giovedì 31 ottobre 2019

Muffin "spaventosissimo" al caffè


Chiudete gli occhi
e buon appetito :)
Muffin da brivido? Macché... io lo trovo tenerissimo :)
Happy Halloween!

INGREDIENTI:
  • 150 g di farina 00
  • 40 g di cacao amaro in polvere
  • la punta di un cucchiaino di caffè macinato
  • 100 g di zucchero di canna finissimo
  • 80 g di burro
  • 2 uova
  • 10 g di caffè solubile
  • 1/2 cucchiaino di essenza di vaniglia
  • 1 tazzina di caffè espresso
  • 1/2 bustina di lievito per dolci
INGREDIENTI PER IL TOPPING:
  • 200 ml di panna fresca
  • 30 g di cacao in polvere
  • zucchero a velo q.b.
  • biscotti oreo
  • granella di nocciole
  • occhi di cioccolato
In una terrina mettete il burro con lo zucchero e l'essenza di vaniglia, lavorate con le fruste elettriche.
Aggiungete ora le uova e frullate fino ad ottenere un composto omogeneo.
Aggiungete il caffè espresso a cui avrete aggiunto anche il caffè solubile, ben sciolto.
Unite la farina, il cacao, la punta di un cucchiaino di caffè macinato e il lievito ben setacciati e frullate fino ad ottenere un composto omogeneo.
Distribuite l'impasto nei pirottini per muffin riempiendoli per 3/4.
Mettete i pirottini in una teglia per muffin e infornate a forno preriscaldato a 180° per circa 25 minuti.
Sfornateli e lasciateli raffreddare.
Nel frattempo, montate la panna, aggiungendo poco per volta il cacao e lo zucchero a velo q.b.
Trasferite il composto in una sac a poche.
Modellate la crema su ogni muffin, tagliate i biscotti oreo in due pezzi e posizionateli lateralmente.
Aggiungete gli occhi (i miei di cioccolato), spolverate con della granella di nocciole e servite.

A presto!


lunedì 28 ottobre 2019

Cantucci al cioccolato e castagne


Insoliti cantucci di stagione... grande bontà!
Provateli ve ne innamorerete!
Ricetta trovata su Ci piace cucinare n°139

INGREDIENTI:
  • 250 g di farina 0
  • 30 g di farina di castagne
  • 220 g di zucchero
  • 120 g di cioccolato fondente
  • 3 uova
  • 30 g di burro fuso
  • 5 g di lievito per dolci
  • scorza grattugiata di 1 arancia non trattata
  • 1 pizzico di sale
Per le castagne lesse:
  • 100 g di castagne
  • 1 foglia di alloro
  • 1 cucchiaio di semi di finocchio
  • 1/2 cucchiaino di sale

Per le castagne.
Lavate le castagne e mettetele in una casseruola con abbondante acqua fredda salata, aggiungetevi la foglia di alloro e i semi di finocchio; portate a ebollizione, regolate la fiamma per mantenere un leggero bollore e fatele cuocere per circa 40 minuti.
Fate intiepidire l'acqua e iniziate a sbucciare le castagne, incidendo la buccia con un coltellino appuntito.
Lasciate le castagne in acqua mentre le sbucciate, vi aiuterà nella procedura.
Mettetele da parte.
Per i cantucci:
Accendete il forno a 200°.
Sgusciate in una ciotola un uovo e aggiungete i due tuorli.
Tenete da parte gli albumi avanzati.
Montate in planetaria l'uovo e i tuorli con lo zucchero, fino a ottenere un impasto chiaro e spumoso.
Incorporate le farine setacciate con il lievito, un pizzico di sale e la scorza grattugiata di un'arancia.
Aggiungete il burro fuso, il cioccolato fondente spezzettato grossolanamente e le castagne sbriciolate.
Foderate una teglia con la carta forno e con l'aiuto di una spatola formate con l'impasto due salsicciotti, lunghi circa 30 cm e larghi non più di 8.
Sbattete con una forchetta gli albumi avanzati finché saranno spumosi e spennellateli sull'impasto.
Abbassate la temperatura del forno a 180° e infornate per circa 30 minuti, finché i salsicciotti di pasta saranno ben dorati all'esterno, ma ancora leggermente umidi all'interno. Premendo la superficie, dovrà risultare sostenuta ma ancora un po' malleabile.
Sfornate i salsicciotti e lasciateli raffreddare 5 minuti. 
Trasferiteli su un tagliere e tagliateli con un coltello ben affilato a fettine larghe circa 2 cm.
Disponete i biscotti così ottenuti sulla teglia e infornateli altri 15 minuti, finché risulteranno dorati in superficie.
Sfornate i cantucci e lasciateli raffreddare completamente su una gratella.
Conservate i cantucci in una scatola di latta.


