fatemi felice... Commentate...

lunedì 30 gennaio 2012

Cannoli Siciliani ai Pistacchi con Cialde al Cioccolato


In dispensa avevo.. cioccolato di Modica e pistacchi al naturale!!
Idea immediata!!
"Faccio i cannoli Siciliani!! ..e le cialde le preparo aggiungendo al posto del cacao, polvere di cioccolato!!"
Questo dessert è strapiaciuto!!!!
Cialda croccantissima!!!! ..e la ricotta con cioccolato e pistacchi.. una bontà!!!!
Con queste dosi ho ottenuto 8 cannoli.

INGREDIENTI PER LE CIALDE:
  • 100 g di Farina "00" Molino Rossetto
  • 2 cucchiai di zucchero
  • 30 g di cioccolato di Modica ridotto in polvere o cacao
  • 1 cucchiaino di caffè in polvere
  • 15 g di burro
  • vino bianco (io acqua)
  • sale un pizzico
  • 1 albume per sigillare le cialde
  • olio di arachidi
INGREDIENTI PER IL RIPIENO:
  • 300 g di ricotta
  • 100 g di zucchero a velo
  • 80 g di pistacchi sminuzzati
  • 1 pezzetto di cioccolato sminuzzato grossolanamente
  • zucchero a velo per spolverizzare
Prima di tutto con il food processor sminuzzate grossolanamente pistacchi e cioccolato destinati al ripieno, mentre riducete in polvere il cioccolato da utilizzare nell'impasto per la preparazione delle cialde.
Mettete la farina a fontana e aggiungete la polvere di cioccolato, il caffè in polvere, lo zucchero, un pizzico di sale e il burro fuso tiepido.
Lavorate l'impasto aggiungendo poco vino (io acqua) necessario a rendere la pasta liscia ed elastica.
Avvolgete nella pellicola e fate riposare in frigorifero per mezz'ora.
Tirate la sfoglia sottile e ritagliate dei cerchi con il coppapasta.
Allungateli tirando delicatamente con le dita formando degli ovali e arrotolateli attorno agli appositi cilindri.
Sigillate la giuntura con poco albume e friggete in abbondante olio di arachidi ben caldo.
Scolate i cannoli e appena possibile, sfilateli dai cilindri delicatamente. Fateli raffreddare.
Passate la ricotta al setaccio e lavoratela con lo zucchero a velo, unite i pistacchi tritati e il cioccolato sminuzzato.
Con l'aiuto di una sac à poche, riempite i cannoli. Guarnite con i pistacchi e spolverizzate con lo zucchero a velo.
Servite.


Se vi è piaciuta la ricetta cliccate qui..

Follow on Bloglovin Follow Me on Pinterest

giovedì 26 gennaio 2012

Pane con le Patate


Giusto per stare "leggeri", oggi vi propongo un bel panino ^__^ !!
La ricetta di questo pane con le patate è della bravissima Federica!! Lei ha realizzato dei panini, io con lo stesso impasto, un treccione!!
A dir la verità.. pensavo che le patate appesantissero il pane.
Invece, mi sbagliavo!!
Sorpresissima ho sfornato un pane fragrante e leggerissimo!! Da provare!!
Buono, buono!! Morbidissimo!!
Ho seguito alla lettera la sua ricetta, unica sostituzione il lievito. Ho usato quello secco attivo.
Grazie Fede!!!!!


INGREDIENTI:


Per l'impasto e la lievitazione ho utilizzato la macchina del pane. Programma 1 ora e 30 minuti.
Versate farina, lievito, malto e latte,  unite poi le patate schiacciate e fredde.
Successivamente aggiungete lo strutto, il sale e l'acqua necessaria.
Trascorso il tempo, prendete l'impasto e formate delle pagnottine o un filone.
Spennellate la superficie con dell'olio e fate lievitare un'altra ora.
Preriscaldate il forno e fate cuocere a 200° per circa 20 minuti (mezz'ora per il filone).


Se vi è piaciuta la ricetta cliccate qui..

Follow on Bloglovin Follow Me on Pinterest

lunedì 23 gennaio 2012

Torcetti


Quanto mi piacciono i torcetti!!
Non troppo dietetici a dir la verità!!! ..ma una volta ogni tanto me li godo senza rimorsi!!
Sono prodotti tradizionali delle Valli di Lanzo, del Torinese e delle Vallate Biellesi.
In origine erano semplici rotolini di pasta di pane, passati nello zucchero e cotti nei forni a legna del paese,  in attesa che questi fossero pronti per infornarvi il pane.
Nell'800 invece con l'aggiunta di burro e lievito divennero dei veri e propri pasticcini secchi.

