiungete l'uovo, amalgamatelo con cura. Unite ora la farina, la fecola, il lievito setacciati insieme e cominciate a mescolare aggiungendo gradatamente un bicchierino di limoncello. 
Unite ora la scorza grattugiata di un limone non trattato e amalgamatelo all'impasto.
Imburrate e infarinate uno stampo da 24 cm, versatevi l'impasto e livellate.
Tagliate i fichi a metà, eliminate la pelle e appoggiateli delicatamente sulla superficie della torta.
Spolverate con un cucchiaio di zucchero e infornate a 180° per 35 minuti (forno preriscaldato), fate sempre la prova stecchino.
Lasciate raffreddare il dolce e cospargete con poco zucchero a velo.


A presto!


Se vi è piaciuta la ricetta cliccate qui..

Follow on Bloglovin Follow Me on Pinterest

venerdì 17 giugno 2016

Frolla profumata alla rosa con confettura di ciliegie


Un'acqua preparata con profumati e delicati boccioli di rosa, 
tante dolci ciliegie trasformate in confettura,
una semplicissima e sana frolla senza uova e senza burro
per dar vita ad un armonioso abbraccio di sapori.
Buon fine settimana!


INGREDIENTI:
  • 150 g di farina "00"
  • 100 g di farina di mais fumetto
  • 80 ml di olio di mais
  • 60 ml di infuso di boccioli di rosa
  • 8 g di cremor tartaro
  • 120 g di zucchero 
  • 250 g di confettura di ciliegie
Prima di tutto preparate l'infuso con i boccioli di rosa essiccati (io uso i miei, ma li trovate facilmente in commercio in erboristeria).
Mettete in infusione due cucchiaini di boccioli di rosa essiccati in una piccola teiera di vetro con coperchio, versate una tazza di acqua calda a 90° e lasciate in infusione per una decina di minuti. Otterrete un infuso dall'aroma molta intenso. Lasciate raffreddare poi prendetene 60 ml, mettete da parte.
Preparate la frolla. In una terrina mescolate le due farine con il cremor tartaro e lo zucchero, unite l'olio di mais e 60 ml di infuso di boccioli di rosa. Mescolate gli ingredienti, poi spostate il composto su una spianatoia e impastate fino ad ottenere un panetto morbido e compatto.
Fate riposare l'impasto in frigo per una mezz'ora.
Trascorso il tempo, foderate con carta forno una tortiera, stendete l'impasto, eliminate la pasta in eccesso e forate la base con i rebbi di una forchetta.
Stendete la confettura di ciliegie. 
Con un po' di pazienza ora realizzate tante piccole palline con i ritagli di pasta e cospargeteli uniformemente su tutta la superficie della crostata.
Infornate a 180° per circa 35-40 minuti.



A presto!



Se vi è piaciuta la ricetta cliccate qui..

Follow on Bloglovin Follow Me on Pinterest

mercoledì 8 giugno 2016

Frittelle di farina di mais (Hush Puppies)


Sole vigoroso di giugno, dove sei?
Io per pranzo lo farò splendere con questa
 colorata ed allegra ricetta tipica del Sud-Est degli Stati Uniti.
Tanti ingredienti color sole amalgamati insieme,
uno splendido ricettario americano da cui ho tratto la ricetta, 
per realizzare velocemente tanti sfiziosi ed irresistibili bocconcini.
Lasciatevi tentare...
buon pranzo!!!


INGREDIENTI:
  • 60 g di mais in scatola 
  • 125 g di farina di mais finissima
  • 75 g di farina bianca "00"
  • 1/2 cucchiaino di lievito in polvere
  • 1/2 cucchiaino di bicarbonato
  • 50 g di formaggio cheddar
  • 2 cipollotti
  • qualche fogliolina di prezzemolo
  • sale pepe
  • paprika in polvere
  • 1 uovo
  • 125 ml di latticello
  • olio di arachide per friggere

Versate il mais in un colapasta e fatelo sgocciolare, poi tamponatelo bene con carta da cucina.
In una terrina mescolate la farina di mais con la farina bianca, il lievito e il bicarbonato.
Grattugiate ora il cheddar.
Lavate i cipollotti, asciugateli, mondateli e tagliateli a rondelle sottili.
Unite il formaggio, il cipollotto, qualche fogliolina di prezzemolo spezzettata e il mais nella terrina con le farine, insaporite con sale, pepe e paprika.
Sbattete l'uovo con il latticello e uniteli alla terrina con le farine. A questo punto mescolate brevemente fino ad amalgamare tutti gli ingredienti.
Scaldate l'olio per friggere a circa 180°.
Aiutandovi con due cucchiai, formate degli gnocchi e fateli friggere per circa 3 minuti, rigirandoli spesso finché non diventano dorati.
Estraeteli con l'aiuto di una schiumarola e lasciateli sgocciolare brevemente su carta da cucina.
Spolverate con sale e paprika e servite le frittelle ancora calde.


A presto!!


Se vi è piaciuta la ricetta cliccate qui..

Follow on Bloglovin Follow Me on Pinterest

mercoledì 11 maggio 2016

Mousse di fragole


Aspettando il tepore della primavera 
vi lascio la ricetta per preparare un semplicissimo dolce al cucchiaio.

Delicata merenda o raffinato dessert a voi la scelta!


INGREDIENTI:
  • 250 g di fragole
  • 70 g di zucchero a velo
  • 200 g di panna fresca
  • 6 g di gelatina in fogli
  • 2 cucchiai di Alchermes
  • qualche fogliolina di basilico


Ammorbidite la gelatina in acqua fredda per circa 5 minuti.
Strizzatela bene e mettetela in un pentolino, unite i due cucchiai di Alchermes e fate sciogliere i fogli di gelatina a fuoco basso mescolando continuamente. Togliete dal fuoco e fate intiepidire.
Lavate le fragole, tagliatele grossolanamente e mettetele nel bicchiere del mixer.
Frullatele.
Montate la panna con lo zucchero a velo.
Incorporate la gelatina tiepida alla purea di fragole, mescolando accuratamente.
Incorporate il composto di fragole alla panna montata zuccherata, mescolando delicatamente con movimenti dal basso verso l'alto.
Distribuite il composto nei bicchierini e ponete in frigo per qualche ora.
Trascorso il tempo di riposo guarnite con piccole fragole intere o a pezzettini e qualche piccolissima fogliolina di basilico.
Servite.


A presto!!


Se vi è piaciuta la ricetta cliccate qui..

Follow on Bloglovin Follow Me on Pinterest