A presto!




mercoledì 23 ottobre 2019

Tiramisù


In tanti anni di blog, 
non ho mai pensato di inserire la ricetta del dolce che piace a tutti, 
il Tiramisù.
Nulla di nuovo, ma qui mancava. 
Ogni famiglia ha la sua versione...
diciamo la verità, 
più o meno tutte simili, 
ma con quella caratteristica che lo identifica come 
"il più buono".
Il mio preferito ha sicuramente i Savoiardi e un goccino di Marsala :)

INGREDIENTI:
per la crema al mascarpone:
  • 100 g di panna
  • 400 g di mascarpone
  • 100 g di zucchero
  • 3 tuorli
  • 50 g di acqua
  • 1 bacca di vaniglia
per la bagna:
  • 300 g di caffè della moka
  • 50 g di zucchero
  • 1 bicchierino di Marsala
inoltre:
  • cacao amaro q.b.
  • 300 g di savoiardi
Preparate il caffè, zuccheratelo e lasciatelo raffreddare.
A caffè freddo, aggiungete il Marsala.
Montate ora i tuorli con i semini di una bacca di vaniglia.
Preparate uno sciroppo con l'acqua e lo zucchero scaldando i due ingredienti fino a raggiungere la temperatura di 121°.
Quando i tuorli saranno chiari e spumosi, aggiungete a filo lo sciroppo bollente e continuate a sbattere fino al raffreddamento della battuta.
Con questo procedimento otterrete un composto chiamato anche base semifreddo con il quale sarete sicuri di utilizzare uova sane dal punto di vista batteriologico.
In una terrina, lavorate con una spatola il mascarpone.
Incorporate ora poco per volta la battuta di tuorli, mescolando delicatamente dal basso verso l'alto. Aggiungete la  panna montata.
Inzuppate i savoiardi nella bagna al caffè fredda e disponeteli sul fondo delle coppe o del piatto da portata. Versate una parte di mascarpone, livellate e spolverate con il cacao amaro. Ricoprite con altri savoiardi bagnati e ancora mascarpone.
Spolverate la superficie con il cacao amaro.
Mettete il tiramisù in frigo per qualche ora.
Servite.

A presto!

lunedì 21 ottobre 2019

Treccia con radicchio


Una treccia preparata per caso,
ma che riproporrò presto in previsione di una cena rustica.
Vi lascio la ricetta e vi auguro un felice lunedì!

INGREDIENTI:
  • 800g di radicchio
  • 1 rotolo di pasta sfoglia rettangolare
  • 1 spicchio d'aglio
  • 6 filetti di acciuga sott'olio
  • 200 g di ricotta
  • 50 g di pecorino romano
  • sale e pepe
  • olio extravergine di oliva
  • latte q.b.
  • semi vari


Pulite il radicchio, lavatelo, scolatelo e tagliatelo grossolanamente.
In una padella versate un filo d'olio, mettete uno spicchio d'aglio e fate insaporire un minuto. Eliminate l'aglio.
Aggiungete ora il radicchio, salate e pepate, mescolate e fate cuocere per una decina di minuti, mescolando spesso.
Aggiungete ora i filetti di acciuga sott'olio sminuzzati. Cuocete ancora qualche minuto.
Il radicchio deve risultare asciutto. A cottura avvenuta fate raffreddare.
Unite ora la ricotta ben scolata e il pecorino, amalgamate il tutto.
Accendete il forno a 180°.
Stendete la pasta sfoglia su una spianatoia e bucherellatela con una forchetta. Per praticità, tenete il foglio di carta forno sotto la sfoglia, vi faciliterà lo spostamento in teglia.
Posizionate la farcia nel centro del rettangolo per tutta la lunghezza e distribuitela uniformemente.
A questo punto, usate la fantasia e sigillate il rotolo come più vi aggrada.
Io ho tagliato a lisca di pesce i lati della sfoglia ed ho intrecciato i due capi, rincalzando con cura le due estremità.
Spennellate la treccia con poco latte e cospargetela con i semini misti.
Trasferite il rotolo su una placca da forno.
Infornate per circa 30 minuti o fin quando la vedrete ben dorata
Sformatela, trasferitela su un piatto da portata e servite.


A presto!

lunedì 7 ottobre 2019

Trancetti ai fichi


Una morbida confettura di fichi,
racchiusa in un abbraccio di frolla friabile e un caffè.
La mia colazione.
L'autunno porta con sé colori caldi, profumi e sapori intensi,
da qui la voglia di preparare un dolcino,
rustico e ricco di gusto,
vi lascio la ricetta.
Per la frolla ho utilizzato una parte di farina di mais.