Per ottenere un buon torcetto, bisogna assolutamente usare burro di malga o comunque di altissima qualità!!
Sono ottimi intinti nello zabaione!!!!!
Ma noi li sgranocchiamo anche così!!!! Buonissimi!!!!
Felice lunedì!!!!

Sempre con me:
Farina "00" Molino Rossetto
Teglia rettangolare Guardini linea KeraMia
Carta Forno Cuki

INGREDIENTI:
  • 500 g di Farina "00" Molino Rossetto
  • 1 bustina di lievito secco attivo
  • 100 g di zucchero
  • 1 cucchiaino di essenza di vaniglia
  • 1 cucchiaino di sale
  • 200 g di ottimo burro
  • 150 ml di acqua tiepida
  • zucchero di canna per la copertura
Setacciate la farina in una larga terrina e mescolatevi il lievito.
Al centro fate un buco e versatevi lo zucchero, l'essenza di vaniglia, il sale e il burro ammorbidito ma non fuso.
Amalgamate il tutto con una forchetta aggiungendo l'acqua un pò per volta.
Lavorate l'impasto sulla spianatoia per almeno 15 minuti. Se volete potete usare l'impastatrice, io ho fatto così.
Rimettete l'impasto nella terrina, coprite con della pellicola e lasciate lievitare per 2 ore o fino al raddoppio.
dividete l'impasto in rotolini lunghi circa 15 cm. Accostate le estremità e schiacciatele dando al biscotto la classica forma a goccia. Passate il biscotto nello zucchero di canna e posizionatelo sulla teglia coperta da carta forno. A questo punto nebulizzate i biscotti con dell'acqua (usate uno spruzzino per alimenti). In questo modo lo zucchero con il calore caramellerà.
Preriscaldate il forno e cuocete i biscotti a 200° per 10 minuti.


Se vi è piaciuta la ricetta cliccate qui..

Follow on Bloglovin Follow Me on Pinterest

giovedì 19 gennaio 2012

Zuppa di Zucca, Cavolo Nero e Fagioli


Freddo glaciale!! -7!!
L'alberello di prugne che in estate rallegra il giardino in questi giorni si presenta così..  vestito di bianco e avvolto da un mantello di nebbia!!!!
Un'influenza che s'è aggrappata a me e non mi vuole mollare!!!! ..regalo del maritino!!! Grazieeeeee!!!!!
Insomma, tra il clima e gli acciacchi di stagione, ieri mi è venuta voglia di portare in tavola una bella zuppa rustica!!!
Consolatoria e poco impegnativa, visto l'abbandono della voglia e delle forze!!!
Se volete esagerare ^_^ !!!! Servite la zuppa con dei crostini di pane casereccio spolverizzati con del pecorino stagionato. Fate gratinare il pane in forno qualche minuto. 
Da leccarsi i baffi!!!!
Semplice & Buonaaaaa!!!!

INGREDIENTI:
  • 1/4 di zucca
  • 7-8 foglie di cavolo nero
  • una manciata di fagioli borlotti (congelati del mio orto)
  • 1 costa di sedano
  • 1 cipolla bianca
  • 1 spicchio d'aglio
  • sale e pepe
  • 1 cucchiaio di olio
  • una foglia di salvia
Ho cucinato questa zuppa con la pentola a pressione.
Fate insaporire l'olio con la foglia di salvia e lo spicchietto d'aglio per qualche minuto.
A questo punto se volete potete eliminarli, io li lascio sempre.
Tagliate la zucca a dadini, il cavolo nero a striscioline, la cipolla e il sedano a fettine aggiungeteli all'olio. Unite anche i fagioli. Mescolate.
Coprite la verdura con acqua fredda e salate.
Chiudete la pentola a pressione. Cuocete a fiamma alta finchè non comincia a fischiare.
A questo punto abbassate la fiamma al minimo e fate cuocere per 30 minuti.
Sfiatate la pentola, apritela e passate metà verdura con un passaverdura a fori larghi.
In questo modo otterrete una zuppa corposa. 
Aggiustate di sale e spolverate con il pepe.
Servite calda.


Se vi è piaciuta la ricetta cliccate qui..

