lunedì 3 ottobre 2016

"Soldini" ai cinque cereali con sugo di branzino


A casa nostra li chiamiamo "soldini", 
nome di fantasia per una pasta che vuole imitare i ben più pregiati Corzetti
Io li preparo seguendo una mia ricetta
e con uno stampino artigianale...
 meno nobili ma ottimi lo stesso :)


INGREDIENTI PER LA PASTA:
  • 150 g di farina ai cinque cereali
  • 150 g di farina "00"
  • 1 uovo
  • 1 pizzico di sale
  • acqua q.b.

INGREDIENTI PER IL SUGO:
  • 200 g di filetti di branzino senza lische
  • 300 g di polpa di pomodoro
  • 2 filetti di acciuga sott'olio
  • 1 spicchio d'aglio
  • 1 ciuffo di prezzemolo
  • 2 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • sale e pepe

Per il sugo.
In un tegame scaldate l'olio con l'aglio e i filetti di acciuga sott'olio spezzettati.
Aggiungete la polpa di pomodoro, sale e pepe, abbassate la fiamma e cuocete per una decina di minuti.
Eliminate l'aglio, adagiate nel tegame i filetti di branzino e cuocete per cinque minuti.
Terminata la cottura sminuzzatelo con una forchetta e aggiungete una manciata di prezzemolo fresco tritato.
Mescolate delicatamente.
Il sugo è pronto.

Per la pasta.
In una terrina miscelate le due farine con un pizzico di sale.
Versate ora le farine su una spianatoia, mettete al centro l'uovo e iniziate a impastare unendo tanta acqua quanto basta per ottenere un impasto omogeneo, sodo e liscio.
Stendete con il mattarello la pasta in una sfoglia spessa circa 3 mm poi tagliate con l'apposito stampino.
Lasciate asciugare la pasta su un vassoio leggermente infarinato per una mezz'oretta.
Infine lessate la pasta in abbondante acqua salata.
Mescolateli spesso per evitare che attacchino e cuoceteli (i miei cuociono in 12 minuti, ma dipende dalle farine utilizzate).
Scolateli, conditeli e serviteli subito.


A presto!


Se vi è piaciuta la ricetta cliccate qui..

Follow on Bloglovin Follow Me on Pinterest

19 commenti:

Rosalba Lombardi ha detto...

Che belli oltre che guatosi con un sughetto ottimo, brava!
Bacio

Ely ha detto...

Ooooh Loryyy... <3 Che belli sono.. sai che ho un ricordo legato ai Corzetti (o come si chiamano, non so esattamente)? Quando ero piccola mio padre era sempre in giro per lavoro, lo vedevo pochissimo e un giorno è tornato a casa con uno stampo di legno adatto per farli. Ricordo quel pomeriggio, un pomeriggio speciale, in cui io e lui ci eravamo messi a prepararli sul tavolo della nonna. Il disegno che avevano, la farina che era finita dappertutto.. i miei che erano alti un metro e non si masticavano nemmeno. Ma quanto amore. Grazie, questo piatto è stupendo e tu sei stata raffinatissima, amica mia! <3

Tomaso ha detto...

Cara Lory, bello e bello, ancora questo piatto, con quel sughetto, deve essere veramente squisito!!! Ciao e buona serata cara mica, con un abbraccio e un sorriso:) sorridere fa bene!
Tomaso

Antro Alchimista ha detto...

Soldini è un nome tenerissimo e il piatto completo è straghiotto! Un abbraccio

Claudia Di Nardo ha detto...

Non conoscevo questo tipo di pasta.. ma sono troppo carini! Ed eccezionale è il sugo con il quale li hai conditi.. adoro il branzino! smack e buon lunedì :-*

edvige ha detto...

Oh cara gli ho fatti anch'io ma con un sugo alla livornese pesce fatto post. Ma ora prendo la tua ricetta codi so come farli i miei li avevo acquistati. Grazie cara ottimo così prendo nota. Bacioni è buona serata

edvige ha detto...

Oh cara gli ho fatti anch'io ma con un sugo alla livornese pesce fatto post. Ma ora prendo la tua ricetta codi so come farli i miei li avevo acquistati. Grazie cara ottimo così prendo nota. Bacioni è buona serata

cucina con dede ha detto...

Oh che tenero il nome che gli avete dato 😍 molto di effetto la presentazione hai uno stampo meraviglioso! Complimenti come sempre sei una garanzia.

Giuliana Manca ha detto...

Ma che bello questo piatto, veramente originale e sfizioso!!!

Lilli nel Paese delle stoviglie ha detto...

molto molto carino quello stampino, proprio belli e sicuro anche buoni, dei corzetti sono una super fan, e poi ai cinque cereali che meraviglia, mi rimetterei a tavola, bravissima, un bacione!

Fr@ ha detto...

Mi piacciono sia come si presentano sia il condimento che hai scelto.

Elisabetta ha detto...

una prelibatezza,senza dubbio!!quell'attrezzino,mi piace da morire!!!straordinaria,come sempre!!un bacione,Lory :-*

consuelo tognetti ha detto...

Mi piace sempre scoprire tradizioni culinarie diverse dalla mia :-) Questo piatto si mangia con gli occhi, complimenti!

Laura Carraro ha detto...

Tutto meraviglioso, i soldini, che non conoscevo, e il ricco e gustoso condimento, bravissima!!!
Baci

Mila ha detto...

Che bontà e poi che bello questo formato di pasta!!!!

elenuccia ha detto...

Questa pasta ha davvero un formato carinissimo. Sai che non ho mai usato il branzino per fare un sugo per la pasta? a quest'ora mi hai fatto venire una fame...

Italians Do Eat Better ha detto...

Sai che non conoscevo questo piatto? È davvero bello e molto gustoso! Un abbraccio

Carmine Volpe ha detto...

Ottima scelta degli ingredineti sia per la pasta molto originale che per il condimento, un piatto molto indovinato

Francesca P. ha detto...

Mi sono innamorata di quello stampino... il legno, l'effetto rustico, una forma di ruota che sembra un fiore! :-) E anche il sugo di branzino deve essere delizioso, è uno dei miei pesci preferiti!

Posta un commento