sabato 22 dicembre 2018

Biscotti speziati


Le prossime ore mi vedranno impegnata nell'organizzazione e preparazione del pranzo di Natale,
ne approfitto quindi per lasciarvi i miei più cari Auguri.

Sia per tutti un Natale colmo di gioia e serenità,
con tanto affetto...


INGREDIENTI:
  • 300 g di farina "00"
  • 40 g di farina integrale
  • 10 g di cacao amaro
  • 150 g di zucchero di canna
  • 50 g di melassa
  • 1/2 cucchiaino di cannella in polvere
  • 1/2 cucchiaino di zenzero in polvere
  • un pizzico di chiodi di garofano in polvere
  • 100 g di burro
  • 1 uovo
  • 1/2 cucchiaino di bicarbonato
  • 1 pizzico di sale
PER DECORARE:
  • zucchero a velo per lo spolvero
oppure
  • 100 g di zucchero a velo
  • 1 cucchiaio di acqua calda
Su fuoco basso scaldate il burro, il sale, lo zucchero e la melassa, mescolando fino ad amalgamarli bene, poi lasciate raffreddare il composto.
In una ciotola unite le farine, il cacao, il bicarbonato, lo zenzero, la cannella e i chiodi di garofano.
Aggiungete ora lo sciroppo, l'uovo e lavorate fino ad ottenere un impasto omogeneo.
Avvolgetelo con pellicola e mettetelo in frigorifero per qualche ora.
Preriscaldate il forno a 170°.
Stendete l'impasto a 3 mm di spessore e incidete con le formine, rimpastate gli sfridi fino a terminare l'impasto.
Sistemateli su una teglia coperta con carta forno e fate cuocere per una decina di minuti, fino a doratura.
Lasciate raffreddare i biscotti su una gratella.
Potete semplicemente spolverarli con zucchero a velo o decorarli con una semplice glassa preparata mescolando lo zucchero a velo con un cucchiaio di acqua calda.


A presto!

martedì 11 dicembre 2018

Pan d'arancio


Meravigliosa scoperta questo dolce di Letizia Bruno!
Si prepara in un attimo! 
Tutti gli ingredienti vengono frullati insieme 
 senza alcuno spreco, visto che l'arancia viene utilizzata per intero, buccia e polpa, 
ciò regala inoltre un profumo intenso che ben sposa il periodo natalizio.
Poi adoro quella leggerissima nota amarognola...
Facciamo merenda?


INGREDIENTI:
  • 1 arancia intera con buccia sottile non trattata
    • 300 g di farina "00"
    • 1 bustina di lievito per dolci
    • 3 uova
    • 250 g di zucchero (io ne ho messo 200)
    • 100 g di latte
    • 100 g di olio di semi di mais
    • 1 bacca di vaniglia
    • zucchero a velo per lo spolvero

    Tagliate a pezzetti l'arancia (con la buccia) e riducetela in purea con l'aiuto di un mixer.
    Aggiungete sempre nel mixer il latte, l'olio e le uova precedentemente sbattute, azionate il robot da cucina fino ad ottenere un composto omogeneo.
    In una terrina setacciate insieme tutti gli ingredienti secchi.
    Unite ora gli ingredienti secchi a quelli umidi e mescolate grossolanamente con una forchetta.
    Imburrate ed infarinate uno stampo e versatevi il composto.
    Cuocete a 165° per circa 40 minuti (io ho cotto a 170° per 55 minuti) fate sempre la prova stecchino.
    Cospargete il dolce con abbondante zucchero a velo.


    A presto!

    martedì 4 dicembre 2018

    Il Pandorlato di Paoletta


    Avete voglia di preparare un dolce natalizio ma non avete il tempo necessario per seguire
    le lunghe e non facilissime fasi preparatorie per realizzare panettoni e pandori?
    In questo caso vi consiglio il Pandorlato di Paoletta!
    Delicato, leggero, profumato e soprattutto facile da realizzare.
    La ricetta è di Paoletta, invito tutti a visitare il suo bellissimo blog " Anice e Cannella",
    per me fonte inesauribile di ispirazione!