INGREDIENTI:
  • 200 g di farina 00
  • 100 g di farina di mais fumetto
  • 150 g di zucchero
  • 3 tuorli
  • 120 g di burro
  • scorzette di limone
  • 1 pizzico di sale
  • Fiordifrutta Fichi Rigoni di Asiago
  • poco zucchero a velo
Mettete nel mixer le due farine, lo zucchero con le scorzette di limone, il sale, i tuorli e il burro a pezzetti.
Impastate gli ingredienti, poi, con la macchina sempre in funzione, aggiungete 1-2 cucchiai d'acqua ghiacciata per legare l'impasto.
Stendete l'impasto su una spianatoia leggermente infarinata, dividete l'impasto in due e create dei rettangoli di circa 15 cm di larghezza. Disponete la confettura Fiordifrutta ai fichi al centro e ripiegate i lembi laterali su se stessi.
Pizzicate bene per evitare la fuoriuscita della confettura.
Spostate i rotolini farciti su una teglia coperta di carta forno e cuocete a 180° per circa 18-20 minuti (forno preriscaldato).
A cottura terminata, estraete la teglia dal forno, lasciate raffreddare completamente, tagliate i rotolini a trancetti e spolverizzate con poco zucchero a velo.
Servite.


A presto!

lunedì 30 settembre 2019

Ciambella con ricotta e cioccolato fondente


Con questa ciambella alta, 
soffice soffice 
e golosa 
salutiamo settembre
e ci prepariamo ad accogliere ottobre, 
mese che adoro per i suoi colori e sapori.
Colazione da Lory?
Felice settimana!

INGREDIENTI:
  • 250 g di ricotta 
  • 250 g di farina "00"
  • 180 g di zucchero semolato
  • 3 uova
  • 80 g di olio di semi di mais
  • la punta di un cucchiaino di estratto di vaniglia
  • 50 g di liquore Amaretto
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • 100 g di cioccolato fondente
  • per la teglia: burro e farina

Imburrate e infarinate uno stampo da ciambella (diametro 24 cm).
Preriscaldate il forno a 180°.
Sminuzzate grossolanamente il cioccolato fondente e mettetelo da parte.
In una terrina, montate la ricotta che avrete ben scolato dal siero con le uova e lo zucchero e, continuando a mescolare, aggiungete l'olio di mais, la punta di un cucchiaino di estratto di vaniglia e il liquore Amaretto. 
Amalgamate il tutto poi aggiungete poco per volta la farina setacciata con il lievito, fino a ottenere un composto liscio e omogeneo.
Versate il composto in uno stampo da ciambella, livellatelo delicatamente con una spatolina, 
distribuite sulla superficie il cioccolato fondente e infornate per circa 45 minuti a 180°.
Al termine della cottura, sfornate il dolce, fatelo raffreddare completamente e sformatelo delicatamente. 


A presto!

lunedì 23 settembre 2019

Cipolle rosse al forno caramellate


Vi lascio una ricetta semplice, economica, perfetta come contorno 
o come complemento per la preparazione di altre pietanze. 
In questo caso, una volta cotta, ho sfogliato una cipolla ed ho usato i "petali" 
per dare carattere ad un semplice piatto di spaghetti 
preparati con pomodorini freschi saltati in padella con basilico e finocchietto.
Per caramellare le cipolle ho usato un filo di 
Buona settimana!


INGREDIENTI:
  • 3 cipolle rosse oblunghe
  • 2 cucchiai d'olio extra vergine di oliva
  • 1 cucchiaio di aceto balsamico
  • sale e pepe
  • 1 cucchiaio di Mielbio Rigoni di Asiago
Pulite e lavate le cipolle, con un coltellino eliminate le radichette ma non tagliate la base (così in cottura non si sfalderanno)
Praticate un taglio a croce dall'alto al basso, senza arrivare alla base.
Con delicatezza aprite il più possibile la cipolla a fiore.
Spennellate l'interno delle cipolle con oli extravergine di oliva, sale e pepe.
Posizionate le cipolle su una teglia rivestita di carta forno.
Miscelate ora 1 cucchiaio di aceto balsamico con un cucchiaio di Mielbio Rigoni di Asiago.
Distribuite il composto sulle cipolle, facendolo penetrare il più possibile all'interno.
Fate cuocere in forno per circa 40 minuti a 180°.
Trascorso questo tempo, fate raffreddare le vostre cipolle caramellate.
Sono pronte da gustare! 


A presto!

lunedì 16 settembre 2019

Biscottoni da inzuppo


Dopo una lunga ma necessaria pausa estiva 
torno tra voi con una ricetta che profuma di tempi passati.
A me... la forma di questi biscottoni, 
la farina di mais e quel tocco di anice...
 ricordano tantissimo la vecchia scatola di biscotti 
che la nonna custodiva nella credenza. 
Insomma pochi ingredienti, uniti tra loro con semplici passaggi,
per iniziare la giornata nel modo giusto, seppur con un pizzico di malinconia.
Ho seguito il procedimento della sua ricetta, però poi ho variato ingredienti e dosi,
se avete voglia date un'occhiata anche alla sua versione.
Buona settimana!


