lunedì 4 maggio 2015

Delizia al limone di Sal De Riso


Sì lo so, la delizia al limone di Sal De Riso 
è delicatamente rivestita da un finissimo velo di crema, 
ho avuto modo di gustarla ed ammirarla in Costiera Amalfitana, 
proprio da lui. 
Oltre alla bellezza del posto, 
ho goduto anche di questo grande premio per la gola!!! 
Diciamo che la mia è la versione "rustica", 
ho avvolto le cupolette con abbondante crema... 
 crema talmente buona che non sono riuscita a trattenermi ^_^
Ovviamente la ricetta è di Sal De Riso!!


PER IL PAN DI SPAGNA:
  • 150 g di uova
  • 90 g di zucchero
  • 40 g di farina
  • 25 g di fecola
  • 1 pizzico di sale
  • 25 g di mandorle dolci tritate
  • la buccia di 1/2 limone bio
  • 1/2 baccello di vaniglia
PER LA CREMA AL LIMONE:
  • 40 g di tuorli d'uovo
  • 40 g di zucchero
  • la buccia grattugiata di un limone bio
  • 40 g di succo di limone
  • 40 g di burro
PER LA CREMA PASTICCERA AL LIMONE:
  • 180 g di latte fresco intero
  • 80 g di panna fresca liquida
  • 80 g di tuorli d'uovo
  • 60 g di zucchero
  • 15 g di amido di mais
  • 1 pizzico di sale
  • buccia grattugiata di un limone bio
  • 1/2 baccello di vaniglia
PER LA BAGNA AL LIMONCELLO:
  • 30 g di acqua
  • 30 g di zucchero
  • 50 g di limoncello
  • la scorza di 1/2 limone
PER LA FARCITURA:
  • 60 g di latte fresco intero
  • 110 g di panna montata zuccherata
  • 30 g di limoncello


 Per il pan di spagna, sbattete con le fruste i tuorli con 40 g di zucchero, la scorza di limone e i semini di vaniglia fino ad ottenere un impasto spumoso. A parte, montate gli albumi a neve con un pizzico di sale e lo zucchero rimasto. Setacciate insieme farina e fecola e unite le mandorle tritate fini. Incorporate ai tuorli gli albumi montati e aggiungete la miscela di farine. Distribuite nello stampo a semisfere unte e infarinate. Cuocete per 15 minuti in forno a 170 °C. 


Per la crema al limone, grattugiate la scorza del limone pulito e poi spremetene il succo. Mettete la scorza grattugiata in infusione nel succo per circa 20 minuti. Sbattete i tuorli con lo zucchero, poi diluitevi 40 g di succo di limone. Ponete a fuoco minimo e, sempre mescolando con un cucchiaio di legno, cuocete fino a 80°. Allontanate dal calore e immergete il pentolino in un bagnomaria di acqua fredda. Con un mixer a immersione rendete la crema liscia e vellutata. Lasciate raffreddare fino a circa 50°, aggiungete il burro a pezzetti ed emulsionate ancora con il mixer a immersione. Coprite la crema con pellicola e conservate in frigo.

Per la crema pasticcera al limone, riunite in un tegame il latte, la panna e le scorze di limone, portate appena a ebollizione e lasciate in infusione per 1 ora. Amalgamate con una frusta i tuorli con lo zucchero, i semini di vaniglia, l’amido e il sale. Gradualmente, sempre mescolando, incorporate il latte filtrato. Cuocete fino a 82 °C per circa 1 minuto. Versate la crema in una ciotola e ricopritela con pellicola trasparente. Riponete in freezer per 20 minuti e poi conservate in frigorifero a +4 °C.

Per la bagna al limoncello stemperate lo zucchero nell’acqua profumata con la scorza di limone. A fuoco basso portate a bollore per 1 minuto. Lasciate raffreddare e unite il limoncello.

Composizione del dolce.
Amalgamate la crema al limone ben fredda alla crema pasticcera. Aggiungete 30 g di limoncello e 30 g di panna montata zuccherata. Mescolate bene tutti gli ingredienti e con l’ausilio di un sac-à-poche farcite internamente le cupole di pan di Spagna, bucandole dalla parte inferiore.
Bucherellate con uno stecchino le cupolette farcite ed irroratele con la bagna da pasticceria.
Alla crema avanzata incorporate con delicatezza 80 g di panna montata zuccherata, poi diluite con 30-40 g di latte fresco, trasformando così la crema in una glassa densa. Adagiate le delizie su un piatto e ricopritele di glassa. Decorate le delizie con un ciuffo di panna montata e del limone grattugiato. Lasciatele in frigorifero  fino al momento di servire.



Se vi è piaciuta la ricetta cliccate qui..