    INGREDIENTI:
    • 280gr farina W 350 (rieper gialla, in alternativa manitoba del supermercato)
    • 80gr latte intero
    • 90gr zucchero
    • 110gr burro
    • 180gr uova intere (3 uova)
    • 8gr lievito di birra fresco
    • 5gr sale
    • zeste grattugiata di 1 arancia
    • 2 cucchiai di Cointreau
    • 1 cucchiaino miele d’acacia
    • 1 manciata di mandorle con la pelle
    Al mattino verso le 8:
    Io ho iniziato al mattino e infornato la sera, ma è possibile il contrario.
    • Mescoliamo il latte intiepidito con il lievito, il miele e 70gr di farina, copriamo.
    • Dopo una mezz’ora (deve gonfiare) uniamo gli albumi, il resto della farina e mescoliamo, con la foglia, a vel. 1 (ken). Uniamo il sale, il liquore e portiamo lentamente a vel. 2, incordiamo (ci vorranno 5 – 10 minuti)
    • Riduciamo a vel. 1,5 ed uniamo un tuorlo, alla ripresa dell’incordatura aggiungiamo un altro tuorlo e metà dello zucchero, riprendiamo l’incordatura ed uniamo l’ultimo tuorlo con tutto lo zucchero, incordiamo.
    • Serriamo l’incordatura ed uniamo, un cucchiaino alla volta, 40gr di burro fuso freddo, portiamo a 1,5, incordiamo ed aggiungiamo il burro rimanente morbido a pezzetti, insieme alla buccia di arancia, incordiamo.
    • Dovrà presentarsi lucido e ben legato.
    • note: io ho faticato un po' ad incordare, alla fine, dopo il burro morbido, ho aggiunto 15 gr di farina (ho usato la rieper gialla, credo sia ottima anche la Lo Conte)
    • Poniamo in un recipiente da frigo, sigilliamo e, dopo 40/50 minuti (assicurarsi che parta la lievitazione), poniamo in frigo in una zona sui 6 – 7° per circa 6/8 ore.


    • Tiriamo fuori dal frigo e, dopo 30' minuti, rovesciamo sul tavolo infarinato e diamo le pieghe del tipo 2, dovremo ottenere una massa compatta
    • Con la chiusura sotto arrotondiamo e trasferiamo in uno stampo da panettone da 750. Copriamo con pellicola e poniamo in forno spento, lampadina accesa fino a che non arriva ad un dito e mezzo sotto il bordo dello stampo.
    • Pennelliamo delicatamente con albume leggermente battuto e spolveriamo prima con zucchero a granella, poi decoriamo delicatamente con le mandorle a piacere, infine spolveriamo con zucchero a velo.
    • Quando quest'ultimo sarà assorbito spolveriamo ancora con zucchero a velo, e inforniamo a 180° per circa 30 minuti, su placca del forno, posizionata su grata bassa, perchè cresce molto.
    • Controlliamo di frequente che lo zucchero non bruci, casomai copriamo con carta stagnola. Sforniamo e poniamo su una gratella fino al raffreddamento. 
    (Io ho fatto riposare il pandorlato come si fa con i panettoni, ovvero infilzando la base con due lunghi spiedini e facendo riposare il dolce capovolto fino al mattino)


    A presto!

    martedì 27 novembre 2018

    Crostini integrali con semi di finocchio


    Questi piccoli crostini croccanti e saporiti sono quasi sempre presenti a casa mia,
    semplice merenda, stuzzicanti bocconcini da servire a buffet o sani "spezza fame". 
    A piacere potete rotolare i filoncini su polvere di peperoncino, sesamo, semi di papavero,
    o gustarli semplicemente al naturale, insomma si prestano a mille varianti ed essendo preparati con lievito madre se accuratamente chiusi in una scatola di latta durano parecchi giorni...
    messi sotto chiave :)

    INGREDIENTI:
    • 200 g di farina "0"
    • 150 g di farina integrale
    • 100 g di lievito madre rinfrescato
    • 170 g  di acqua tiepida
    • 50 g di olio extra vergine di oliva
    • 8 g di sale
    • semi di finocchio
    Versate la farina su un piano di lavoro, formate la fontana e versate al centro il lievito madre sciolto nell'acqua tiepida.
    Amalgamate per incorporare parte della farina e successivamente aggiungete il sale e l'olio.
    Impastate fino ad ottenere un composto omogeneo ed elastico.
    Lasciate lievitare l'impasto in una ciotola unta d'olio e coperta con pellicola per alimenti finché non raddoppia di volume.
    Prendete ora l'impasto e formate dei filoncini del diametro di circa 3 cm, cospargete il tagliere con i semi di finocchio e fatevi rotolare i bastoncini in modo che se ne rivestano.
    Tagliate dei pezzettini di circa 2 cm.
    Mettete i tronchetti su una teglia ricoperta di carta forno e cuoceteli in forno preriscaldato a 180° per circa 25 minuti, abbassate ora la temperatura a 150° e proseguite la cottura per altri 10 minuti.
    Ricetta liberamente tratta e modificata dal libro "Tutta la bontà del pane" di Sara Papa.