INGREDIENTI:
  • 170 ml di panna fresca
  • 30 ml di liquore anice
  • 1 uovo
  • 40 g di olio di mais
  • 150 g di zucchero semolato
  • 50 g di zucchero di canna
  • 1 bacca di vaniglia
  • 1 bustina di ammoniaca per dolci
  • 380 g di farina 00
  • 40 g di farina di mais fumetto
  • 50 g di fecola
In una capiente ciotola, versate la panna fresca, l'anice, l'uovo, l'olio di mais, lo zucchero semolato e lo zucchero di canna, i semini di una bacca di vaniglia, la farina di mais e la fecola. 
Iniziate ad amalgamare gli ingredienti,  aggiungete ora poco per volta la farina setacciata con la bustina di ammoniaca per dolci.
Versate il composto su una spianatoia leggermente infarinata e proseguite ad impastare delicatamente.
Otterrete un composto morbido e omogeneo.
Infarinate la spianatoia e stendete l'impasto che deve avere lo spessore di un centimetro.
Con un coppapasta ricavate dei dischi, i miei avevano un diametro di 6 cm, con il retro di una punta della sac a poche fate il buco centrale.
Disponete i biscotti su una teglia coperta da un foglio di carta forno.
Impastate i ritagli e formate altri biscotti fino ad esaurire l'impasto.
Fate cuocere i biscotti per 20 minuti a 180° (forno statico preriscaldato).

A presto!

lunedì 8 luglio 2019

Torta fredda con Nocciolata Bianca Rigoni di Asiago


Con questo caldo, l'uso del forno è ridotto al minimo
e nel mio caso è ridotta al minimo anche la voglia di stare ai fornelli.
La voglia di gustare un dolcino però è sempre presente, 
quindi mi sono adeguata alle necessità ed ho preparato
questa torta estremamente facile ma buona buona.


INGREDIENTI:
  • 200 g di biscotti integrali
  • 80 g di burro
  • 300 g di panna fresca
  • 200 g di Philadelphia
  • 125 g di yogurt alla vaniglia
  • 150 g di Nocciolata Bianca Rigoni di Asiago
  • 2 cucchiai di rum scuro
  • 100 g di zucchero a velo
  • 6 g di gelatina in fogli
  • qualche lampone per decorare e foglioline di menta
Per prima cosa riducete in polvere i biscotti con l'aiuto di un mixer, tenetene da parte un cucchiaio per la decorazione. 
Fate sciogliere il burro unitelo poi ai biscotti ed impastate insieme.
Versate ora il composto ben amalgamato su una tortiera di 20 cm di diametro, foderata accuratamente con carta forno. Compattate e livellate con l'aiuto di un cucchiaio, non alzate bordi laterali.
Mettete in frigo.
Mettete in ammollo in acqua fredda i fogli di gelatina.
Mescolate il formaggio Piladelphia con lo zucchero a velo, lo yogurt alla vaniglia e la Nocciolata Bianca Rigoni di Asiago. Tutto deve essere ben amalgamato e vellutato.
Montate ora la panna freddissima.
Scaldate i due cucchiai di rum scuro, scioglietevi i fogli di gelatina, lasciate intiepidire ed unite al composto di yogurt, formaggio e Nocciolata Bianca Rigoni di Asiago.
A questo punto incorporate la panna ben montata molto delicatamente.
Versate il composto sui biscotti compattati, livellate e mettete in freezer per qualche ora.
Al momento di servirla, cospargete la superficie  con i biscotti ridotti in polvere e decorate con qualche lampone fresco e qualche fogliolina di menta.
Servite.


A presto!

lunedì 10 giugno 2019

Vellutata di zucchine e piselli al pesto di menta


Vellutata di stagione, poche calorie ma tanto tanto gusto...
il suo colore poi incanta.

INGREDIENTI:
  • 350 g di zucchine
  • 200 g di piselli freschi sgranati
  • 800 ml di brodo vegetale
  • 125 g di yogurt bianco
  • 20 g di speck affumicato
  • 2 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • foglie di menta
  • sale e pepe


Lavate e asciugate le zucchine, privatele delle estremità e tagliatele a fettine.
In una pentola portate a bollore il brodo vegetale.
Nel frattempo in una padella, scaldate un cucchiaio di olio extravergine di oliva, unite le zucchine, salate e lasciate stufare per cinque minuti, mescolate con un cucchiaio di legno.
Versatevi ora il brodo bollente, aggiungete i piselli mescolate e fate cuocere per circa trenta minuti a fiamma bassa.
Riducete a piccoli dadini lo speck affumicato e soffriggetelo in una padella antiaderente fino a farlo diventare croccante.
Lavate e asciugate le foglie di menta e tritatele finemente con un cucchiaio di olio e un pizzico di sale.
Frullate ora la zuppa di zucchine e piselli fino ad ottenere una crema liscia e omogenea.
Aggiustate di sale se necessario e pepate a gusto.
Aggiungete lo yogurt, tenendone da parte due cucchiai e mescolate.
Lasciate intiepidire.
Trasferite la crema in una zuppiera da portata, distribuite i dadini di speck, il pesto di menta ed il restante yogurt.
Servite subito.
Ricetta liberamente tratta da Cucinare bene di giugno 2019.