Follow on Bloglovin Follow Me on Pinterest

lunedì 16 gennaio 2012

Tarallini "Chiusi a Chiave"


C'è un'ora del giorno in cui a casa mia si cerca con avidità qualcosa da sgranocchiare.
Siamo più o meno tra le 18 e le 19!!! Ora di rientro da lavoro di mio marito e fine giornata di studio e sport della piccola. Che io sia a casa o meno.. non importa, basta solo che la scatola di latta sia sempre rifocillata di stuzzichini.
Tra i preferiti dagli affamati di casa troviamo i tarallini!! Preparati con il finocchietto, con la cipolla, con il pepe (poco per la piccola), con l'origano, insomma largo alla fantasia e al gusto personale.
Devo però dire una cosa. Io sono assolutamente astemia e la ricetta originale prevede che il liquido usato per impastare sia.. vino bianco. Non posso!! ..non ce la faccio e allora sostituisco sempre il vino con l'acqua.
In compenso uso un olio extra vergine da sogno che arriva dalla stupenda Campania!!! Grazie Mg!!!!!!
Non rabbrividite!! Molto, molto simili ai classici preparati con il vino.
Altra cosa.. una vicina di casa, tempo fa mi spiegò che al suo paese "chiudono i taralli a chiave"..
..ho seguito il consiglio e mi sono pure divertita!!!!
Felice lunedì a tutti!!!!!

INGREDIENTI:
  • 500 g di Farina "00" Molino Rossetto
  • 130 g di olio extravergine di oliva
  • pepe o altri ingredienti a scelta q.b.
  • 10 g di sale
  • 200 ml di vino bianco (io acqua)

Sulla spianatoia, versate la farina e fate la fontanella. Al centro versate l'olio, il sale, il pepe e infine il vino bianco, io l'acqua.
Impastate tutti gli ingredienti per una ventina di minuti, la sua consistenza deve essere molto compatta, quasi difficile da lavorare.
Formate una palla, coprite con un canovaccio e fate riposare l'impasto una mezz'oretta.
Trascorso il tempo, dividete l'impasto a pezzettini e con il palmo della mano ricavate dei bastoncini.
Formate una goccia, sovrapponete i due lembi e chiudete premendo con la chiave.
In questo modo si salderanno alla perfezione.
Mettete i taralli ottenuti su un canovaccio pulito.
Fate bollire una pentola d'acqua. Tuffate una decina di taralli per volta e aspettate che vengano a galla.
Scolateli e adagiateli su un canovaccio. A questo punto, fate asciugare per qualche ora.
Fate scaldare il forno a 200° C (ventilato), raggiunta la temperatura infornate per 30 minuti.
Estraete i taralli e fate raffreddare.
Riposti in scatola di latta, durano più giorni.

Se vi è piaciuta la ricetta cliccate qui..

Follow on Bloglovin Follow Me on Pinterest

giovedì 12 gennaio 2012

Torta di Mandorle e Pere


Ecco un altro dolce dal sapore campagnolo!!
Ricca di frutta e senza lievito. Questa torta ha passato stranamente con voti alti, il giudizio del maritino che.. non ama la frutta cotta.
Le mandorle e lo zucchero di canna la rendono golosissima.
Da provare!!

Sempre con me:
Farina "00" Molino Rossetto
Tortiera Cannellata Linea Morgane Guardini
Cuki Carta Forno

INGREDIENTI:
  • 2 grosse pere
  • 200 g di mandorle
  • 150 g di zucchero di canna
  • 170 g di farina "00" Molino Rossetto
  • la punta di un cucchiaino di noce moscata in polvere
  • 2 uova
  • 3 cucchiai di rum
  • 2 cucchiai di latte
  • 100 ml di olio di semi
  • un pizzico di sale

Tritate nel mixer le mandorle con lo zucchero, trasferitele in una terrina e mescolatele con la farina, il sale e la noce moscata.
Sbattete in un'altra terrina le uova e il rum. Unite l'olio.
Versate a poco a poco gli ingredienti secchi, mescolando fino a ottenere un impasto consistente.
Versate il tutto in uno stampo di 24 cm di diametro foderato di carta forno.
Tagliate le pere in quarti, eliminate il torsolo e affettatele sottilmente. Schiacciate le fette con il palmo della mano in modo da aprirle a ventaglio e trasferitele sulla pasta.
Scaldate il forno a 180°.
Mettete il dolce nel forno caldo e fate cuocere per un'ora.
Ottima sia tiepida che fredda.

Se vi è piaciuta la ricetta cliccate qui..

Follow on Bloglovin Follow Me on Pinterest

lunedì 9 gennaio 2012

Paté di Broccoletti e Nocciole al Prezzemolo


Adoro i dolci!! ..in egual misura però amo anche le verdure.
Mi piacciono tutte, da quelle amarognole, a dir la verità poco gradite ai miei, a quelle più amate e classiche.
Solitamente le cucino in modo semplice e le condisco solo con un filo d'olio, sale e pepe per coglierne in pieno il gusto.
Qualche mese fa sfogliando "cucina naturale", trovai questa ricetta. Fu amore a prima vista.
Un paté semplice, ma con quel pizzico di gusto in più, bello da presentare in tavola e versatile!!
Per un aperitivo o un antipasto, accompagnato da pane integrale o di segale.
Servito con carne bianca, oppure, ma  non ditelo a nessuno, come ho fatto io!!! .. per condire un piattino di pasta integrale.
Insomma dopo giorni e giorni di pranzi ricchi, ora è tempo di dieta detox!!!!