Follow on Bloglovin Follow Me on Pinterest

lunedì 27 aprile 2015

Whoopie Pies alle fragole con crema di yogurt


Continuano gli esperimenti con la polvere ottenuta dalla frutta essiccata :)
Questa volta ho aggiunto all'impasto dei Whoopie Pies, due cucchiai colmi di polvere di fragole, 
ottenendo un fantastico colore ed un delicato aroma di fragola. 
Sempre più innamorata del mio essiccatore :)
Torniamo a noi.. conoscete i Whoopie Pies? 
Sono biscottoni morbidi di origine americana tenuti insieme da una golosissima farcia, 
in questo caso ho usato mascarpone e yogurt,
ma esistono tantissime e fantasiose combinazioni,
spazio alla fantasia e felice settimana :)


INGREDIENTI PER L'IMPASTO:
  • 250 g di farina "00"
  • 2 cucchiai di polvere finissima di fragole disidratate
  • 1 uovo
  • 150 g di zucchero
  • 120 g di burro morbido
  • la punta di un cucchiaino di bicarbonato
  • 1/2 cucchiaino di estratto di vaniglia
  • un pizzico di sale
  • 150 ml di latticello oppure 100 ml di latte e 50 ml di yogurt naturale


INGREDIENTI PER LA FARCIA:
  • 200 g di mascarpone
  • 150 g di yogurt greco
  • 80 g di zucchero a velo



Preriscaldate il forno a 170°.
Foderate due placche da forno con carta forno.
In una terrina sbattete con le fruste elettriche il burro con l'uovo e lo zucchero.
In una seconda terrina miscelate la farina, la polvere di fragole tritata finissima con il macinacaffè, il bicarbonato e il pizzico di sale.
Aggiungete al composto di burro uovo e zucchero, il latticello oppure in alternativa il latte miscelato con lo yogurt e l'estratto di vaniglia. Aggiungete ora le polveri e mescolate fino ad ottenere un composto liscio.
Con l'aiuto di una tasca da pasticceria con la bocchetta liscia, create tanti mucchietti ben distanziati tra loro poichè la pasta in cottura si espande.
Infornate le placche una alla volta e cuocete per 10-12 minuti, quindi sfornate e lasciate raffreddare i dolcetti ancora soffici sulla placca.

Per la farcia.
Amalgamate il mascarpone e lo yogurt in una ciotola. Unite lo zucchero a velo e mescolate energicamente.
Spalmate quindi la farcia sul lato inferiore di metà dei dolcetti e accoppiate con l'altra metà.
Mettete in frigo fino al momento di servire.


A presto!!


Se vi è piaciuta la ricetta cliccate qui..

Follow on Bloglovin Follow Me on Pinterest

giovedì 23 aprile 2015

Tortine soffici con fragole fresche e polvere di fragole disidratate


Avete mai assaggiato la frutta disidratata? Io me ne sono innamorata!!! 
Non ho certo smesso di mangiare frutta fresca, ho semplicemente sostituito i molto più calorici stuzzichini della giornata con sani, pratici e golosi petali di frutta!   
Con un pizzico di fantasia si possono preparare svariati dolci e gelati.
In questo caso, ho aromatizzato e dato carattere 
alle mie semplici tortine con le fragole, 
vi lascio la ricetta :)  


INGREDIENTI:

  • 140 g di farina "00"
  • 60 g di fecola di patate
  • 100 g di zucchero
  • 100 g di burro
  • 1 uovo
  • 1/2 bustina di lievito per dolci
  • 2 cucchiai di limoncello
  • 1 bacca di vaniglia
  • 250 g di fragole fresche
  • zucchero a velo
  • polvere di fragole disidratate (facoltativo)



Lavorate il burro con lo zucchero fino ad ottenere una crema, aggiungete l'uovo, i semini estratti da una bacca di vaniglia ed il limoncello.
Versate gradatamente la farina, la fecola ed il lievito precedentemente setacciati e mescolate fino ad ottenere un composto omogeneo.
Distribuite l'impasto su stampi di carta monoporzione da tartellette, se invece utilizzate stampi classici, ricordate di imburrarli ed infarinarli accuratamente.
A questo punto, adagiate le fragole a fettine e spolverate la superficie con la polvere di fragole essiccate.
Infornate per circa 30-35 minuti, controllate la cottura con uno stecchino, sfornate, lasciate raffreddare, spolverate con abbondante zucchero a velo e ancora un pizzico di polvere di fragole.


Per la polvere di fragole. Lavate, asciugate, tagliate a fettine sottili le fragole, posizionatele ordinatamente sui cestelli, azionate la macchina e lasciate asciugare completamente la frutta per circa 12 ore. Al termine, controllate lo stato di essiccazione delle fragole, che devono risultare ben asciutte e croccanti. Toglietele dai cestelli e frullatele con un mixer fino ad ottenere una polvere più o meno fine, in base al vostro gusto. Trasferite la polvere in un barattolo sterilizzato ed utilizzate con fantasia. Ottima anche con lo yogurt.