A presto!

lunedì 27 maggio 2019

Salame di cioccolato senza uova e burro


Sempre con me:

Dolce che si prepara in pochi minuti e che mi riporta indietro nel tempo.
In tutte le ricorrenze importanti il salame di cioccolato era presente, lo preparava con dovizia una zia.
Ne ricordo ancora il gusto... era preparato in modo differente da quello che vi propongo io oggi, difatti tra gli ingredienti primeggiava il burro e c'era l'uovo.


Provate anche questa versione... pochi ingredienti e grande soddisfazione :)
Ho usato il cedro candito che adoro, ma potete sostituirlo 
con dell'ottima arancia o papaia candita.
Buona settimana!


INGREDIENTI:
  • 200 g di Nocciolata Rigoni di Asiago
  • 180 g di biscotti secchi
  • 100 g di cedro candito
  • 50 g di nocciole
  • 1 cucchiaino di cacao amaro setacciato
  • zucchero a velo
Sbriciolate i biscotti secchi in una ciotola e unite le nocciole tritate grossolanamente dopo averle tostate e private della pellicina strofinandole con le mani..
Aggiungete il cedro candito a cubetti e la crema al cacao e nocciole Nocciolata Rigoni di Asiago.
Impastate gli ingredienti fino a ottenere un composto omogeneo.
Trasferitelo su un foglio di carta forno, compattatelo e dategli la forma di un salame, cospargendolo di tanto in tanto con poco cacao amaro.
Avvolgete il salame nella carta forno e mettetelo in frigo per almeno 6 ore o tutta la notte.
Eliminate la carta, cospargete accuratamente il dolce con lo zucchero a velo, poi affettatelo con un coltello seghettato e servitelo ben freddo.


A presto!

lunedì 6 maggio 2019

Rolata di tacchinella con speck ed erbette fini


Faccio largo uso di erbe aromatiche, ogni anno ne compro di nuove
e particolari ed arricchisco il mio angolino verde.
Vista la pioggia di questo periodo sono tutte
 rigogliose, profumate ed invitanti.
Qualche giorno fa ho preparato questo arrosto di tacchinella.
Ho usato rosmarino, salvia, maggiorana e timo limone,
finemente tritati ed arrotolati con fettine di speck, 
e scorza di limone (anche lui mio e quindi bio).
Dimenticavo... un velo di senape delicata.
Vi spiego come ho fatto :)

INGREDIENTI:
  • 700 g di fesa di tacchinella aperta a libro
  • alcune fette di speck
  • rosmarino, salvia, timo limone e maggiorana tritate fini
  • buccia e succo di un piccolo limone bio grattugiato
  • senape delicata
  • pepe sale
  • olio extravergine di oliva
  • 1 cucchiaino di burro
  • brodo vegetale o vino bianco circa 1/2 bicchiere
Per prima cosa tritate molto finemente le erbe aromatiche (io utilizzo il coltello e non il mixer).
Tagliate a libro la fesa di tacchinella, se non avete dimestichezza, fatelo fare dal vostro macellaio.
Con un batticarne, battete la carne tra due fogli di carta forno per renderla uniforme e sottile (anche questo passaggio potete chiederlo al macellaio).
Lasciate la carne sul foglio di carta forno.
Salate e pepate la carne, pennellatela con un velo di senape delicata, cospargete la superficie con il trito fine di erbe aromatiche e con la scorza di limone grattugiata. 
Adagiatevi sopra le fettine di speck.
Arrotolate stretto, aiutandovi se necessita con  la carta forno.
Legate ora l'arrosto con dello spago da cucina in modo stretto, facendo più giri.
Salate, pepate e rotolate l'arrosto legato su altre erbette fini in modo che ne sia completamente cosparso.
Sciogliete in una pirofila che poi possa andare in forno, il cucchiaino di burro ed un filo di olio extravergine di oliva. Fate rosolare la rolata su fiamma vivace, rigirandola su tutti i lati.
Irroratela con il succo di limone.
Bagnatela con del brodo vegetale o con 1/2 bicchiere di vino bianco e proseguite la cottura in forno a 170° per circa un'ora, unendo se necessario altro brodo caldo.
A cottura avvenuta, lasciate riposare la rolata un'oretta e poi tagliatela a fette.


