fatemi felice... Commentate...

giovedì 27 settembre 2012

Uova in cocotte con Code di Gambero e Crostini


Qualche giorno fa sono stata contattata dall'Ufficio Comunicazione di Pema e con molto piacere ho accettato di assaggiare il pane di quest'azienda. Un pane semplice, fatto con pochissimi ingredienti e una lavorazione che mantiene inalterate tutte le qualità dei cereali. Se avete voglia, fate un giretto qui, dove potete trovare tante interessanti informazioni.

Oggi vi presento la mia ghiotta e semplicissima idea... un ovetto cotto in cocotte con code di gambero al profumo di timo, il tutto naturalmente servito con tanti crostini tostati.
Vi lascio la ricetta.


INGREDIENTI PER 4 COCOTTE:
  • 4 uova
  • 16 code di gambero
  • 4 cucchiai di panna fresca
  • 1 spicchio d'aglio
  • un mazzetto di timo fresco
  • burro
  • sale e pepe
  • crostini di pane integrale Pema
Scottate le code di gambero in una casseruola con poca acqua bollente salata, per qualche minuto.
Scolatele bene, sgusciatele e asciugatele.
Imburrate quattro cocotte e disponete due code di gambero sul fondo di ognuna.
Sgusciate un uovo in ciascuna cocottina, adagiatevi un cucchiaio di panna, sale e pepe, cospargete con il timo fresco e l'aglio tritati.
Sistematevi sopra altri due gamberi.
Mettete le cocotte in forno caldo a 200° per 5-6 minuti finchè l'uovo sarà rappreso.
Servite immediatamente con crostini tostati.


Se vi è piaciuta la ricetta cliccate qui..

Follow on Bloglovin Follow Me on Pinterest

lunedì 24 settembre 2012

Focaccia alle Melanzane




Preparare in casa pane e focacce, che soddisfazione!!!
Assecondare richieste di familiari e amici e poi godere a tavola di sguardi compiaciuti e soddisfatti...
non ha prezzo!!

Tempo fa, cercando la ricetta di una focaccia particolare,
mi è capitato fra le mani un ricettario Paneangeli.
Lo sfoglio e vengo folgorata da una "appetitosa" visione!!! Metto da parte in attesa :)
Il momento giusto è arrivato ieri. 
Questo è il risultato!!!!
Assolutamente da provare!!!!

Sempre con me:


INGREDIENTI PER L'IMPASTO:

INGREDIENTI PER LA FARCIA:
  • 100 g di ricotta
  • 200 g di prosciutto cotto affettato (ho usato pancetta)
  • 300 g di melanzane grigliate
  • sale
  • 1 cucchiaio di prezzemolo tritato
  • 100 g di caciocavallo
  • 2 cucchiai di olio extravergine di oliva
Setacciate le farine in una terrina larga e mescolatevi il lievito di birra secco attivo.
Al centro del mucchio fate una buca e versatevi lo zucchero, il sale e olio.
Amalgamate il tutto con una forchetta, aggiungendo un po' per volta l'acqua tiepida.
Lavorate l'impasto sulla spianatoia infarinata per almeno 10 minuti. Allargate l'impasto con i pugni, riavvolgetelo e sbattetelo sul tavolo, fino al completo assorbimento del liquido.
Rimettete l'impasto nella terrina leggermente infarinata, coprite con un canovaccio umido e ponete a lievitare in un luogo tiepido, fino a quando il suo volume sarà raddoppiato (40 minuti circa).
Dividete l'impasto ben lievitato in 3 panetti uguali (serbandone 100 g per la decorazione)
e stendeteli in tre dischi del diametro di 30 cm circa.
Trasferite il primo disco in una teglia (diametro 30 cm) unta con olio, distribuitevi metà della ricotta, del prosciutto e delle melanzane. Salate a piacere e aggiungere mezzo cucchiaio di prezzemolo e la metà del formaggio grattugiato.
Sovrapponete il secondo disco, ripetete l'operazione e coprite con il terzo disco.
Stendete l'impasto messo da parte in una sfoglia sottile e ritagliate delle striscioline. Inumiditele da un lato con acqua e fatele aderire alla superficie della focaccia, formando una grata.
Spennellate la focaccia con 2 cucchiai d'olio e salate.
Cuocete per 40-45 minuti a 180°, naturalmente a forno preriscaldato.