    A presto!

    lunedì 19 novembre 2018

    Torta morbida di kaki


    Buongiorno!
    Iniziamo la settimana con una morbidissima torta variegata,
    preparata ieri e fotografata sfruttando i raggi di un timido ma piacevolissimo sole autunnale
    e gli ultimi kaki raccolti qualche giorno fa.


    Sempre con me:
    Tortiera apribile con coperchio linea Bake Away Colours Guardini   
    Farina di farro www.isideagricola.it             
                   
    INGREDIENTI:
    • 100 g di farina "00"
    • 100 g di farina di farro macinata fine
    • 100 g di farina di mandorle macinata fine
    • 3 piccoli kaki mela
    • 4 uova
    • 120 g di zucchero di canna + 1 cucchiaio
    • 80 g di burro
    • 1 bacca di vaniglia
    • 1 bustina di lievito per dolci
    • 1 vasetto di yogurt naturale
    • la scorza grattugiata di un limone non trattato
    • un pizzico di sale

    Prima di tutto, pelate 2 kaki mela, tagliateli a pezzettini, metteteli in un piccolo tegame antiaderente con un cucchiaio di zucchero e fateli cuocere a fuoco dolce fino a che non risulteranno morbidi e disfati. Passateli ora al setaccio e fate raffreddare la composta ottenuta.


    Mettete il burro e lo zucchero in una ciotola capiente e lavorateli con un cucchiaio di legno fino ad ottenere un composto cremoso; aggiungete le uova, uno alla volta e continuate a mescolare finché si saranno amalgamate completamente.
    Unite le mandorle macinate e senza smettere di mescolare, fate scendere da un setaccio le due farine con il lievito e incorporatele perfettamente, in ultimo unite al composto lo yogurt, i semini della bacca di vaniglia, la scorza del limone grattugiata e un pizzico di sale.
    Sbucciate ora e tagliate a piccoli pezzetti il kaki mela, cospargetelo di farina e amalgamatelo all'impasto.
    Imburrate e infarinate uno stampo di 26 cm, versate il composto e livellatelo con una spatola.
    Versate in più punti della superficie la composta precedentemente preparata e create dei vortici aiutandovi con uno stecchino.
    Cuocete la torta in forno preriscaldato a 180° per circa 45 minuti o finché risulta dorata uniformemente e infilando uno stecchino questo ne  uscirà asciutto.
    Sfornate la torta e lasciatela raffreddare prima di sformarla.


    A presto!

    lunedì 12 novembre 2018

    Muffin speziati al cioccolato e pimento


    Buongiornooo... conoscete il pimento?
    Una spezia molto simile al pepe
    lievemente più grande ma dal sapore decisamente più tenue,
    noto anche con il nome di pepe garofanato.
    La particolarità del pimento è l'aroma... un delicato mix che ricorda la cannella, 
    i chiodi di garofano, lo zenzero e la noce moscata...
    combinazione piacevolmente inebriante, assolutamente da provare.
     Molto usato in questa stagione per la preparazione di svariati dolci,
    adatto però anche per ricette salate,
    io ad esempio lo uso nel purè al posto della noce moscata.
    In questo caso ho abbondato per dare carattere ai miei muffin :) 
    Vi ho convinto? Spero di sì :)
    Buona settimana!!


    Sempre con me:
    Stampo 12 muffins Linea Arianna Guardini

    INGREDIENTI:
    • 250 g di farina "00"
    • 100 g di zucchero
    • 100 g di zucchero di canna
    • 2 uova
    • 80 g di olio di semi di mais
    • 125 ml di yogurt bianco
    • 5 cucchiai di latte
    • 1/2 bustina di lievito per dolci
    • la punta di un cucchiaino di bicarbonato
    • 2 cucchiai di cacao amaro
    • 1 cucchiaino di pimento in polvere
    • 200 g di scaglie di cioccolato fondente



    Foderate uno stampo per 12 muffin con altrettanti pirottini.
    Mescolate l'olio di semi di mais e i due tipi di zucchero in una terrina, poi aggiungete le uova, lo yogurt, il latte e amalgamate bene il tutto.
    In un'altra terrina miscelate la farina, il lievito, il bicarbonato, il cacao e il pimento, quindi uniteli agli altri ingredienti.
    Infine, aggiungete le scaglie di cioccolato e mescolate bene.