A presto!

lunedì 29 aprile 2019

Insolito pinzimonio


Buongiorno!
Vi lascio solo un'idea per servire 
in modo originale
le prelibatezze che l'orto di primavera offre.
Differenti consistenze,
contrasti di gusto e di colore,
legati da un'insolito 
pinzimonio preparato

Per le quantità, io considero più o meno due ortaggi e un frutto per tipo a commensale.
Per darvi un'idea...
dispongo a tavola tre piatti come quello in foto per sei sette persone.
Inserita tra gli antipasti questa proposta ammalia sempre :)

INGREDIENTI:

Fate cuocere a vapore gli asparagi per pochi minuti, poi fateli asciugare in un canovaccio e con delicatezza tagliateli a metà. 
Lavate con cura piccoli ravanelli, lasciando le radichette e le piccole foglioline. Tagliateli a metà.
Lavate con cura le fragole e i lamponi e tagliateli a metà.
Lavate alcuni fili di erba cipollina e del timo limone.
In una ciotolina versate 4 cucchiai di Tantifrutti ai frutti di bosco, aggiungete 2 cucchiai di olio extravergine di oliva delicato, il succo di mezzo limone piccolo, un pizzico di senape in polvere, sale q.b. e foglioline di timo limone. 
Con una forchetta emulsionate velocemente tutti gli ingredienti.
Disponete la frutta e la verdura su un piatto da portata o su piatti individuali e servite con il pinzimonio.


A presto!


mercoledì 24 aprile 2019

Torta di ricotta e fragole


"Un dolce fatto in casa ha tra gli ingredienti l'amore di chi l'ha cucinato,
persino il suo aspetto, non perfetto, gli conferisce un fascino tutto particolare"
Amo questa frase trovata anni fa in un libro di cucina.
Buona giornata... 


INGREDIENTI:

  • 250 g di Farina "00" 
  • 3 uova
  • 180 g di zucchero
  • 250 g di ricotta asciutta
  • 80 g di olio di mais
  • 40 g di limoncello
  • 1 bustina di lievito
  • 300 g di fragole sode


Imburrate e infarinate uno stampo a cerniera di 26 cm di diametro.
Lavate le fragole e asciugatele bene con un canovaccio, mettetele da parte.
Con le fruste elettriche montate a lungo le uova con lo zucchero.
Aggiungete la ricotta passata a setaccio e versate l'olio di mais continuando a sbattere il composto con le fruste.
Unite il limoncello, amalgamate accuratamente.
A questo punto unite la farina e il lievito setacciati insieme, mescolate fino ad ottenere un composto omogeneo.
Versate l'impasto nello stampo imburrato e infarinato, livellatelo. Distribuite ora nell'impasto, le fragole ben asciutte e tagliate in quattro, senza schiacciarle.
Fate cuocere il dolce per 40 minuti a 180° (forno preriscaldato).
Controllate la cottura con uno stecchino, sfornate e sformate dopo qualche minuto.
Lasciate raffreddare e servite.


A presto!

martedì 16 aprile 2019

Spaghetti rustici


Solitamente pianifico i pasti della settimana, ma in questi giorni
non mi riesce, troppi impegni, troppe cose per la testa.

Manca poco all'ora di pranzo... che si fa? 
Si improvvisa, a volte con successo e complimenti
altre... meno :)
Comunque mentre preparavo la parte "corposa" del piatto
è arrivato, come manna dal cielo, 
un gradito regalo, ovvero un cestino straripante di spinacini novelli...
belli da commuovere!
Puliti, lavati e tuffati immediatamente nel condimento 
che naturalmente attendeva la parte verde :)
Provateli!!!!
Per noi questo è un piatto unico!

INGREDIENTI per 4 persone:
  • 280 g di spaghetti
  • 200 g di salsiccia
  • 1 spicchio d'aglio
  • 15 pomodorini Pachino
  • un cucchiaino di zucchero di canna
  • spinacini novelli (orientativamente due manciate)
  • 3 cucchiai di olio d'oliva extravergine
  • sale e pepe
  • la punta di un cucchiaino di semi di finocchio
  • 50 g di petali di formaggio grana
Pulite, lavate accuratamente ed asciugate gli spinacini novelli.
Tagliate a metà i pomodorini, disponeteli su una teglia con la parte tagliata rivolta vero l'alto, cospargeteli con qualche granello di zucchero di canna, un pizzico di sale e un filo d'olio extravergine di oliva e  metteteli sotto il grill del forno per una decina di minuti. Tenete d'occhio che non brucino, deve solo caramellare leggermente lo zucchero.
Mettete da parte.  
Schiacciate l'aglio vestito e mettetelo in una padella con un filo d'olio.
Aggiungete ora la salsiccia sbriciolata e qualche semino di finocchio.
Fate sgrassare per tre minuti a fuoco vivace, eliminate l'aglio.
Aggiungete ora i pomodorini, mescolate.
Fate cuocere qualche minuto sempre a fuoco vivace.
A questo punto aggiungete gli spinaci lavati ed asciugati (tenete da parte le foglioline più piccole che aggiungerete a fine cottura), salate e pepate.
Nel frattempo fate cuocere gli spaghetti in abbondante acqua salata.
Scolatela al dente e passatela in padella con il condimento caldo.
Saltate gli spaghetti eventualmente aggiungendo un mestolino di acqua di cottura della pasta, mantecate con i petali di formaggio grana e guarnite con le restanti foglioline piccole di spinaci.

