lunedì 25 marzo 2019

Ciambella allo yogurt



In tanti anni di blog e di golosità condivise, 
non ho mai postato la ricetta della ciambella allo yogurt
dolce quasi sempre presente a casa mia per la colazione.
E' la torta più facile e soffice che ci sia, difficilmente può non riuscire
ed è inoltre perfetta da farcire per renderla ancora più invitante.
Buona settimana!!!


Sempre con me:
Stampo budino con cono Guardini linea Gardenia

INGREDIENTI:
  • 200 g di farina "00"
  • 90 g di fecola di patate
  • 180 g di zucchero
  • 90 g di olio di semi di mais
  • 1 yogurt bianco
  • 3 uova 
  • 1 bustina di lievito
  • 1 limone piccolo non trattato scorza e succo
  • la punta di un cucchiaino di essenza di vaniglia
  • zucchero a velo

Imburrate ed infarinate uno stampo da ciambella cm 23 x 12.
Preriscaldate il forno a 180°.
Con le fruste elettriche montate bene le uova con lo zucchero, aggiungete poi l'olio di semi di mais e sempre mescolando lo yogurt con la punta di un cucchiaino di estratto di vaniglia.
Grattugiate la buccia di un piccolo limone non trattato e spremetene il succo, aggiungete al composto di uova e mescolate.
A questo punto non vi resta che aggiungere la farina e la fecola di patate setacciate ed il lievito anch'esso accuratamente setacciato.
Amalgamate il tutto velocemente.
Versate il composto nello stampo infarinato ed imburrato, livellate ed infornate.
Cuocete per 30 minuti a 180°, fate sempre la prova stecchino.
A cottura terminata, sformate, fate raffreddare e cospargete il dolce con abbondante zucchero a velo.


A presto!



martedì 19 marzo 2019

Zeppole di San Giuseppe


19 Marzo,
Auguri a tutti i papà!


INGREDIENTI :
  • 125 g di farina
  • 125 g di acqua
  • 4 uova
  • 1 cucchiaino di zucchero
  • 90 g di burro
  • 1 pizzico di sale
  • la punta di un cucchiaino di estratto di vaniglia
Per la crema pasticcera.
  • 400 ml di latte
  • 70 g di farina
  • 3 uova
  • 130 g di zucchero
  • 1 limone non trattato
  • 1 stecca di vaniglia
Per completare.
  • amarene sciroppate
  • zucchero a velo
In una casseruola portate a ebollizione l'acqua con il burro tagliato a pezzetti, il cucchiaino di zucchero e l'estratto di vaniglia.
Versate ora la farina a cui avrete aggiunto un pizzico di sale.
Mescolate velocemente l'impasto con un cucchiaio a fuoco vivace. E' importante che la pasta asciughi bene, in modo che sia pronta ad assorbire tutte le uova senza diventare troppo molle.
Fate raffreddare la pasta cotta, mettetela in una terrina e aggiungete un uovo per volta, lavorandola con la frusta.
Alla fine della lavorazione la pasta deve risultare soda e compatta, come una crema pasticcera solida.
Su un foglio di carta forno posato su una teglia, create le vostre zeppoline con l'aiuto di una sac à poche. Io faccio un giro e mezzo sovrapposto lasciando un piccolo foro in centro.
Mettetele in forno per circa 35 minuti (forno preriscaldato e statico), eventualmente cuocetele altri 5 minuti, devono risultare gonfie e di un bel colore dorato.

Preparate la crema pasticcera.

Mettete a bollire il latte con la scorza di limone e la stecca di vaniglia incisa.
Nel frattempo montate a crema i tuorli con lo zucchero, aggiungete la farina setacciata e mescolate con la frusta in modo che non si formino grumi.
Versate il latte caldo filtrato.
Amalgamate bene il composto muovendo la frusta dal basso verso l'alto per renderla spumosa.
Ponete la crema sul fuoco e cuocetela a fiamma bassa per circa 10 minuti mescolando continuamente.
Raffreddatela a bagnomaria in acqua fredda girandola con la frusta affinché non si formi la pellicola in superficie.

Con la sac à poche riempite le zeppole, spolveratele con lo zucchero a velo e guarnitele con le amarene sciroppate.



A presto!

lunedì 11 marzo 2019

Fougasse provenzale


La fougasse provenzale è una larga e piatta pagnotta riconoscibile grazie ai tagli sulla crosta che rappresentano i rami di un albero.
E' una specialità delle regioni Languedoc e Provenza, molto simile comunque alla focaccia italiana.
A volte chiamate fouacés, o pane del focolare, sono tradizionalmente cotte sulla superficie del forno dopo aver tolto la brace, ma con il forno ancora troppo caldo per cuocere una normale pagnotta.
Ci sono vari tipi di fougasse, la maggior parte è preparata con il metodo di lievitazione naturale ed è piatta, incisa profondamente e cotta in forno molto caldo.


A noi è piaciuta tantissimo, crosticina croccante ed interno morbido morbido... una bontà!!
La prossima volta proverò ad inserire nell'impasto una piccola quantità 
di aromatiche finemente tritate. 


INGREDIENTI:
  • 450 g di farina "0"
  • 1 cucchiaino di sale
  • 8 g di lievito di birra fresco
  • 280 ml di acqua tiepida
  • 2 cucchiai di olio extravergine di oliva + quello per la superficie
  • rosmarino e timo fresco
  • qualche granello di sale grosso per la superficie


Ungete leggermente due teglie da forno.
Setacciate la farina e il sale insieme in una terrina grande e fate un buco al centro.
Mescolate il lievito in 60 ml di acqua.
Versate il mix di lievito al centro della farina con l'acqua rimasta e i due cucchiai di olio di oliva e mescolate fino a creare un impasto morbido.
Rovesciate l'impasto su una spianatoia leggermente infarinata e impastate per una decina di minuti o finché non è liscio ed elastico.
Mettete l'impasto in una terrina leggermente oliata, coprite con della pellicola trasparente unta e lasciate lievitare fino al raddoppio.


Rovesciate nuovamente l'impasto su una spianatoia leggermente infarinata, dividetelo in due parti uguali e picchiettatelo.
Schiacciate l'impasto e cercate di modellarlo in modo da ottenere la sagoma di una foglia (circa 28 cm x 15 cm).
Usando una lametta fate dei tagli diagonali fino quasi all'estremità ed un taglio centrale.
Tirate l'impasto con le dita ed allargate i tagli.
Trasferite l'impasto su fogli di carta forno, coprite con pellicola leggermente unta e fate lievitare per circa un'ora.
Preriscaldate il forno a 220°.
Spennellate entrambe le foglie con un po' di olio extra vergine di oliva e cuocete per 25 minuti o finché non sono ben dorate.
Trasferite su una gratella e fate raffreddare.
Tritate finemente del rosmarino e del timo fresco, cospargetelo uniformemente sulle pagnotte e servite.


A presto!