INGREDIENTI:
  • 350 g di broccoletti
  • 20 nocciole
  • 60 g di parmigiano grattugiato
  • 1 spicchio d'aglio
  • 1 mazzetto di prezzemolo
  • 3 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • sale e pepe
Pulite e lavate i broccoletti, divideteli a cimette e fateli cuocere a vapore per una decina di minuti o finchè saranno teneri.
Toglieteli dalla pentola e tenete l'acqua di cottura. Tuffate le cimette cotte, in acqua ghiacciata, per conservarne il colore. 
Una volta fredde scolatele.
Tostate nel frattempo le nocciole in una padella, devono diventare dorate e croccanti.
Inserite nel mixer le foglie di prezzemolo accuratamente lavate e asciugate, le nocciole ormai fredde, il parmigiano, l'aglio e due cucchiai di olio.
Frullate. A piacere potete unire altro olio a filo, ricavando così un pesto omogeneo.
Unite le cimette, salate, pepate e frullate tutto insieme.
Se necessario aggiungete poca acqua di cottura dei broccoletti.
Ricetta trovata su "Cucina Naturale" di ottobre.


Se vi è piaciuta la ricetta cliccate qui..

Follow on Bloglovin Follow Me on Pinterest

mercoledì 4 gennaio 2012

Muffin alle Mele



Ogni momento del giorno, ha il dolce che meglio gli si addice.
Trovo che questi muffin siano speciali per la merenda, magari accompagnati da una buona tazza di tè.
Mi piacciono i dolci rustici, quelli di una volta insomma!!! ..a patto che.. siano morbidi!!!
Zucchero di canna grezzo, farina integrale e mele, più semplice di così..

INGREDIENTI:
Preparate i pirottini.
Setacciate i due tipi di farina, il lievito, la cannella, il sale e lo zucchero. Mescolate.
Grattugiate le mele con una grattugia a fori larghi.
Unite le mele al composto di farine e mescolate.
In un'altra ciotola amalgamate il latte, l'uovo e il burro fuso.
Unite i composti liquidi e secchi e mescolate delicatamente fino a renderli omogenei.
Dividete l'impasto nei pirottini e coprite con una cucchiaiata di zucchero di canna grezzo e se volete una spolverata di cannella.
Cuocete nel forno già caldo a 200° C per 25 minuti, finchè i muffin non saranno dorati.
Toglieteli dal forno e serviteli caldi.
Sono buonissimi anche freddi.


Se vi è piaciuta la ricetta cliccate qui..

Follow on Bloglovin Follow Me on Pinterest

lunedì 2 gennaio 2012

Focaccia Dolce al Miele e Cannella



Iniziamo l'anno con una colazione dolce.. ma non troppo.
Piccoli bocconcini di semplice focaccia preparata con parte di farina integrale e dolcificata con miele. 
Coperta con una nuvola di zuccchero a velo e cannella in polvere, la quale conferisce un tocco speziato che contrasta piacevolmente con il dolce del latte e del miele.
Un'ottima sostituzione ai classici biscotti. Perfetta con un buon capuccino, che a me non deve mai mancare o con un tè che invece mai deve mancare alla mia metà!!!
E che sia per tutti un anno all'insegna del buon cibo.. salutare!!!!

INGREDIENTI:
In una casseruola fate sciogliere a fiamma bassa il burro con il latte, senza farlo bollire.
Unite il miele e continuate a mescolare senza spegnere il fuoco per un paio di minuti.
Lasciate raffreddare.
In una ciotola, setacciate le farine e aggiungete il lievito, l'uovo, la scorza grattugiata, il succo di mezza arancia, un pizzico di sale e cannella e mescolate continuamente.
Aggiungete poco alla volta il composto di miele, latte e burro ormai raffreddato.
Amalgamate bene il tutto e versate in una teglia quadrata o rettangolare piccola (12x15), unta di burro e cosparsa di farina.
Mettete in forno preriscaldato a 180° C per una ventina di minuti.
Sfornate e spolverizzate il dolce con zucchero a velo, setacciato con la punta di un cucchiaino di cannella in polvere.
Ricetta trovata su: La grande Cucina Italiana.


Se vi è piaciuta la ricetta cliccate qui..

Follow on Bloglovin Follow Me on Pinterest