A presto!

mercoledì 10 aprile 2019

Cake variegato cioccolato e arancia


Non sembra primavera, fa fresco e la voglia di dolci "corposi" è ancora presente,
pertanto domenica ho preparato questo dolce bigusto 
dal profumo ancora invernale.
Ho aggiunto al cacao un pizzico di fleur de sel.
Buona giornata!


INGREDIENTI:
  • 230 g di farina"00"
  • 40 g di fecola
  • 20 g di burro
  • 3 uova
  • 70 ml di olio di mais
  • 1 arancia buccia e succo (100 ml)
  • 150 g di zucchero
  • 20 g di cacao
  • 30 g di cioccolato fondente tritato finissimo
  • 1 bustina di lievito
  • un pizzico di fleur de sel
  • 100 g di cioccolato fondente
  • 50 g di nocciole a pezzi
In una terrina setacciate la farina, con la fecola e la bustina di lievito.  
In un'altra terrina, sbattete a lungo le uova con lo zucchero, aggiungete poi il burro morbido e l'olio di mais, la buccia grattugiata e il succo dell'arancia.
Unite ora le polveri continuando a mescolare, io per praticità utilizzo le fruste elettriche.
Dividete in due l'impasto, in una parte unite il cacao setacciato, i 30 g di cioccolato fondente tritato finissimo ed un pizzico di fleur de sel.
Mescolate accuratamente.
Imburrate e infarinate uno stampo da plum cake.
Versate l'impasto alternando i due colori.
Fate cuocere per circa 40 minuti a 180° (forno preriscaldato) fate sempre la prova stecchino per valutarne la cottura.
Sfornate, sformate e lasciate raffreddare la torta.
Nel frattempo fate fondere il cioccolato fondente e sminuzzate a coltello le nocciole.
Versate il cioccolato sulla superficie del dolce (posizionato sopra una gratella) e guarnite con le nocciole sminuzzate.

A presto!

lunedì 1 aprile 2019

Crostata rustica con lamponi disidratati e Fiordifrutta ai lamponi


Un dolce rustico come piace a me, 
 una frolla preparata con parte di farina integrale e di mais  
e tanti pezzettini di lamponi disidratati. 
Farcita naturalmente con Fiordifrutta Rigoni di Asiago...
la colazione perfetta!
Per un allegro risveglio vestiamo la crostata con tanti delicati fiorellini!
Felice settimana! 


Sempre con me:

INGREDIENTI PER LA FROLLA INTEGRALE:
  • 150 g di farina "00" 
  • 100 g di farina integrale
  • 50 g di farina di mais fumetto
  • 100 g di lamponi disidratati tritati in piccoli pezzi
  • 150 g di burro
  • 120 g di zucchero di canna
  • 2 uova
  • la buccia di 1 limone non trattato
  • un pizzico di sale
INGREDIENTI PER LA FROLLA DI RISO:
  • 100 g di farina di riso
  • 50 g di farina "00"
  • 70 g di burro
  • 60 g di zucchero semolato
  • 1 uovo
  • la punta di un cucchiaino di essenza di vaniglia
  • 1 pizzico di sale
INGREDIENTI PER LA FARCITURA:
  • Fiordifrutta ai lamponi Rigoni di Asiago
  • se piace zucchero a velo per lo spolvero



Prepariamo la frolla rustica.
Versate le farine ed i lamponi disidratati ridotti in piccoli frammenti su un piano di lavoro, aggiungete la scorza di limone grattugiato e un pizzico di sale.
Create con le dita un buco in centro e versatevi le uova, un pizzico di sale, lo zucchero di canna e il burro appena estratto dal frigo e tagliato a piccoli dadini.
Amalgamate velocemente tutti gli ingredienti fino a ottenere un impasto morbido e omogeneo.
Formate un panetto, avvolgetelo in pellicola trasparente e lasciate riposare in frigo per almeno trenta minuti.
Trascorso il tempo necessario togliete la pasta dal frigo e stendetela con un mattarello su una spianatoia infarinata a raggiungere uno spessore di circa 4-5 mm.
Imburrate e infarinate una teglia del diametro di 26 cm e srotolatevi la sfoglia appena ottenuta.
Fate aderire bene la pasta ai bordi della teglia poi procedete a forare la base e i bordi con i rebbi di una forchetta per non far gonfiare l'impasto durante la cottura.
Farcite con Fiordifrutta Rigoni di Asiago.
Fate cuocere in forno preriscaldato a 180° per circa 30 minuti.