    Distribuite l'impasto nei pirottini e cuocete nel forno già caldo a 180° per 25 minuti, fate sempre la prova stecchino.
    Togliete i muffin dal forno, lasciateli intiepidire per 10 minuti circa, poi metteteli su una gratella e fateli raffreddare.
    Se non li mangiate subito, conservateli in un contenitore a chiusura ermetica o in una scatola di latta ben chiusa.


    A presto!!

    lunedì 5 novembre 2018

    Lemon Chiffon Cake


    Iniziamo la settimana con una fettina di lemon chiffon cake
    una torta sofficissima di origine americana.
    Essa deve il suo nome al delicato tessuto chiffon
     dal quale riprende l'estrema morbidezza. 
    Ottima servita con crema o marmellata,
    noi invece la preferiamo così, gustata in tutta la sua semplicità.
    Unico accorgimento...per preparare questo dolce 
    dovete procurarvi lo stampo specifico, 
    e ricordarvi di non imburrarlo o infarinarlo.
    Felice lunedì!!


    INGREDIENTI:
    per uno stampo da 26 cm
    • 300 g di Farina "00"
    • 300 g di zucchero 
    • 6 uova
    • 100 ml di acqua
    • 70 ml di succo di limone
    • 30 ml di limoncello
    • 120 ml olio di semi di girasole
    • scorza di limone
    • 1 pizzico di sale
    • 1 bustina di lievito per dolci
    • 1 bustina di cremor tartaro


    Dividete i tuorli dagli albumi.
    In una terrina, unite la farina setacciata con il lievito per dolci, lo zucchero, un pizzico di sale e la buccia grattugiata di un limone non trattato. Mescolate.
    In una terrina a parte, unite l'acqua, il succo di limone, il limoncello, l'olio di semi di girasole e i tuorli. Mescolate tutto con una frusta.
    Aggiungete ora gli alimenti liquidi a quelli in polvere amalgamando il tutto fino ad ottenere un composto omogeneo.
    Montate gli albumi a neve, appena saranno spumosi aggiungete il cremor tartaro e continuate a montarli ben fermi.
    Unite gli albumi montati a neve al composto precedentemente preparato mescolando con una spatola delicatamente dall'alto verso il basso, per non smontare il composto.
    Versate il composto in uno stampo da chiffon cake non imburrato.
    Fate cuocere in forno statico a 170° per circa 60 - 70 minuti, fate sempre la prova stecchino.
    A cottura ultimata, sfornate la chiffon cake, capovolgete lo stampo lasciando raffreddare il dolce per qualche ora. Il dolce si staccherà da solo adagiandosi al piatto di portata, se non dovesse succedere, staccate delicatamente la chiffon cake dallo stampo con la lama di un coltello passata a ridosso dello stampo.


    A presto!

    lunedì 29 ottobre 2018

    Simil Mooncake


    Eccomi di nuovo tra voi,
    innumerevoli impegni 
    mi hanno tenuta lontano dal mio bistrot virtuale. 
    Chissà se riuscirò ad essere più presente... io ci provo :)
    Per ora vi lascio un dolcino d'autore 
    rivisitato e liberamente tratto da "Più Dolci " di ottobre.
    Felice settimana!


    INGREDIENTI per l'impasto:
    • 160 g di albumi
    • 90 g di tuorli
    • 120 g di zucchero
    • 30 g di cacao amaro
    • 30 g di fecola di patate
    • 20 g di farina "00"
    INGREDIENTI per la farcia:
    • 150 g di cioccolato fondente
    • 70 g di panna
    • zucchero a velo per la stellina in superficie
    Montate gli albumi con 30 g di zucchero.
    A parte montate i tuorli con lo zucchero restante.
    Unite la meringa ai tuorli, mescolate delicatamente dal basso verso l'alto, poi incorporate la farina setacciata con la fecola e il cacao.
    Distribuite la massa nelle impronte imburrate senza arrivare al bordo, poi infornate a 175° per 20 minuti.
    Sfornate e dopo 10 minuti sformate le mezze sfere sulla gratella e fatele raffreddare.

    Per la farcia e l'assemblaggio.
    Scaldate la panna portandola fin quasi a bollore, poi versate il cioccolato tritato, mescolate e fate raffreddare.

    Con un coltellino scavate l'interno delle cupole e prelevate l'impasto conservandolo a parte (toglietene un pezzetto per far posto alla farcia).
    Farcite le mezze sfere con la farcia, poi richiudete con il tappo.

    Decorate con lo zucchero a velo.



    A presto!!