Se vi è piaciuta la ricetta cliccate qui..

Follow on Bloglovin Follow Me on Pinterest

martedì 18 settembre 2012

Torta morbida al Cacao con Pere e Ribes Rosso


Tra mille impegni e corse ieri mi sono ritagliata un angolino di tempo per preparare questa morbidissima torta dal profumo autunnale. 
Ottimo cacao, ribes rosso dalle innumerevoli proprietà benefiche, pere dolci e succose!!! 
...questi gli ingredienti principali. L'impasto nasconde anche del mascarpone che regala delicatezza e sofficità al dolce!! Quasi si scioglie in bocca :) 
Buona colazione!!!

Sempre con me:

Farine Molino Rossetto
Tortiera Guardini Cannellata Serie Arianna

INGREDIENTI:
  • 3 pere mature
  • 2 grappolini di ribes rosso
  • 120 g di Farina con Lievito  Molino Rossetto
  • 3 tuorli
  • 1 albume
  • 120 g di zucchero di canna
  • 40 g di ottimo cacao amaro in polvere
  • 250 g di mascarpone
  • zucchero a velo
Sbucciate le pere, eliminate il torsolo e tagliatele a cubetti, mettete da parte. 
Lavate con delicatezza il ribes, asciugatelo e mettete da parte. 
Sbattete i tuorli,  l'albume e lo zucchero con una frusta, fino a rendere il composto schiumoso e ben amalgamato. Aggiungete il mascarpone lavorato a crema e amalgamate bene il tutto.
Setacciatevi sopra la farina e il cacao amaro. Mescolate bene.
A questo punto aggiungete le pere a cubetti e il ribes.
Imburrate e infarinate uno stampo e versatevi l'impasto, livellate con un cucchiaio e infornate a 180° per 40 minuti circa. (forno preriscaldato)
Se volete decorare il dolce come ho fatto io, tagliate sottilmente qualche fettina di pera e disponetela su un foglio di carta forno.
Insieme alla torta, infornate anche le fettine di pera, che userete poi per la decorazione.
Fate raffreddare la torta e sformatela.
Servitela, spolverizzata con zucchero a velo e decoratela con ribes rosso e fettine di pera cotta.
Conservate il dolce in frigorifero.


Se vi è piaciuta la ricetta cliccate qui..

Follow on Bloglovin Follow Me on Pinterest

giovedì 13 settembre 2012

Sfoglia Pomodoro Mozzarella e Timo


Ieri, sole velato, venticello piacevolissimo e prime foglie gialle svolazzanti, classica giornata settembrina. Con l'autunno dietro l'angolo, la verdura estiva è alle battute finali, ultimi pomodori da raccogliere e da assaporare. Sì, ma come??
...magari in modo sfizioso e diverso!!!! Di seguito vi lascio la ricetta di una torta salata semplicissima che alla mia piccola piace davvero tanto.
Piatto unico, portata da buffet oppure ghiotto antipasto, magari in versione tartelletta... a voi la scelta!!
Vi auguro un felice fine settimana!!!


INGREDIENTI:
  • 250 g di pasta sfoglia
  • 3 cucchiai di concentrato di pomodoro
  • 4-5 pomodori maturi
  • timo fresco
  • olio extravergine di oliva
  • 150 g di mozzarella
  • sale e pepe
  • 1 tuorlo d'uovo
Prima di tutto, preparate i pomodori. 
Lavateli e tagliateli a fette, disponeteli su uno scolapasta affinché perdano l'acqua di vegetazione e privateli delicatamente dei semi.
Sul piano di lavoro infarinato stendete la pasta sfoglia (oppure utilizzate una sfoglia pronta). 
Sistemate la sfoglia in una teglia leggermente unta d'olio, io ho usato uno stampo 25x25. Fate sbordare la pasta.
Spalmate il concentrato di pomodoro, quindi stendete uno strato di pomodori, irrorate con qualche cucchiaio di olio extravergine di oliva e salate.
Alzate il bordo della sfoglia e rimboccatelo all'interno, senza premere eccessivamente, spennellatelo con il tuorlo d'uovo.
Cuocete il rustico nel forno già caldo a 190° per 10 minuti.
Cospargete poi con fettine di mozzarella e proseguite la cottura per altri 10-15 minuti
Togliete la torta salata dal forno e pepate, irrorate con un filino d'olio extravergine di oliva e cospargete con il timo fresco.