Procedete allo stesso modo per preparare la frolla con farina di riso.
Con uno stampino create le sagome desiderate, cuocetele per circa 20 minuti sempre a forno preriscaldato ma ad una temperatura inferiore (160°).
Lasciate raffreddare i biscottini.

A questo punto potete guarnire la vostra crostata posizionando a vostri piacere le sagome da voi create e a piacere spolverizzare con zucchero a velo. 


A presto!

lunedì 25 marzo 2019

Ciambella allo yogurt



In tanti anni di blog e di golosità condivise, 
non ho mai postato la ricetta della ciambella allo yogurt
dolce quasi sempre presente a casa mia per la colazione.
E' la torta più facile e soffice che ci sia, difficilmente può non riuscire
ed è inoltre perfetta da farcire per renderla ancora più invitante.
Buona settimana!!!


Sempre con me:
Stampo budino con cono Guardini linea Gardenia

INGREDIENTI:
  • 200 g di farina "00"
  • 90 g di fecola di patate
  • 180 g di zucchero
  • 90 g di olio di semi di mais
  • 1 yogurt bianco
  • 3 uova 
  • 1 bustina di lievito
  • 1 limone piccolo non trattato scorza e succo
  • la punta di un cucchiaino di essenza di vaniglia
  • zucchero a velo

Imburrate ed infarinate uno stampo da ciambella cm 23 x 12.
Preriscaldate il forno a 180°.
Con le fruste elettriche montate bene le uova con lo zucchero, aggiungete poi l'olio di semi di mais e sempre mescolando lo yogurt con la punta di un cucchiaino di estratto di vaniglia.
Grattugiate la buccia di un piccolo limone non trattato e spremetene il succo, aggiungete al composto di uova e mescolate.
A questo punto non vi resta che aggiungere la farina e la fecola di patate setacciate ed il lievito anch'esso accuratamente setacciato.
Amalgamate il tutto velocemente.
Versate il composto nello stampo infarinato ed imburrato, livellate ed infornate.
Cuocete per 30 minuti a 180°, fate sempre la prova stecchino.
A cottura terminata, sformate, fate raffreddare e cospargete il dolce con abbondante zucchero a velo.


A presto!



martedì 19 marzo 2019

Zeppole di San Giuseppe


19 Marzo,
Auguri a tutti i papà!


INGREDIENTI :
  • 125 g di farina
  • 125 g di acqua
  • 4 uova
  • 1 cucchiaino di zucchero
  • 90 g di burro
  • 1 pizzico di sale
  • la punta di un cucchiaino di estratto di vaniglia
Per la crema pasticcera.
  • 400 ml di latte
  • 70 g di farina
  • 3 uova
  • 130 g di zucchero
  • 1 limone non trattato
  • 1 stecca di vaniglia
Per completare.
  • amarene sciroppate
  • zucchero a velo
In una casseruola portate a ebollizione l'acqua con il burro tagliato a pezzetti, il cucchiaino di zucchero e l'estratto di vaniglia.
Versate ora la farina a cui avrete aggiunto un pizzico di sale.
Mescolate velocemente l'impasto con un cucchiaio a fuoco vivace. E' importante che la pasta asciughi bene, in modo che sia pronta ad assorbire tutte le uova senza diventare troppo molle.
Fate raffreddare la pasta cotta, mettetela in una terrina e aggiungete un uovo per volta, lavorandola con la frusta.
Alla fine della lavorazione la pasta deve risultare soda e compatta, come una crema pasticcera solida.
Su un foglio di carta forno posato su una teglia, create le vostre zeppoline con l'aiuto di una sac à poche. Io faccio un giro e mezzo sovrapposto lasciando un piccolo foro in centro.
Mettetele in forno per circa 35 minuti (forno preriscaldato e statico), eventualmente cuocetele altri 5 minuti, devono risultare gonfie e di un bel colore dorato.

Preparate la crema pasticcera.

Mettete a bollire il latte con la scorza di limone e la stecca di vaniglia incisa.
Nel frattempo montate a crema i tuorli con lo zucchero, aggiungete la farina setacciata e mescolate con la frusta in modo che non si formino grumi.
Versate il latte caldo filtrato.
Amalgamate bene il composto muovendo la frusta dal basso verso l'alto per renderla spumosa.
Ponete la crema sul fuoco e cuocetela a fiamma bassa per circa 10 minuti mescolando continuamente.
Raffreddatela a bagnomaria in acqua fredda girandola con la frusta affinché non si formi la pellicola in superficie.

Con la sac à poche riempite le zeppole, spolveratele con lo zucchero a velo e guarnitele con le amarene sciroppate.



A presto!