Se vi è piaciuta la ricetta cliccate qui..

Follow on Bloglovin Follow Me on Pinterest

mercoledì 1 aprile 2015

Quiche con cipollotti


Primavera... temperature gradevoli, prati verdissimi carichi di margheritine, uccellini che cinguettano ma soprattutto, verdurine fresche da me tanto amate.
L'orto in questi giorni ha regalato spinaci, bietole e i primi dolcissimi cipollotti!!
Visto il ghiotto bottino ho pensato subito alla ricetta di Emanuela di "Pane burro e alici".
Per necessità, ho dovuto apportare una modifica, poiché in casa non avevo formaggio Brie ma solo Stracchino.
Non vedo l'ora di provare anche la versione originale.
Grazie Emanuela, è piaciuta tantissimo!!!!!!!


INGREDIENTI PER LA PASTA:
  • 250 g di farina "0"
  • 60 g di ricotta
  • 40 g di burro
  • 1 uovo + 1 tuorlo
  • sale
INGREDIENTI PER LA FARCIA:
  • 6 cipollotti divisi a metà
  • 150 g di stracchino
  • 2 uova
  • 2 cucchiai di formaggio Parmigiano
  • 1 bicchiere di latte
  • sale e pepe
Prima di tutto, preparate la pasta. Versate la farina su una spianatoia, fate una piccola fontana al centro dove metterete la ricotta, il burro freddo a pezzettini, l'uovo e il tuorlo e un pizzico di sale. 
Impastate il tutto fino ad ottenere un panetto liscio. Avvolgetelo con la pellicola e mettete in frigo.
Nel frattempo preparate la farcia. 
Lavate i cipollotti, asciugateli e divideteli a metà. 
In una terrina sbattete le uova con il latte, il formaggio Parmigiano, il sale e il pepe.
Stendete l'impasto sulla spianatoia infarinata, imburrate e infarinate uno stampo da crostata, adagiatevi la sfoglia, pareggiate i bordi e bucherellate il fondo con i rebbi di una forchetta.
Versate il composto di uova, spezzettate lo stracchino e distribuitelo uniformemente, adagiate ora i cipollotti, spolverate ancora con un po' di pepe.
Infornate per circa 50 minuti a 180° (forno preriscaldato). Gli ultimi dieci minuti ho abbassato la temperatura a 160°.
Sfornate e servite.



A presto!!!


Se vi è piaciuta la ricetta cliccate qui..

Follow on Bloglovin Follow Me on Pinterest

lunedì 30 marzo 2015

Anello dolce con albicocche e gocce di cioccolato


Per preparare questo semplice dolce lievitato
 arricchito con albicocche disidratate e tante gocce di cioccolato,
mi sono fatta aiutare dalla macchina del pane. 
Facile da fare, ma di grande effetto,
perfetto per accompagnare un buon caffè, 
ottimo servito per colazione con lo yogurt.


Buona settimana!!!


INGREDIENTI:
  • 300 g di farina 1 
  • 90 ml di latte
  • 1 uovo
  • 1/2 cucchiaino di sale
  • 80 g di zucchero
  • 4 g di lievito di birra
  • 30 g di burro morbido
  • 100 g di albicocche secche a pezzettini
  • 100 g di gocce di cioccolato 
  • 1 cucchiaio di burro per il ripieno

Sciogliete il lievito nel latte tiepido.
Versate il latte con il lievito e l'uovo nel cestello della macchina del pane.
Aggiungete la farina assicurandovi che copra i liquidi, unite il sale, lo zucchero e il burro morbido.
Regolate la macchina per impasto e lievitazione, la mia impiega circa un'ora e mezza.
Avviate la macchina, a metà impasto, aggiungete i pezzettini di albicocca secca e attendere il termine del programma.
Terminato il ciclo di impasto e lievitazione, togliete la pasta dal cestello e mettetela su una spianatoia leggermente infarinata.
Stendete l'impasto fino ad ottenere un rettangolo di 30x45 cm.
Sciogliete il burro per il ripieno e spennellatelo su rettangolo di impasto.
Cospargete le gocce di cioccolato e pigiatele leggermente.
Arrotolate l'impasto, capovolgete l'impasto in modo tale che la linea di giuntura sia rivolta verso il basso, curvate il rotolo e formate un cerchio. Mettete l'anello su una teglia da ciambella ben imburrata e infarinata.
Coprite l'anello con della pellicola leggermente unta e lasciate lievitare il rotolo finchè non risulti ben lievitato e gonfio.
Spennellate la superficie con un po' di latte ed infornate (forno preriscaldato a 200°), cuocete per 20-25 minuti, se necessita a metà cottura coprite l'anello con un foglio di carta stagnola.
Fate raffreddare su una griglia.




Se vi è piaciuta la ricetta cliccate qui..

Follow on Bloglovin Follow Me on Pinterest