Se vi è piaciuta la ricetta cliccate qui..

Follow on Bloglovin Follow Me on Pinterest

lunedì 10 settembre 2012

Paris-Brest


Cominciamo la settimana con un dolce dalle innumerevoli calorie :) ma di una bontà sconvolgente, sempre che siate golosoni come me!!!! Amo alla follia i dolci semplici e rustici, ma questa volta, mi serviva un dolce cremoso e godurioso, una richiesta a cui non ho saputo dir di no!!! :)
Dolce laborioso che ha comunque soddisfatto i palati dei miei ospiti!!!
Due righe di storia.
Delicatissimo dessert francese creato da Louis Durand nel 1891 per commemorare la corsa ciclistica Parigi-Brest. Divenne in breve tempo un dolce molto apprezzato e consumato dai ciclisti proprio per l'elevato apporto energetico che forniva.
In rete si trovano molte versioni di questa meraviglia, che dite... aggiungiamo anche la mia :)

Con questa ricetta partecipo al contest della bravissima Imma di "Dolci a gogo"


INGREDIENTI PER LA PASTA CHOUX:
INGREDIENTI PER LA CREMA:
  • 4 tuorli
  • 75 g di zucchero
  • 1/4 di l di latte
  • 1/2 cucchiaino di estratto di vaniglia
  • 25 g di farina "00" Molino Rossetto
  • la buccia di mezzo limone non trattato
  • 60 g di nocciole sgusciate
  • 100 ml di panna
  • 40 g di burro
INGREDIENTI PER LA FINITURA:
  • 250 ml di panna leggermente zuccherata
  • 50 g di zucchero in granella
Imburrate e infarinate leggermente una placca da forno.
Preparate la pasta. 
Mettere in una casseruola 200 ml di acqua, il burro, il sale e il baccello di vaniglia. Portala a ebollizione e aggiungervi, in una sola volta, la farina.
Togliere il composto dal fuoco e mescolarlo energicamente con un cucchiaio di legno.
Porre nuovamente la casseruola sul fuoco per qualche minuto, mescolando il composto fino a quando si staccherà dalle pareti e dal fondo, formando una palla e sfrigolando come se friggesse. Togliete la casseruola dal fuoco e versare l'impasto in una terrina, eliminare il baccello di vaniglia.
Lasciarlo intiepidire.
Incorporare al composto, uno alla volta, le uova.
Versare l'impasto in una tasca da pasticceria con bocchetta liscia. 
Appoggiare sulla placca preparata un piatto del diametro di 20 cm, passare la punta di un coltello attorno al coperchio, disegnando un cerchio.
Premendo la tasca da pasticceria, distribuire sopra il cerchio tracciato un cerchio di impasto, farne un altro interno al primo e sopra fra l'uno e l'altro disporre la rimanenza dell'impasto.
Cospargere la superficie dell'impasto con zucchero in granella.
Porre la placca in forno preriscaldato a 180° per 25 minuti (valutate con il vostro forno), fino a quando la pasta si sarà gonfiata e avrà assunto un colore dorato. Togliere dal forno e farla raffreddare completamente.
Nel frattempo preparare la crema. Far tostare leggermente le nocciole in forno preriscaldato a 180°. Togliere dal forno e privarle della pellicina che le ricopre strofinandole fra le mani con un canovaccio pulitissimo. Tritarle finemente riducendole in polvere. Usate un mixer e aggiungete alle nocciole un cucchiaio di zucchero semolato.
Versare il latte in un tegame, aggiungervi la buccia del limone e portarlo a ebollizione.
Mettere in una terrina i tuorli con lo zucchero e mescolarli fino a ottenere un composto omogeneo e ben amalgamato.
Aggiungervi poco alla volta la farina setacciata e l'essenza di vaniglia. Versarvi a filo e attraverso un colino a maglie fitte, il latte bollente, mescolando in continuazione per evitare che si formino grumi, io per facilitare l'operazione, uso le frustine elettriche.
Versare il composto in una casseruola, porla sul fuoco moderato e portalo a ebollizione mescolando spesso. Cuocere per qualche minuto. 
Togliere la crema dal fuoco, aggiungere le nocciole tritate e il burro diviso a pezzettini, mescolare e far raffreddare completamente la crema.
Montare la panna e incorporarla delicatamente alla crema fredda. Conservare la crema in frigorifero fino al momento di utilizzarla.
Con un coltello affilato, dividete la corona di pasta a metà.
Versare la crema in una tasca da pasticceria, distribuirla all'interno della parte inferiore della torta.
Preparare la finitura.
Montare la panna leggermente zuccherata (a vostro gusto) e distribuirla sopra la crema con una tasca da pasticceria con bocchetta dentellata.
Adagiarvi sopra il disco di pasta superiore e tenere il dolce in frigorifero fino al momento di servirlo.


