martedì 29 novembre 2016

Polenta con spinaci al pomodoro


Piatto unico salutare, povero di grassi e ricco di fibre,
 preparato con farina di mais piemontese macinato a pietra
e tanta buona verdura.
Con questo semplice e rustico pasto a Km 0 (farina compresa) ,
condivido nuovamente il progetto Pink is Good...

Ogni anno, in Italia, 48.000 donne si ammalano di tumore al seno. La ricerca scientifica ha compiuto passi da gigante: oggi, infatti, guarisce oltre il 90% delle donne a cui il tumore è stato diagnosticato in fase iniziale.
Dall’impegno decennale di Fondazione Veronesi nasce il progetto Pink is GOOD, che si pone come obiettivo quello di battere definitivamente il tumore al seno.
Pink is GOOD per la Fondazione significa promuovere la prevenzione, indispensabile per individuare la malattia nelle primissime fasi, e fare informazione sul tema in modo serio, accurato, aggiornato.
Pink is GOOD per la Fondazione è anche sostegno  alla Ricerca, grazie al finanziamento di borse e progetti di ricerca  per medici e scienziati che hanno deciso di dedicare la loro vita allo studio e alla cura del tumore al seno
La Ricerca ha cambiato la vita di migliaia di donne. Per questo è importante che la Ricerca continui a lavorare per individuare soluzioni innovative per anticipare il più possibile la diagnosi, trovare nuove terapie, nuovi farmaci, in grado di sconfiggere definitivamente il tumore al seno.
Con Pink is GOOD la Fondazione Veronesi dal 2013 sostiene il lavoro di una serie di ricercatori specializzati nella ricerca contro il tumore al seno.

Guardini da sempre vicina e attenta all’universo in rosa nella creazione dei suo stampi ed accessori per il forno, sceglie di sostenere “Pink is Good”.
Nasce così una collezione di stampi in edizione limitata, rigorosamente rosa, dedicata a tutte le donne, con un pensiero particolare verso quelle impegnate in questa battaglia così difficile.
Perché la prevenzione parte anche dalla cucina e ognuno di noi, con un piccolo gesto, può fare molto per contribuire a questa importante causa,  per questo parte del ricavato della vendita di questi stampi sarà devoluto alla Fondazione Umberto Veronesi.

INGREDIENTI per la polenta:
  • 250 g di Farina di mais Pignoletto Rosso
  • 1 l di acqua
  • 1 cucchiaio di olio extravergine di oliva 
  • sale
INGREDIENTI per la farcitura:
  • 200 g di salsa di pomodoro (io utilizzo la mia preparata in estate)
  • 1 piccola cipolla rossa
  • 300 g di spinaci ripassati con uno spicchio d'aglio
  • sale, noce moscata
  • 2 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • peperoncino

Preparate la polenta.
Portate a bollore un litro di acqua salata, aggiungete un cucchiaio di olio extravergine di oliva, versate a pioggia la farina, mescolate con una frusta affinché non si formino grumi.
Portate a cottura mescolando energicamente per almeno 40-50 minuti.

Versate la polenta calda su una tortiera da crostata e lasciate raffreddare.

Nel frattempo, cuocete gli spinaci in una padella con uno spicchio d'aglio, un pizzico di sale e un cucchiaio d'olio.
A parte in un'altra padella cuocete per qualche minuto la salsa di pomodoro con una piccola cipolla rossa tagliata a fettine sottilissime ( io utilizzo la mandolina), un pezzettino di peperoncino piccante e un pizzico di sale.

Ora non vi resta che comporre il piatto. 
Sformate la polenta su un piatto da portata resistente al calore, adagiate gli spinaci alternati da qualche cucchiaio di sugo con la cipolla, spolverate con un pizzico di noce moscata e terminate con un cucchiaio di olio extravergine di oliva.
Passate in forno per 15 minuti a 180° e servite subito.


Se vi è piaciuta la ricetta cliccate qui..

Follow on Bloglovin Follow Me on Pinterest

lunedì 7 novembre 2016

Risotto con Taleggio e Pere


Formaggio e pere...
antico e raffinato accostamento...
  vero matrimonio d'amore.
Per il pranzo domenicale ho preparato questo squisito risotto di stagione,
 ho usato un eccellente Taleggio D.O.P. Carozzi
e una vellutata pera Williams.
Da provare!!
Formaggi acquistabili in tutta Italia su:
http://www.laformaggeria.eu/


INGREDIENTI:
  • 350 g di riso Carnaroli
  • 150 g di Taleggio D.O.P. Carozzi
  • 1 piccola cipolla rossa
  • 1 pera Williams
  • brodo vegetale
  • burro
  • sale e pepe

Preparate il brodo vegetale con sedano, carota, cipolla, insaporitelo con sale e pepe, portatelo a cottura, filtratelo e mettetelo da parte.
Sbucciate la cipolla rossa e tritatela.
Lavate, sbucciate e tagliate a dadini una pera.
Tagliate il taleggio a pezzettini e mettete da parte. 
In una casseruola, fate appassire la cipolla con 20 g di burro, aggiungete ora la pera tagliata a dadini e lasciate insaporire per qualche minuto.
Togliete dal fuoco e mettete da parte.
Fate fondere un cucchiaio di burro in un'altra casseruola , unitevi il riso e fatelo tostare per un paio di minuti, mescolando con un cucchiaio di legno.
Bagnate con un mestolo di brodo bollente e proseguite la cottura del risotto aggiungendo brodo man mano che viene assorbito.
A metà cottura unite le pere cotte con il trito di cipolla e continuate a mescolare.
Terminata la cottura unite il Taleggio a pezzettini, mantecate, pepate e servite subito.


Formaggi acquistabili in tutta Italia su:


A presto!!



Se vi è piaciuta la ricetta cliccate qui..

Follow on Bloglovin Follow Me on Pinterest