lunedì 19 novembre 2018

Torta morbida di kaki


Buongiorno!
Iniziamo la settimana con una morbidissima torta variegata,
preparata ieri e fotografata sfruttando i raggi di un timido ma piacevolissimo sole autunnale
e gli ultimi kaki raccolti qualche giorno fa.


Sempre con me:
Tortiera apribile con coperchio linea Bake Away Colours Guardini   
Farina di farro www.isideagricola.it             
               
INGREDIENTI:
  • 100 g di farina "00"
  • 100 g di farina di farro macinata fine
  • 100 g di farina di mandorle macinata fine
  • 3 piccoli kaki mela
  • 4 uova
  • 120 g di zucchero di canna + 1 cucchiaio
  • 80 g di burro
  • 1 bacca di vaniglia
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • 1 vasetto di yogurt naturale
  • la scorza grattugiata di un limone non trattato
  • un pizzico di sale

Prima di tutto, pelate 2 kaki mela, tagliateli a pezzettini, metteteli in un piccolo tegame antiaderente con un cucchiaio di zucchero e fateli cuocere a fuoco dolce fino a che non risulteranno morbidi e disfati. Passateli ora al setaccio e fate raffreddare la composta ottenuta.


Mettete il burro e lo zucchero in una ciotola capiente e lavorateli con un cucchiaio di legno fino ad ottenere un composto cremoso; aggiungete le uova, uno alla volta e continuate a mescolare finché si saranno amalgamate completamente.
Unite le mandorle macinate e senza smettere di mescolare, fate scendere da un setaccio le due farine con il lievito e incorporatele perfettamente, in ultimo unite al composto lo yogurt, i semini della bacca di vaniglia, la scorza del limone grattugiata e un pizzico di sale.
Sbucciate ora e tagliate a piccoli pezzetti il kaki mela, cospargetelo di farina e amalgamatelo all'impasto.
Imburrate e infarinate uno stampo di 26 cm, versate il composto e livellatelo con una spatola.
Versate in più punti della superficie la composta precedentemente preparata e create dei vortici aiutandovi con uno stecchino.
Cuocete la torta in forno preriscaldato a 180° per circa 45 minuti o finché risulta dorata uniformemente e infilando uno stecchino questo ne  uscirà asciutto.
Sfornate la torta e lasciatela raffreddare prima di sformarla.


A presto!

lunedì 12 novembre 2018

Muffin speziati al cioccolato e pimento


Buongiornooo... conoscete il pimento?
Una spezia molto simile al pepe
lievemente più grande ma dal sapore decisamente più tenue,
noto anche con il nome di pepe garofanato.
La particolarità del pimento è l'aroma... un delicato mix che ricorda la cannella, 
i chiodi di garofano, lo zenzero e la noce moscata...
combinazione piacevolmente inebriante, assolutamente da provare.
 Molto usato in questa stagione per la preparazione di svariati dolci,
adatto però anche per ricette salate,
io ad esempio lo uso nel purè al posto della noce moscata.
In questo caso ho abbondato per dare carattere ai miei muffin :) 
Vi ho convinto? Spero di sì :)
Buona settimana!!


Sempre con me:
Stampo 12 muffins Linea Arianna Guardini

INGREDIENTI:
  • 250 g di farina "00"
  • 100 g di zucchero
  • 100 g di zucchero di canna
  • 2 uova
  • 80 g di olio di semi di mais
  • 125 ml di yogurt bianco
  • 5 cucchiai di latte
  • 1/2 bustina di lievito per dolci
  • la punta di un cucchiaino di bicarbonato
  • 2 cucchiai di cacao amaro
  • 1 cucchiaino di pimento in polvere
  • 200 g di scaglie di cioccolato fondente



Foderate uno stampo per 12 muffin con altrettanti pirottini.
Mescolate l'olio di semi di mais e i due tipi di zucchero in una terrina, poi aggiungete le uova, lo yogurt, il latte e amalgamate bene il tutto.
In un'altra terrina miscelate la farina, il lievito, il bicarbonato, il cacao e il pimento, quindi uniteli agli altri ingredienti.
Infine, aggiungete le scaglie di cioccolato e mescolate bene.



Distribuite l'impasto nei pirottini e cuocete nel forno già caldo a 180° per 25 minuti, fate sempre la prova stecchino.
Togliete i muffin dal forno, lasciateli intiepidire per 10 minuti circa, poi metteteli su una gratella e fateli raffreddare.
Se non li mangiate subito, conservateli in un contenitore a chiusura ermetica o in una scatola di latta ben chiusa.


A presto!!

lunedì 5 novembre 2018

Lemon Chiffon Cake


Iniziamo la settimana con una fettina di lemon chiffon cake
una torta sofficissima di origine americana.
Essa deve il suo nome al delicato tessuto chiffon
 dal quale riprende l'estrema morbidezza. 
Ottima servita con crema o marmellata,
noi invece la preferiamo così, gustata in tutta la sua semplicità.
Unico accorgimento...per preparare questo dolce 
dovete procurarvi lo stampo specifico, 
e ricordarvi di non imburrarlo o infarinarlo.
Felice lunedì!!


INGREDIENTI:
per uno stampo da 26 cm
  • 300 g di Farina "00"
  • 300 g di zucchero 
  • 6 uova
  • 100 ml di acqua
  • 70 ml di succo di limone
  • 30 ml di limoncello
  • 120 ml olio di semi di girasole
  • scorza di limone
  • 1 pizzico di sale
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • 1 bustina di cremor tartaro


Dividete i tuorli dagli albumi.
In una terrina, unite la farina setacciata con il lievito per dolci, lo zucchero, un pizzico di sale e la buccia grattugiata di un limone non trattato. Mescolate.
In una terrina a parte, unite l'acqua, il succo di limone, il limoncello, l'olio di semi di girasole e i tuorli. Mescolate tutto con una frusta.
Aggiungete ora gli alimenti liquidi a quelli in polvere amalgamando il tutto fino ad ottenere un composto omogeneo.
Montate gli albumi a neve, appena saranno spumosi aggiungete il cremor tartaro e continuate a montarli ben fermi.
Unite gli albumi montati a neve al composto precedentemente preparato mescolando con una spatola delicatamente dall'alto verso il basso, per non smontare il composto.
Versate il composto in uno stampo da chiffon cake non imburrato.
Fate cuocere in forno statico a 170° per circa 60 - 70 minuti, fate sempre la prova stecchino.
A cottura ultimata, sfornate la chiffon cake, capovolgete lo stampo lasciando raffreddare il dolce per qualche ora. Il dolce si staccherà da solo adagiandosi al piatto di portata, se non dovesse succedere, staccate delicatamente la chiffon cake dallo stampo con la lama di un coltello passata a ridosso dello stampo.


A presto!