Se vi è piaciuta la ricetta cliccate qui..

Follow on Bloglovin Follow Me on Pinterest

giovedì 6 settembre 2012

Nocciolini


Se un giorno vi svegliate con tanta pazienza e con parecchio tempo da dedicare ai pasticci in cucina, vi consiglio di cimentarvi nella preparazione di questi minuscoli dolcini irresistibili a base di meringa e nocciole piemontesi.
Queste piemontesissime perle dolci vennero inventate nei primi anni dell'Ottocento dal pasticcere Giovanni Podio e fatte conoscere da maestri confettieri al grande pubblico, dapprima con il nome di "Noasetti", poi con quello, meno dialettale di "Nocciolini".

Io ve li presento con grande orgoglio!!!!!!

Anche per quest'anno la raccolta delle nocciole è terminata...  non è andata benissimo, gli scoiattoli hanno fatto festa!! ^__^ 
Comunque la scorta per l'inverno c'è!!!!!


INGREDIENTI:
  • 200 g di zucchero semolato
  • 100 g di nocciole tostate piemontesi
  • 2 albumi

Tritate le nocciole, in un mixer, in polvere finissima insieme allo zucchero.
Incorporate la polvere agli albumi posti in una casseruola a fuoco dolce e mescolate fino a ottenere un composto omogeneo.
Lasciate raffreddare, quindi con una sacca da pasticceria con bocchetta liscia depositate delle piccole gocce di composto sulla placca da forno rivestita di apposita carta.
Infornate in forno già caldo a 180° e cuocete per 2 minuti.
Spegnete il forno e lasciate i nocciolini a rapprendersi per altri 5-6 minuti nel forno caldo.


Se vi è piaciuta la ricetta cliccate qui..

Follow on Bloglovin Follow Me on Pinterest

lunedì 3 settembre 2012

Torta di Cioccolato al Peperoncino


Cominciamo la settimana con una tortina piccantina,
viste le temperature decisamente autunnali, direi che ci sta benissimo.
A Voi tutti... Felice Settembre!!!!



INGREDIENTI:
  • 120 g di cioccolato fondente
  • q.b. di peperoncino fresco piccante :)
  • 2 cucchiai di Rum
  • 100 g di burro
  • 60 g di biscotti secchi
  • 60 g di farina "00" Molino Rossetto
  • 110 g di zucchero di canna
  • 3 uova
  • 1 pizzico di sale
  • riccioli di cioccolato 
  • zucchero a velo
Spezzettate il cioccolato fondente, unite q.b. (a gusto personale) di peperoncino fresco piccante, ponete il tutto in una terrina di vetro e fate sciogliere a bagnomaria, mescolando.
In un recipiente a parte, montate con le fruste elettriche, il burro a temperatura ambiente con lo zucchero di canna fino a renderlo spumoso.
Unite i tuorli uno alla volta, eliminate il peperoncino e versate il cioccolato fuso, mischiato con il Rum. 
A questo punto aggiungete al composto, la farina precedentemente mescolata ai biscotti sbriciolati. (sempre utilizzando le frustine elettriche)
Montate gli albumi a neve con un pizzico di sale e incorporateli al composto di cioccolato.
Imburrate e infarinate uno stampo di piccole dimensioni (18-20 cm), versatevi l'impasto e infornate a 180° per circa 25-30 minuti. Fate raffreddare la torta.
Spolverizzatela con zucchero a velo, guarnite con riccioli di cioccolato e servitela accompagnata da panna montata o crema chantilly.
Ricetta presa (e parzialmente modificata) dal libro "Cioccolato".


Se vi è piaciuta la ricetta cliccate qui..

Follow on Bloglovin Follow Me on Pinterest